martedì 26 febbraio 2019

"7 milioni di americani, un record, hanno smesso di pagare le rate dell’auto: è un dato che sorprende anche la Fed..."

"7 milioni di americani, un record, hanno smesso di pagare le rate dell’auto: è un dato che sorprende anche la Fed..." 
Gli USA si sono giocati meglio di tutti il pompaggio via Banche Centrali della più grande Bolla Globale di sempre post-crack-Lehman Brothers...
ma non è che siano del tutto immuni agli effetti collaterali
che una Bolla del genere innesca per forza di cose.
Solo che - come sempre - sono in posizione ....................

mercoledì 20 febbraio 2019

I CARBONARI = da non perdere "la chiacchierata" a Malta di Leonardo Facco&Francesco Carbone

Assolutamente da non perdere
la chiacchierata a Malta 
di Leonardo Facco & Francesco Carbone
https://www.spreaker.com/user/bordelloitalia/i-carbonari
Si parla di svariati temi...
Da FallitaGlia sempre più in "deriva venezuelana",
al Bitcoin
alla Bolla globale (in teflon) pompata da FED&compari
etc etc
Ma non contano tanto i temi
quanto piuttosto L'APPROCCIO che è libertario,
dunque LIBERO&fuori dagli schemi della maggioranza di "conigli in gabbia" che se anche gliela apri.................

Ma il Bitcoin non era morto? (per la 323° volta e dintorni)

Come scrivevo ieri nella mia bacheca facebook....

Il Bitcoin
- che secondo rosikoni prevenuti/che non capiscono una mazza di questo "esperimento epocale" unico nella storia monetaria/finanziaria/economica/sociale...era ormai morto come un tulipano marcio -
man mano dai minimi a 3150 dollari di qualche tempo fa
è rimbalzato oggi fino a 4.000 dollari,
altre crypto primarie come EOS si stanno sparando +50% in un botto...
Che l'attraversamento del deserto post-esplosione-bolla 2017 stia finendo?
Che il bottom fosse 3150 e non 2800 e dintorni?
Non si sa...però volumi salgono e man mano si vedono minimi crescenti sulle top crypto-coin.
Bitcoin Infographic: 52 Times Bitcoin Died in 2010 – 2018
This Bitcoin Infographic shows you the 52 most interesting stories behind Bitcoin’s ”deaths” between 2010 – 2018.
Bitcoin’s value reached almost $20,000 (about 16 500€) in December 17, 2017. Since then the value has slowly lowered to about $3,500 (about 3 000€).
During the years, Bitcoin is known to have “died” over 300 times or even more according to many internet and press articles. These stories about Bitcoin falling can also be called Bitcoin Obituaries.
Let’s take a closer look to the interesting stories! ...CONTINUA A LEGGERE
Io inizio di nuovo ad essere moderatamente .............................

lunedì 18 febbraio 2019

Volete (veramente) bene ai vostri figli?

Vi spiego da tempo che non bisogna più incatenare i propri figli comprandogli una casetta italiota "palla al piede di mattone"....magari a mezzo isolato da casa di mammina&papino...
che ormai mezza Italia ha un bilancio immobiliare NEGATIVO ( = continua a svalutarsi ed in + ti costa)
e/o ormai è senza mercato ( = valore zero) in intere zone di FallitaGlia.
(N.B. a parte rarissime nicchie di VALORE che sono sempre più per pochi...mentre massa che ha 80% di asset allocation in sovra-esposizione su immobiliare italiota, ormai non ha più nulla o quasi, anche se spesso non lo sa...ma se ne accorgerà...troppo tardi...come sempre...)
Ed aspettate la patrimoniale straordinaria in arrivo + l'incremento boom della tassa di successione + la continuazione del trend demografico da ospizio che porterà sempre di più ad enorme offerta di casette zombie vs. domanda sempre più calante.

