giovedì 26 marzo 2020

#PRIMALASALUTECHIUDETETUTTO = INPS: liquidità fino a maggio e poi ciao ciao pensioni...

Pensioni, Tridico (Inps): “Fino a maggio non ci sono problemi di liquidità”...
Comeeee??!  
Solo fino a Maggio?
L'INPS avrebbe solo 2 mesi e mezzo di liquidità per pagare le pensioni se applichi il mitico "Prima la salute! Chiudiamo tutto"? 😆
Ma ma?
Come?
Un Leviatano che ciuccia 300 miliardi all'anno di cui ca. 200 di contributi e ca.100 di supporto dalle nostre tasse (se no lo schema Ponzi dell'INPS sempre più INSOSTENIBILE nei numeri&nella demografia da ospizio, sarebbe già fallito come vi dico da tempo...).
vedi miei post profetici o meglio di semplice buonsenso mentre la massa NEGA la scomoda realtà
Un Ente che costa Trecento miliardi rispetto a 1700 miliardi di PIL
- ovvero la voce numero uno di spesa pubblica da quasi 900mld -
avrebbe liquidità SOLO per ca. 3 mesi se la parte produttiva viene chiusa e non può più pagare tasse record (total tax rate vicino al 70%), contributi e balzelli?? 😅😱

Se le varie "rendite statali" verranno infine sospese e/o ridotte...
che il Coronavirus riesca infine ad aprire gli occhi a 40milioni di italopitechi lobotomizzati fuori dal Mondo mantenuti da 20 milioni? 😉
Avete presente poi la corsa al "RIAPRITE TUTTO! Fanculo alla salute! Ridateci le nostre rendite quotidiane!"... 😅😆

Come vi dico da tempo il Coronavirus è un acceleratore su più livelli
oltre che uno scomodo bagno di REALISMO ......................

mercoledì 25 marzo 2020

Il peggior caso di ingiustizia sociale e di discriminazione economica della Storia Italiana

Siamo fronte al peggiore caso di ingiustizia sociale e di discriminazione economica della Storia Italiana ma tutti zitti.
Ci sono milioni di lavoratori indipendenti&di PMI impossibilitati a lavorare per decreto legge
che sono passati di botto da avere un reddito...a zero reddito
od addirittura a reddito negativo (considerando che molte attività hanno costi fissi, dipendenti etc).
Per costoro il Governo sta offrendo con mille limitazioni 600 euro "bagnati"
...mentre le altre Nazioni - prima di fare il lockdown - hanno messo in campo protezioni molto consistenti per PMI, lavoratori indipendenti, artigiani etc
Vedi per esempio il caso della Svizzera che dal 26 marzo eroga a tasso zero il 10% del fatturato a tutte le PMI svizzere in 30 minuti o al max in 24h (sic!)
Assicurare la stabilità dell’economia svizzera continua a essere la massima priorità del Dipartimento federale delle finanze.
Con la presente misura, di semplice attuazione, il Consiglio federale sostiene decine di migliaia di PMI svizzere in modo da far fronte alle esigenze di liquidità più urgenti...
A ciò si aggiungono le misure già decise dal Consiglio federale nell’ambito del lavoro ridotto e dell’indennità di perdita di guadagno generata dal virus per la copertura dei costi salariali....

Ed altrove....
....Britain could follow the example of Denmark and Norway by promising to pay contractors a proportion of their income calculated using their earnings over the past few years.
In Norway, self-employed people have been guaranteed 80pc of their usual monthly incomes, based on several years of tax returns.

Alternatively it could adopt a French-style model and offer a flat payment for anyone whose earnings drop by more than 70pc.....
Invece in VenezuItalia milioni di persone stanno distruggendo i loro risparmi (se ne hanno) e stanno iniziando a fare la fame vera
Di fronte a tutto questo abbiamo dipendenti pubblici che stanno a casa a stipendio pieno
(con gli insegnanti che ancora si lamentano perché non sarebbero tenuti per legge a fare teledidattica e ci starebbero facendo un favore),
Appello agli insegnanti: non ascoltate i sindacati e cogliete l'occasione di sperimentare la teledidattica
pensionati che ricevono le pensioni,
dipendenti a stipendio pieno o protetti dalla cassa integrazione
e tutti questi inneggiano "senza se e senza ma" al "Prima la salute! Chiudiamo tutto!"
= evidentemente pensano che i soldi delle loro rendite&stipendi crescano sulle piante o li crei lo Stato...senza comprendere che - se distruggi l'economia produttiva - anche la salute non la salvi più come pure il Welfare...
Ahi ahi ahi: Pensioni, Tridico (Inps): “Fino a maggio non ci sono problemi di liquidità”
Il Governo non ha nemmeno vagamente accennato ad un taglio provvisorio anche del 30% degli stipendi pubblici e delle pensioni sopra una certa soglia,
che tutti dovrebbero contribuire a questa situazione emergenziale ...................

