Ultimi Post

L'AREA COMMENTI DEL BLOG E' STATA CHIUSA.
TROVATE LA SPIEGAZIONE AL FONDO DEI MIEI POST
PER COMUNICARE: lagrandecrisi2009@gmail.com

giovedì 4 febbraio 2010

La Manina della FED (e non solo)


Ieri il CEO di TrimTabs Charles Biderman è tornato alla carica: "Io penso che il Governo stia rastrellando il mercato azionario, sebbene non ne abbia le prove..."
TrimTabs CEO Biderman: I Think The Government Is Buying Up The Stock Market, Though I Have No Evidence

La storia è una "minestra riscaldata": lo studio di TrimTabs dei flussi d'acquisto sull'S&P 500 era già uscito il 31 dicembre 2009....
E le conclusioni erano state le stesse: FED e Governo avrebbero sostenuto i mercati (e sostanzialmente lo starebbero facendo ancora).

Insomma su un piatto caldo ecco la summa delle teorie cospirazioniste che tanto piacciono a noi famigerati Blogger....
TrimTabs Asks: Who Is Responsible For The Non-Stop Market Rally Since March; Gives Some Suggestions
31 dicembre 2009
Submitted by TrimTabs' Charles Biderman
Are Federal Reserve and U.S. Government Rigging Stock Market?
We Have No Evidence They Are, but They Could Be.
We Do Not Know Source of Money That Pushed Market Cap Up $6+ Trillion since Mid-March.

The most positive economic development in 2009 was the stock market rally. Since the middle of March, the market cap of all U.S. stocks has soared more than $6 trillion. The “wealth effect” of rising stock prices has soothed the nerves and boosted the net worth of the half of Americans who own stock.
We cannot identify the source of the new money that pushed stock prices up so far so fast. For the most part, the money did not from the traditional players that provided money in the past...
Leggetevi con attenzione il resto dell'articolo, purtroppo in inglese.

TrimTabs è una società che analizza in dettaglio i flussi di denaro in entrata ed in uscita nella borsa.
Biederman di TrimTabs non è un cospirazionista qualunque: la sua società ha come socio di minoranza Goldman Sachs e quello che dice è molto documentato.
Semplicemente spiega che tutti i dati che lui segue da 15 anni sugli afflussi e deflussi di denaro degli operatori istituzionali e del pubblico retail non riescono a combaciare con gli acquisti di borsa iniziati pesantemente da metà marzo 2009.
...non riusciamo a capire più ora da dove arriva il denaro che ha comprato in borsa da marzo. Di conseguenza il denaro che è entrato in borsa è arrivato da una nuova fonte, ha un origine sconosciuta...
Da marzo la ricchezza finanziaria sui mercati globali è risalita di 15mila miliardi di dollari di cui 6mila solo negli USA.
Per far risalire negli States il valore della borsa di 6mila miliardi, bastavano circa 100 miliardi di dollari di acquisti al mese secondo i calcoli di TrimTabs.
Come tutti sanno quando il valore di un titolo o di tutti i titoli sale di un miliardo non ci sono stati acquisti per un un miliardo, ma per una frazione, sono gli acquisti al margine che fanno salire il valore di tutta una società quotata e della borsa.
Per la FED spendere 500-600 miliardi per comprare future e ETF sugli S&P 500, Dow e Nasdaq era un modo efficace per far tornare su di 6mila miliardi la ricchezza finanziaria in borsa e di riflesso anche quella in obbligazioni corporate.
Lo ha spiegato svariate volte Greenspan: l'effetto dell'aumento della ricchezza cartacea in borsa è molto positivo perchè consente di fare aumenti di capitale, di emettere bonds, di ottenere credito, di creare fiducia nelle imprese che investono, fiducia nelle fasce alte di reddito che spendono etc...
leggi in merito Ho sottovalutato Greenspan...

Il 4 agosto nel mio articolo La Manina della FED scrivevo:

....Sono secoli che vado dicendo che c'è una MANINA che spesso interviene a sostenere i listini USA nell'arco dell'ultima ora di contrattazioni.
Naturalmente se gli indici salgono già per conto proprio, la Manina non ha bisogno d'intervenire.
Mentre se gli indici stanno scendendo, la Manina spesso compare in modo chirurgico: perfetta conoscitrice dell'analisti tecnica, difende puntualmente i supporti che se infranti potrebbero creare correzioni "molto pericolose" per la scorciatoia della BOLLA e crea solidi
floor per amplificare i successivi allunghi.
Se si sta andando molto in
rosso, la manina limita i danni virando verso l'arancione od addirittura trascinando l'indice in verde, mentre se c'è una seduta ad encefalogramma piatto... negli ultimi minuti vai con una bella dose di viagra!
Normalmente la MANINA intensifica la sua azione in modo esponenziale negli ultimi minuti.
Alcune volte ha provocato delle portentose erezioni da +0,5% in soli 60 secondi!
La chiamavo MANINA FED...e l'ho percepita a naso, per istinto.

Finalmente l'astuto Oscar ne ha trovato le PROVE:
Infine, a proposito di manipolazione dei mercati, consiglio a chi tra voi ha dei fondamentali tecnici di mercato di leggere questo STU PE FA CENTE studio realizzato Precision Capital Management sul robante gioco rialzista svolto da marzo ad oggi dalla Fed di New York, che in 42 sessioni di di mercato da allora a fine luglio ha realizzato permanent open market operations fino a 7 bn$ a volta, comprando da primary dealers che levereggiando anche fino a 500 volte realizzano salite boom degli indice Nyse quando la seduta volge al termine. Alla faccia della finanza etica. Tra banche, regolatori e politici, negli Usa di Obama è business as usual…

Come dicevo questa BOLLA è fortemente voluta come SCORCIATOIA per uscire dalla Crisi (nel breve): il Maestro Greenspan insegna e manovra dietro le quinte i suoi discepoli.
Per aiutarne il "gonfiaggio" oltre al bombardamento mediatico ci si serve anche di qualche sana manipolazione...
Alla faccia di ti tutti quei bei discorsi sulla trasparenza, sulla riforma del sistema bla bla bla bla

Ecco un'istantanea a caso della nostra cara MANINA FED in una delle sue migliori performances...















.


Sostieni l'informazione indipendente e di qualità