Dunque se sapete anche solo fare 2+2 e soprattutto se non negate la realtà...
PIUTTOSTO CONSERVATE i vs. risparmi per investire a vantaggio dei vs. FIGLI in cultura, formazione, master all'estero, studio delle lingue, crearsi un network globale etc...
in modo che vostro figlio possa evolvere = diventare "cittadino del mondo"
e non replicare lo schema dei genitori "ancorati alla casetta" in un contesto localistico/poco fluido che ormai è diventato uno schema PERDENTE anacronistico italopiteco in DECLINO IRREVERSIBILE (ed il peggio deve ancora arrivare, in accelerazione venezuelana...).
vedi mio post di quasi 3 anni fa: Gioca sporco la "retorica ufficiale" quando definisce i Giovani italiani "in FUGA"...
Nota: pare che i giovani - almeno negli USA - siano disposti a spendere più in esperienze come i viaggi o le iniziative imprenditoriali, che in beni fisici come gli immobili e le automobili.
Why young people don't buy cars and apartments anymore
Tanto per farvi capire,
ecco una simulazione su come investire dai suoi 12 anni in poi
su vostro figlio
perché non diventi un fallito senza futuro con reddito di cittadinanza...che tira a campare underwater da frustrato comprandosi la pasta "per cani" all'eurospin...
ma perché abbia la possibilità di valorizzarsi veramente globally:
(nota: nei totali = "tot" ho fatto una specie di media/approssimazione)

- alle scuole medie (3 anni) minimo 300-500 euro anno corso di inglese integrativo, oltre a quello che già insegnano alla scuola (sperando di avere un prof. decente che altrimenti non imparano nulla ed il prof. ruba-stipendio-statale non lo puoi cacciare se non con iter difficilissimo e problematico) = tot 1.500 euro ca.

- al liceo (5 anni), se iscrivi tuo figlio ad un liceo decente e non ad un liceo che fa solo da stipendificio parassitario, almeno 1.000 euro anno di viaggi-studi all'estero + 1.000-2.000 euro di attività integrative di valore come informatica, coding etc (attivabili già dalle medie) = tot 12.000 euro ca.
- al liceo al 4° anno 12 mesi all'estero in scuola equivalente = dagli 8.000 ai 20mila euro per 1 anno, dipende se in Germania, UK, Canada, USA etc  = scelta fondamentale per iniziare a salvare tuo figlio dal destino di fallito che...................

giovedì 14 febbraio 2019

ITALIA GIALLOVERDE, UNA LEHMAN BROTHERS AL CUBO (guest post)

ITALIA GIALLOVERDE, UNA LEHMAN BROTHERS AL CUBO
da miglioverde
di GERARDO COCO

Molti paesi nel mondo si trovano in situazioni critiche per enormi debiti o per situazioni di stallo o di conflitto politico, ma ciò che rende il nostro paese diverso è che non è indipendente ma si trova all’interno di un’unione monetaria e se subisse un tracollo, come terza economia, manderebbe all’aria tutti gli altri paesi membri compresa la valuta comune.
Sembra dunque di essere tornati al 2012, ma con una differenza cruciale: l’epicentro della crisi non è la Grecia ma l’Italia e non esistono risorse per salvarla.
L’Italia ha il maggiore debito sovrano d’Europa, totalmente fuori controllo.
Ha l’economia col rendimento peggiore: una crescita del Pil dell’1 percento a fronte di una spesa per interessi sul debito del 4 per cento, ergo una decrescita del 3 per cento.
Ha il peggiore problema di crediti inesigibili la cui dimensione è, grosso modo, quella dei subprime statunitensi di dieci anni fa.
La situazione italiana ha dunque il potenziale distruttivo e di contagio di una Lehman Brothers, ma al cubo.
Infatti, come qualche giorno fa ricordava Bloomberg, il debito pubblico italiano di 2.3 trilioni di euro minaccia di scatenare una reazione a catena che potrebbe coinvolgere Francia, Spagna e Germania, paesi le cui banche hanno in carico gran parte di questo debito e solo menzionarne la precarietà, scrive Bloomberg, fa venire i brividi agli operatori finanziari, specialmente dopo che l’economia italiana è scivolata ufficialmente in recessione.
Le banche francesi hanno un’esposizione enorme sul debito italiano ma quelle inglesi sono esposte verso quelle francesi, quelle spagnole verso le inglesi e così via.
È questa cascata a essere pericolosa…
Non facciamoci illusioni: con l’economia gialloverde l’Italia ha imboccato la strada del collasso definitivo se non imminente, inevitabile.
Quando sarà sempre più evidente che ....................

