Ultimi Post

L'AREA COMMENTI DEL BLOG E' STATA CHIUSA.
TROVATE LA SPIEGAZIONE AL FONDO DEI MIEI POST
PER COMUNICARE: lagrandecrisi2009@gmail.com

domenica 5 febbraio 2012

La "maledizione" de "Il Grande Bluff" ed il "CASO" del Rapporto Occupazionale USA


Accidenti!
nemmeno il tempo di fare una volta tanto "l'ottimista"
ed ecco che la maledizione di questo Blog torna a colpirmi...
costringendomi a cercare ed a smascherare i Grandi Bluff....

Il Rapporto Occupazionale Americano di venerdì mi aveva stupito assai in tutta la sua sfavillante positività ben oltre alle attese.
Poi mi sono messo a leggere meglio tra le righe ed ho scoperto parecchie cosette interessanti, ben diverse dal film ufficiale e che rendono il quadro della situazione come minimo CONTROVERSO.
Non a caso negli USA siamo già in piena campagna elettorale....ed il Dato Occupazionale è quello che più di altri può FARE LA DIFFERENZA.

Il Rapporto NFP che ha sbriciolato le attese in un freddo Gennaio d'inverno presentando il quadro di un repentino BOOM occupazionale sta facendo litigare l'America e di brutto.
Nel Top della Blogosfera si sono creati due schieramenti contrapposti
Da un lato ZeroHedge, Mish Shedlock e Washington Blog che sostengono come i dati occupazionali del BLS sostanzialmente siano deformanti, poco rappresentativi della realtà, forzati se non addirittura FALSI, un vero e proprio fake come si dice negli USA.
Dall'altro The Big Picture (che cita e prende per buona un'altra fonte) e Calculated Risk affermano come le argomentazioni portate a supporto della Tesi FAKE siano errate e dunque il BLS sostanzialmente avrebbe ragione.
L'accesa querelle sta andando in onda anche nei Mass-media e tra gli schieramenti politici: come dicevo siamo in campagna elettorale...

Per il mio Blog che si occupa di Macro-socio-economia la partita in gioco è molto più importante di quella rialzista che si stanno giocando i soliti coca-cow-boys sulle borse e sui mercati: Dow Jumps To A 4-Year High, Nasdaq Surges To An 11-Year High
Per me l'interpretazione dei dati Macro Occupazionali
è l'importante discrimine
tra il quadro di una Ripresa pompata e delocalizzata a vantaggio dell'1%
ed il quadro di una Ripresa auto-sostenibile, normale ed a vantaggio di un'ampia fascia della popolazione.

Riassumendo, nello sfavillante Rapporto Occupazionale Americano del BLS
non tornano due cose.............
1- L'impressionante emorragia di persone che ogni mese "svaniscono" dalla forza lavoro, facendo abbassare in modo consistente il tasso di disoccupazione fino all'8,3% di Gennaio.
Senza questi "disaparecidos" il tasso di disoccupazione USA starebbe all'11% circa.
2- Gli strani maneggi del seasonally adjusted applicato dal BLS: queste correzioni stagionali correggerebbero un po' troppo...
Io non voglio Negare che il Mercato del Lavoro USA stia lentamente migliorando
ma un lento miglioramento è ben diverso dal quadro di un Boom occupazionale in un freddo Gennaio d'Inverno...

Di fronte ad una querelle di tale livello non potevo che interpellate immediatamente la mia "Economista preferita" ovvero Carmen the Sister del Blog di Voci dall'Estero....
Da non perdere il suo post Il Governo USA falsifica il quadro occupazionale?
Ecco un estratto
Zero Hedge fa notare:
Sembra che la gente non attiva sia esplosa con un record senza precedenti di 1,2 milioni.
No, non è un errore di battitura: 1,2 milioni di persone hanno abbandonato la forza lavoro in un mese!
Mentre la forza lavoro è aumentata da 153.9 a 154.4 milioni, la popolazione non attiva è salita da 86.7 a 87.9 milioni.
Il che significa che la forza lavoro civile è crollata al livello più basso da 30 anni, del 63,7%, e che il BLS (Bureau of Labor Statistics) sta seriamente pensando di eliminare quasi la metà delle riserve a disposizione della forza lavoro dal calcolo della disoccupazione. Per quanto riguarda la qualità del lavoro, dato che le ritenute fiscali calano anno dopo anno, questo può solo significare che gli Stati Uniti stanno sostituendo posti di lavoro ad alta remunerazione nei settori FIRE (Finance, Insurance, and Real Estate) con lavori a bassa remunerazione nell'edilizia e manifattura.
Questo per quanto riguarda il miglioramento.

Mish scrive:
- Nell'ultimo anno, la popolazione civile è aumentata di 3.565.000. Eppure la forza lavoro è aumentata solo di 1.145.000. I “non attivi” sono aumentati di 2.420.000.
- Nel mese di gennaio, la forza lavoro è aumentata di 508 mila.
- Nel mese di gennaio, i "non attivi" sono aumentati di un sorprendente 1.177.000. Se non si è nella forza lavoro, non si viene conteggiati come disoccupati.
- Il tasso di partecipazione è sceso di 0,3 – al 63,7%, il minimo dal 1984
Se non fosse per la gente uscita fuori dalla forza lavoro, il tasso di disoccupazione sarebbe ben oltre l'11%.
Alcuni di questi dati sulla forza lavoro sono dovuti a revisioni annuali.
Tuttavia, il punto rimane: Le persone stanno abbandonando la partecipazione alla forza lavoro a una velocità sorprendente, quasi incredibile, tenendo il tasso di disoccupazione artificialmente basso. ***
Il tasso di disoccupazione ufficiale è 8,3%.
Tuttavia, se si inizia a contare tutte le persone che vogliono un lavoro, ma hanno rinunciato, tutte le persone con lavori part-time che vogliono un lavoro a tempo pieno, tutte le persone che hanno abbandonato le liste della disoccupazione, perché i loro sussidi di disoccupazione sono scaduti, etc, si ottiene un quadro più realistico di quello che è il tasso di disoccupazione.
Questo numero è nell'ultima riga con l'etichetta U-6.
U-6 è molto superiore, al 15,1%.
Ed entrambi i numeri sarebbero ancora più elevati, se non fosse per milioni di abbandoni dai ranghi della forza lavoro nel corso degli ultimi anni.
Vedi la risposta di The Big Picture che sostiene come NON ci sia stata questa massa di "sparizioni" dalla Forza Lavoro...continua sul Blog Voci dall'Estero