martedì 24 marzo 2020

Stasera alle ore 21 su Radio Liberi&Pragmatici: TUTTO sul PETROLIO

Stasera Martedì 24 Marzo alle ore 21 su Radio Liberi&Pragmatici
https://discord.gg/MgcYkWs 
appuntamento dal tema:
TUTTO sul PETROLIO
= la commodity delle commodities che si è schiantata (logicamente) da 60 a 20 dollari in meno di tre mesi...
insieme all'economia globale, a causa della pandemia Coronavirus (ma non solo per quello).
Occasione di acquisto mitologica?
Oppure ci vuole ancora prudenza?
Troppa volatilità?
Come sempre il timing sarà fondamentale.
Si parlerà anche di ...............

mercoledì 18 marzo 2020

Crisi 2008 vs. Crisi Coronavirus


 .
“Anche i dolori sono, dopo lungo tempo, una gioia, per chi ricorda tutto ciò che ha passato e sopportato.” (Odissea) 
In questo mio ultimo video-sbrocco
cerco di fare il punto della situazione economica&finanziaria indotta dalla Crisi Coronavirus, con il rischio di blocco della supply chain.
A seguire ................

martedì 17 marzo 2020

Coronavirus: il lockdown da solo non basta = ci vogliono anche misure "proattive"

Quindici giorni fa fui molto chiaro nel mio post 
"CoronaVairus": prima di tutto vanno tutelati "i nonni"...
ma purtroppo in Italia, pur di fronte alle evidenze dei DATI,
nulla è stato fatto per implementare uno specifico contenimento della categoria più colpita come livello di mortalità dal Coronavirus
= gli over 70
(ancor di più se con patologie pregresse).
 "People over 70 in the UK will be quarantined at home for 4 months in a 'wartime' effort to tackle coronavirus..." 
In UK invece pare che abbiano capito da subito quello che sostengo:
è fondamentale una quarantena molto stretta degli anziani perché - da tutti i dati disponibili - sono i più colpiti e muoiono in modo esponenziale rispetto alle altre fasce d'età.
Questo servirebbe
1. a salvargli le penne
2. ad intasare meno gli ospedali
3. a limitare i danni economici del lockdown.
Non è l'unica misura da prendere,
non è la soluzione (lo è solo il vaccino)
ma è un'importante misura complementare che andava presa fin da subito anche in Italia.

N.B. con questo non voglio dire che le altre fasce di età non vengano contagiate
ma solo che hanno possibilità ......................

venerdì 13 marzo 2020

La Scuola (pubblica) ai tempi del CoronaVairus...

La scuola (pubblica) ai tempi del Coronavirus (con in omaggio un bello SBROCCO alla fine del post).

Nota: io da anni mi sono organizzato ed attivato, dunque non sono più all-in FallitaGlia.
Purtroppo però la delocalizzazione completa - se hai vari legami - è un processo lento/graduale. Manca poco per fortuna...

Mia figlia va ad un Liceo pubblico scelto tra quelli considerati "migliori".
Naturalmente - come ormai nella maggioranza dei casi - ti va un po' a culo:
se hai un professore bravo, preparato, con senso della responsabilità e che sa tenere la classe...allora tutto va liscio (fiuuuu!).
Se invece trovi un insegnante incapace, che se ne fotte etc allora tuo figlio non imparerà nulla in quella materia (perchè quel prof. non lo puoi cacciare nemmeno morto)
e dovrai compensare con lezioni private (con relativi costi) e/o con il tuo tempo/competenza (home schooling).
Nota: lo avevo già messo in conto nelle scelte scolastiche su mia figlia e nella strategia complessiva.