Conte Marionetta? VERO al 100%...che lo dica un belga un australiano un rettiliano o mia nonna...



Che vi posso dire?
è da tempo ormai che sostengo come la maggioranza del popolo italiano
sia del tutto ipnotizzata da questo Governo del Cambiamento (di 'sto caxxo)
sia sempre più dissociata dalla realtà e/o in negazione patologica della stessa
tutto viene buttato in tifo ultras senza la possibilità di un minimo di ragionamento razionale ed equilibrato, senza più alcun barlume di spirito critico.
A questo governo viene fatta passare qualunque cosa: tutto quello che fa è cosa buona e chi non lo capisce rientra automaticamente trai cattivi...
Vengono considerate OK anche cose assurde che se le avessero fatte Berlusconi od il Piddì........................

lunedì 11 febbraio 2019

La grande ONDA dei Profili FAKE sui social = più di una semplice ipotesi?

Secondo alcune fonti
i profili di facebook
(ma naturalmente anche di altri social)
sarebbero al 50% fake.
Aaron Greenspan, il primo inventore di un ‘facebook’, accusa Zuckerberg: ‘Il 50% degli utenti del social è falso’

Reality Check on Facebook

....Facebook has been lying to the public about the scale of its problem with fake accounts, which likely exceed 50% of its network.
Its official metrics—many of which it has stopped reporting quarterly—are self-contradictory and even farcical.
The company has lost control of its own product.
Fake accounts affect Facebook at its core in numerous ways:
- Its customers purchase advertising on Facebook based on the fact that it can supposedly target advertisements at more than 2 billion real human beings. To the extent that users aren’t real, companies are throwing their money down the drain.
- Fake accounts click on advertising at random, or "like" pages, to throw off anti-fraud algorithms. Fake accounts look real if they do not follow a clear pattern. This kind of activity defrauds advertisers, but rewards Facebook with revenue.
- Fake accounts often defraud other users on Facebook, through scams, fake news, extortion, and other forms of deception. Often, they can involve governments......
Pur non avendone le prove
provo ad illustrarvi la MIA IPOTESI della Grande ONDA di Profili Fake sui social
basandomi sulla mia esperienza e competenza nel settore + sul fatto che sono un Blogger Indipendente (uno dei pochi rimasti) che non le manda a dire a nessuno, di qualunque colore sia...
La cosa a me puzza sempre più di vero
e mi risulta più che evidente soprattutto nelle bacheche facebook dove si discute di politica fallitaGliana (personaggi politici, giornali, siti ect)
= si vedono un sacco di commenti piuttosto standardizzati in una certa direzione...
allora tu vai ad aprire i profili degli autori e vedi in tutta evidenza come siano profili FAKE costruiti "ad arte" seguendo alcune logiche a seconda dell'effetto che si vuole ottenere.
E' del tutto evidente se uno ha un minimo di esperienza (come me) nel settore
che NON sono profili "vissuti"
ma che c'è tutta una serie di multi-profili fake utilizzati "da una regia" per orientare in generale l'opinione dei social ed in particolare su certi temi/su certe bacheche mirate.
(Nota: magari in futuro vi spiegherò meglio come riconoscere questi profili "non vissuti" con una specie di decalogo)

All'avanguardia di tutto questo troviamo...............

venerdì 8 febbraio 2019

Dai! Mi metto anche io un cappellino da buffone così posso competere al meglio in FallitaGlia...


