lunedì 15 aprile 2019

La propaganda "da 4 soldi" sull'Italia "locomotiva industriale" d'Europa (nel 1° trim. 2019)

Avrei volentieri lasciato perdere di commentare quel benedetto grafico un po' tarocco&provocatorio di Bloomberg
che dipinge l'Italia come la locomotiva industriale d'Europa nel 1° trimestre 2019
e che andrebbe contestualizzato per bene (lo farò alla fine del post) pur non essendo negativo ehh per carità!
Però le solite stronzate-forzature e/o spesso menzogne seriali dei Meme a 5 stelle o delle markette social di Salvini
mi hanno costretto anche se controvoglia perché spiegare la realtà è complesso
mentre sparare caxxate populiste con uno slogan è immediato ed efficace (soprattutto su una maggioranza di analfabeti funzionali da record) almeno fino a quando poi la realtà presenta il conto...

Prima di tutto trovo devastante questo continuo elogio dell'ignoranza e disprezzo della competenza/dell'aver studiato da parte di 'sti cialtroni del Governo gialloverde:
se Salvini che è una mezza capra - invece di dolersi di non aver studiato e prendere a modello chi l'ha fatto come avviene in tutto il Mondo avanzato meno che in FallitaGlia - sfotte di continuo "i professoroni che non ne azzeccano una"...
allora non capisco perché non sbatta fuori dal Governo e dalla sua coalizione il Prof. Tria ministro dell'economia, il Prof. Savona prima ministro affari europei ed adesso presidente Consob, il Prof. Bagnai che nemmeno so che ruolo abbia (non lo sa nemmeno lui...), lo (pseudo)Prof. Borghi consigliere economico della Lega etc etc etc
Fuori tutti i prof, gli studiati, gli espertoni, i competenti...che non ne azzeccano una!
E dentro SOLO tutte le capre incompetenti come Salvini, Di Maio, Castelli, Taverna, Paragone etc etc
W l'ignoranza ed abbasso la competenza/lo studio che non servono ad un caxxo no?
Che Salvini faccia pulizia di tutti 'sti studiati saccenti...che basta fare l'università della vita e della strada, no?
Così almeno a terzo mondo ci finiamo subito e non con un lento declino irreversibile... ;-)

Passando al mini-articolo di Bloomberg con annesso grafico sensazionalistico...

1. come sono state usate le percentuali è fuorviante perché sembra che l'Italia ..........................

venerdì 12 aprile 2019

Territorio Inesplorato: il nuovo "paradigma" della Big Bubble (to infinity...)

Nei mercati Globali ed in primis a Wall Street siamo sempre più in "Territorio Inesplorato" come l'ho definito qualche anno fa, siamo di fronte ad un nuovo Paradigma.
L'azione corale di tutte le principali banche centrali - con la FED a guidare il trend - è iniziata nel 2008-2009
per tamponare il devastante effetto domino del crack Lehman Brothers
che per un attimo ha alzato il velo sulla Bolla della finanza centralizzata, delle banche tradizionali, delle valute FIAT, dei Debiti pubblici&privati sempre più impagabili, delle leve finanziarie etc
Come ho sempre scritto una exit strategy da questo pompaggio mai visto prima è praticamente impossibile senza causare un'implosione traumatica del sistemone.

Ecco perché sta prendendo sempre più piede la soluzione di una sorta di quantitative easing permanente.
Ecco perché ormai le Banche Centrali hanno acquistato ed hanno intenzione di continuare a mettersi in pancia non solo titoli di stato, titoli tossici etc
ma un po' di tutto... incluso l'equities delle Borse, creando una manipolazione dei prezzi mai vista prima = una sorta di regia dall'alto - sia finanziaria che politica - che ricorda sempre di più una sorta di socialismo finanziario centralizzato piuttosto che un sistema di liberi mercati.
E come in tutti i sistemi centralizzati illiberali, chi è più vicino alla cabina di regia ne trae più vantaggi/guadagni...

Persino gli USA che sono gli USA e che sono il first mover di questa Big Bubble globale - dunque sono sempre in anticipo sugli altri - hanno Trump che per ragioni politiche, geopolitiche e di consenso non può permettersi nemmeno un vago rallentamento dell'economia americana e mette pressioni alla FED perché interrompa il ciclo di rialzo dei tassi e/o alla bisogna riprenda ad abbassarli.
In realtà ormai i cicli economici "classici" formati dall'alternanza di crescita e di recessioni fisiologiche, all'interno di questa nuovo paradigma della Big Bubble possono permettersi al massimo delle recessioni che si realizzino "in brevi rallentamenti della crescita" e dunque della salita continua delle Borse.
Quei brevi rallentamenti nella crescita rappresentano le recessioni "flash" del giorno d'oggi e solo quelle oggi ci si può permettere ........................

lunedì 8 aprile 2019

Ma che ve lo dico a fare?