Mese di Febbraio...
SEMAFORO MOTIVAZIONALE ROSSO


Sostieni l'informazione indipendente e di qualità



Da non perdere anche il post molto completo e documentato di Washington Blog che sostiene a spada tratta la tesi del FAKE, della falsificazione
Contrary to Government Claims of 243,000 Jobs Created, Hundreds of Thousands of Jobs Were Actually LOST In Januarydi WashingtonsBlog
E dall'altra parte della barricata ecco il mitico Calculated Risk che sostiene l'esatto contrario: altro che emoraggia dalla forza lavoro! Il livello dei not in the labor force sarebbe addirittura diminuito!
Employment: The "Not in Labor Force" actually declined in January
E salomonicamente l'ottimo TrimTab cerca di uscire dagli schemi della querelle e di trovare una pezza giustiicativa altrove: ...se non riscontriamo un netto miglioramento nel gettito fiscale delle tasse allora c'è qualcosa di molto molto sospetto nei dati del BLS....
Inoltre anche secondo TrimTab il seasonally adjusted del BLS sarebbe troppo soggettivo, nonchè troppo adjusted...
TrimTabs says: Either there is something massively changed in the income tax collection world, or there is something very, very suspicious about today’s BLS hugely positive number...
....Actual jobs, not seasonally adjusted, are down 2.9 million over the past two months. It is only after seasonal adjustments – made at the sole discretion of the Bureau of Labor Statistics economists – that 2.9 million fewer jobs gets translated into 446,000 new seasonally adjusted jobs.
Va detto che anche altre Fonti Macro supportano la tesi dell'accelerazione nel miglioramento della situazione occupazionale negli USA: mi riferisco al rapporto ADP, ai sotto indici occupazionali dell'ISM manifatturiero e servizi, alla vendita di automobili.
vedi The Gigantic Conspiracy To Inflate Jobs Numbers In America

Infine però arriva ZeroHedge che, essendosi sentito dare addirittura dello stupido...,
non ci sta
e si lancia in un'argomentatissima e (per me) assai CONVINCENTE risposta
a supporto della sua tesi dei "disaparecidos" dalla Forza Lavoro
e dei vari fakes operati dal BLS...
Explaining Yesterday's Seasonally Adjusted Nonfarm Payroll "Beat"
Since there still is confusion regarding yesterday's whopping "surge" in non-farm payrolls, which represented a 243K jump in the Establishment survey...., yet only to arrive at an employment number last seen ten years ago, when the US population was about 30 million lower (think about that: 30 million increase in population and no change in the total employed), here is the final explanation of what happened yesterday.
As everyone knows by now, January is when the BLS imposes its annual seasonal adjustment revision (more on that in a second) for the previous January-December period.
What this manifests itself most directly in, is the divergence between the Nonadjusted January number of the establishment survey of any given year and the Unadjusted number. And while the January adjustment is always substantial, it is the fact that the so-called beat was entirely based on assumptions that makes yesterday's NFP number so meaningless, and hardly the basis to assume that the US economy has taken off. .............
E ZH dunque RICONFERMA
....the end result is that in January, those "not in the labor force" did in fact rise by 1.2 million (whether compared to December or to 2011 - please, go ahead and check as many times as needed), and the labor force participation rate dropped to a new 30 year low of 63.7%, a number which incidentally only has to drop by 5% more percent for the BLS to report zero, or even a negative, unemployment rate.

Insomma la questione di questo fantasmagorico NFP di Gennaio
in USA è molto dibattuta: è già difficile districarsi in mezzo alle Statistiche Occupazionali che per definizione sono le più taroccabili del Mondo...
Ancora più difficile districarsi quando quelle che ritengo le migliori fonti informative economiche attualmente disponibili si accapigliano tra loro e sostengono tesi esattamente contrapposte.
La questione purtroppo non è nemmeno di poco peso (come spiegavo poco fa) ma, al contrario, è molto importante per il quadro macro-socio-economico.
Pertanto usiamo la buona vecchia Logica ed il principio di non contraddizione aristotelico:
di fronte ad interpretazioni così controverse dello stesso dato
è meglio sospendere il giudizio ed attendere maggiori conferme in un senso o nell'altro.
A parte i coca-cow-boys che amano scommettere d'anticipo e giocare d'azzardo....
non ha senso cantare vittoria troppo presto parlando di una svolta occupazionale e di un turning point dell'economia USA.
Aspettiamo a "bocce ferme" ed appena avrò una mia interpretazione più definita ve la farò sapere.
In ogni caso è evidente che qualcosa non va nella metodologia del BLS....e questo già lo sapevamo da secoli...;-)
pertanto io cercherò lumi e conferme SOPRATTUTTO
negli altri dati macro e nel solito benedetto CONTESTO.


Mese di Febbraio...
SEMAFORO MOTIVAZIONALE ROSSO


Sostieni l'informazione indipendente e di qualità