.
No comment .....
ormai non c'è più verso
gli argini sono stati aperti in pieno
e lo sdoganamento della merxx italopiteca
non solo è avvenuto
ma è diventato addirittura metodo di governo
(alla caxxo)
persino peggio di prima (e non era affatto facile)

AL PEGGIO NON C'E' MAI FINE
E NON FINIRÀ BENE...................

martedì 5 febbraio 2019

CALMA PIATTA (che sa di palude...) = il punto della situazione su bitcoin cryptovalute blockchain



Un mio video-sbrocco (calmo) che fa il punto della situazione sul mercato delle Cryptovalute
partendo da due episodi esemplari
1. la farsa (che si tinge anche di giallo e di "gomblodddo"...) del fondatore di uno dei principali crypto-exchange canadesi che muore giovane portandosi dietro l'unica password di dove venivano conservati 150-200ml di fondi dei clienti (che adesso pregano in aramaico per poterli recuperare...)
Cryptos: Crypto exchange customers can’t access $190 million after CEO dies with sole password 
2. la "mania" statalista centralista illiberale di volere usare la blockchain scollegandola dalla vera rivoluzione decentralizzata&libera del bitcoin per creare degli Stati ancora più illiberali in stile 1984 di Orwell...
"Per fortuna" che la blockchain (al di là della fuffa marketing che vi raccontano) realisticamente .....................

venerdì 1 febbraio 2019

Crolla l'indice PMI Manifatturiero = FallitaGlia adesso rischia di passare da una Recessione Tecnica a qualcosa di peggio...

IHS MARKIT PMI SETTORE MANIFATTURIERO ITALIANO
Le condizioni operative del settore manifatturiero peggiorano
al tasso maggiore in più di cinque anni e mezzo. L'indice crolla in territorio di contrazione a 47,8.
Sesta contrazione mensile consecutiva della produzione e dei nuovi ordini. Per la prima volta in più di quattro anni crollano i livelli occupazionali. I prezzi di vendita diminuiscono per la prima volta da ottobre 2016.....
Le condizioni del settore manifatturiero in Italia peggiorano al livello maggiore da inizio 2013 per via della forte riduzione dei nuovi ordini e quindi del più rapido declino della produzione.
Inoltre, per la prima volta in più di quattro anni diminuisce il livello occupazionale. Sul fronte dei prezzi, conseguentemente all’aumento più debole dei costi di acquisto dell’attuale sequenza di inflazione di 29 mesi, per la prima volta da ottobre 2016 crollano i prezzi di vendita.
L’Indice PMI® (Purchasing Managers Index®) IHS Markit del settore manifatturiero italiano, che con una singola cifra mostra gli sviluppi delle condizioni generali del settore, a gennaio si è attestato a 47.8, al di sotto quindi della soglia di non cambiamento di 50.0 per il quarto mese consecutivo.
L’indice di gennaio è crollato da 49.2 di dicembre e segna il peggioramento maggiore dello stato di salute del settore da maggio 2013.....
Oltre all'ingresso "ufficiale" di FallitaGlia in RECESSIONE come certificato ieri da Istat che però delinea un quadro del passato,
ecco che anche il FUTURO diventa NERO con un crollo MITOLOGICO dell'Indice leading indicator PMI Manifatturiero che già era in contrazione da mesi e mesi.
A gennaio 2019 siamo di fronte ad un CROLLO IN TERRITORIO DI NETTA CONTRAZIONE A 47,8 (!) con tutti i sotto indici che sono negativi compresa occupazione&nuovi ordini (che è il sub-indice che anticipa i mesi successivi).
Io sono stato trai primi analisti indipendenti ad anticiparvi almeno 8 mesi fa che FallitaGlia stava per scivolare .................