Il Blog Phastidio fa un'analisi eccezionale per sintesi e chiarezza del Declino Italiano e del perché sia (sempre più) Irreversibile...
Sono gli stessi concetti che vi spiego anche io da secoli...ma esplicitati in modo un po' più "civile" rispetto al mio linguaggio da blogger d'assalto... ;-)
E non c'è nulla da fare perché con 7 persone su 10 che si fanno ormai mantenere da 3 su 10
il Trend del Declino non è invertibile perché qualunque opzione politica oggi votabile (anche quelle eventualmente alternative al Governo attuale) mira al consenso dei 7 su 10 ed elargisce loro assistenzialismo sempre più insostenibile, altrimenti non arriverebbe nemmeno al 3% ad eventuali elezioni...
Pertanto qualunque soluzione che possa tentare di invertire il Declino non è nemmeno sul tavolo, vedi per esempio un VERO FEDERALISMO come spiegavo qui
O Federalismo O Morte!
Dunque la soluzione è solo individuale, come vi spiego e ripeto fino alla nausea da tempo...
Quando un sistema non più sostenibile va in CRISI la via di "salvezza" è Individuale
Che il Declino continuerà almeno fino al Default, con accelerazioni venezuelane come la presente
vedi il mio post: Ma cosa diavolo sarebbe veramente questo "minestrone del sovranismo"? (con MMT allegata)
accompagnate da sempre maggiore dissociazione dalla REALTA'...
la quale però prima o poi presenta SEMPRE IL CONTO = non finirà bene, per nessuno....

-----------------------------------

Perché l’illusione dell’eccezionalismo italiano ci sta demolendo
Gli altri ci odiano, il deficit non esiste, la Bce è autoritaria, la globalizzazione ci fiacca. I mantra vittimisti portano allo schianto
di Mario Seminerio – Il Foglio


Come in uno stanco rituale, anche l’ultimo aggiornamento delle previsioni di crescita per l’Italia, elaborato questa volta dall’Ocse (ma il teatrino si ripete per qualsiasi ente di ricerca ed organizzazione internazionale si azzardi a prevedere la “sottoperformance” della nostra economia), è stato accolto a Roma e dintorni da fremiti di sdegno pavloviano ed accuse di condotta anti-italiana, frammiste a concetti del tipo “voi non capite, le cose non stanno in questi termini”.
Ogni volta, pare che agli incauti previsori sfugga la “ricetta segreta”, quella che metterà pepe e benzina nella crescita italiana.
Ogni volta, mestamente, i consuntivi ratificano che l’ingrediente magico non è affatto magico, e spesso si rivela addirittura tossico.

Anche a questo giro, quindi, dall’Italia .....................................

giovedì 4 aprile 2019

Ma cosa diavolo sarebbe veramente questo "minestrone del sovranismo"? (con MMT allegata)

MOTO perpetuo. - Dicendo "ricerca del moto perpetuo (perpetuum mobile)" si è intesa la ricerca di una macchina che si mantenesse perpetuamente in moto senza essere ricaricata o fornita di energia e più ancora quella di una macchina che producesse lavoro dal nulla o fosse capace di fornire più lavoro di quanto ne assorbe....
Fino dai tempi più remoti l'ingegnosità di innumerevoli inventori si è rivolta - senza successo - per ottenere una sorgente gratuita di lavoro...
E di fronte agl'insuccessi ripetuti, il problema del moto perpetuo è passato alla posterità insieme con quelli della pietra filosofale, della trisezione dell'angolo e della quadratura del circolo....
Gradualmente si acquistò la convinzione dell'impossibilità del perpetuum mobile, e nel 1775 l'Accademia di Parigi deliberò solennemente di non più prendere in considerazione nessuna proposta o progetto tendente a realizzare il moto perpetuo sotto alcuna forma.
I principî scientifici che giustificano questa conclusione furono però apprezzati e conosciuti solo nel sec. XIX attraverso lo sviluppo della termodinamica.....
Le macchine possono quindi trasformare energia, ma non produrla dal nulla, né aumentare quella che ricevono....
Mi sono interrogato a lungo su cosa sia esattamente quel minestrone che si definisce Sovranismo...
Detto in soldoni è un mix non ben definito di tantissime cose che coinvolge persone/ideologie anche molto diverse
ma in prima sostanza è accomunato da un'irrealistica ed illiberale NEGAZIONE DEL MERCATO (come se si potesse fare finta che non esiste...) che viene demonizzato in ogni sua forma, pur essendo ontologicamente congenito alla natura di homo oeconomicus fin dal paleolitico...
mentre lo STATO viene idealizzato come entità assoluta superiore a tutto, visto che perseguirebbe il bene comune meglio di qualunque altra soluzione, se gestito dalle persone giuste.... ;-) 
Ecco perché il sovranismo - dietro ad un populismo democratico di facciata - nasconde un'anima profondamente TOTALITARIA ed ILLIBERALE che per sua essenza mira a modelli di Stati dirigisti centralisti populisti e totalitari simili al ......................

lunedì 1 aprile 2019

L'età dell'incertezza

Dopo l'imperdibile #TRADINGESISTENZIALE = Via da Matrix! 
l'amico Enrico Giraudi torna con le sue imperdibili riflessioni
che sviluppa nel libro "Tecnologie dell'intuizione" 
e che vanno OLTRE agli schemi quotidiani nei quali in maggioranza rimaniamo "bloccati" senza più riuscire a guardare oltre alla linea di galleggiamento...
La chiave è sempre quella: sapersi adattare e saper anticipare&cogliere i nuovi trend nel Mondo che cambia. 
Come riuscire a conciliare l'apparente paradosso tra "tecnologia" ed "intuizione"?

L'ETÀ DELL'INCERTEZZA

Quando l'esercito americano era impegnato nella Guerra del Golfo, coniò un acronimo per descrivere lo scenario nel quale si stava muovendo e che ogni giorno doveva gestire: VUCA.
V sta per "volatile" (volatile), U sta per "uncertain" (incerto), C sta per "complex" (complesso) e A sta per "ambiguous" (ambiguo).
Vi ricorda qualcosa?
Sì, proprio così, è il contesto in cui sempre più viviamo e vivremo la nostra quotidianità, sia che si tratti ....................