Risultato = invece che cercare di offrire ........................

lunedì 9 marzo 2020

Fare la spesa ai tempi del coronavirus...

Io ho già fatto da tempo una super dispensa di cibo che mi da una bella autonomia
e sto tappato in casa il più possibile (tanto io sono praticamente fully in telelavoro)
evitando il più possibile contatti con tutti, in primis con mia madre di 87 anni che rischia ben oltre alla media.
vedi il mio post: "CoronaVairus": prima di tutto vanno tutelati "i nonni"...
Inoltre per le cose deperibili faccio quasi sempre la spesa on-line.
Oggi però decido di fare una veloce incursione a comprare un paio di cose fresche alla più vicina CRAI che è anche poco frequentata.
Oltretutto decido di andare in ora morta (9.30) per stare ben distante da tutti nelle corsie deserte
e naturalmente NON ci vado con il mezzo pppublico appiccicato alla gggente (su quelli però nessuna limitazione ehhh...)
ma con la Vespa d'epoca euro 0 (tiè!)

Mi blocca però mia moglie perchè mia figlia si era vista da poco con 4 amici
ed il Nonno di uno di questi è finito ieri sera in ospedale con infarto e dispnea - che è normale in questi casi - ma per sicurezza è stato sottoposto al tampone coronavirus.
Aspetto dunque bestemmiando che ci dicano il risultato altrimenti dovrei auto-isolarmi...passano quasi 3 ore ed il nonnino è NEGATIVO, yeah! (in bocca al lupo per l'infarto pero!)

Corro alla Crai che a quel punto però è piuttosto pienotta:
tutto nella norma pero.......................................................

lunedì 2 marzo 2020

"CoronaVairus": prima di tutto vanno tutelati "i nonni"...

AGGIORNAMENTO DEL 4 MARZO
E finalmente ci stanno arrivando anche i virologi, il Governo etc etc
che sarebbe bastato solo fare 2+2 come ho fatto io...
- Nuovo vertice del Governo sul coronavirus: in arrivo misure sanitarie più restrittive con anziani invitati a restare a casa....
- La virologa Ilaria Capua: “Tutelando gli anziani possiamo frenare la diffusione
- La virologa Gismondo. «Non è una pandemia (N.d.R. su questo non concordo) ma gli anziani sono a rischio»


---------------------------------------------------

Ma è tanto difficile capirlo?
E' tanto difficile uscire dai soliti schemi standard e prendere decisioni efficienti/proattive?

Quelli riportati qui accanto sono i dati OMS sulla distribuzione per età del coronavirus: cosa vi salta agli occhi?
Ma passiamo alla lista dei decessi da coronavirus in Italia.
Scrivevo nella mia bacheca facebook il 25 febbraio:
....Decessi da Coronavirus in Italia: donna di 75 anni, donna di 68 anni malata di tumore e che aveva appena avuto un attacco cardiaco, uomo di 84 anni con quadro clinico già compromesso, uomo di 88 anni (sic!), uomo di 80 anni, uomo di 62 anni con patologie cardiache ed in dialisi...
Purtroppo ad oggi la lista dei decessi è cresciuta, ma se controllate si sono aggiunte nella quasi totalità tutte persone di 80 anni, 85, 87 ed addirittura un paio di 90, 91 anni, trai quali molti con patologie preesistenti.


Gli anziani logicamente sono quelli che spesso già decedono per una normale influenza, figuratevi dunque per il coronavirus che non è una normale influenza.
E logicamente intasano i preziosi quanto rari posti di rianimazione intensiva che servono a trattare i casi più gravi.
La medicina non è onnipotente: molte volte non riesce a CURARE, dunque molto meglio PREVENIRE e salvare i nostri cari anziani prima che sia troppo tardi.
Dalle statistiche invece le persone più giovani nella maggioranza dei casi contraggono forme più lievi o che comunque non necessitano della rianimazione intensiva.

Vogliano dunque fare 2+2?!
Io non sto di certo dicendo che "i vecchietti" vanno lasciati crepare, ci mancherebbe!
Sto dicendo al contrario che proprio per la LORO SICUREZZA
vanno applicati schemi di contenimento non solo geografici (dove ci sono i maggiori focolai)  
ma anche anagrafici sugli over 65.

Questo non solo.......................