Ultimi Post

lunedì 27 aprile 2015

Le tasse scendono e gli asini (italioti) volano



(nota: il titolo trae ispirazione da un azzeccatissimo titolo del Blog "Phastidio")

Trai vari Mantra che vengono ripetuti tutti i santi giorni dalla banda di Renzi
e che vengono poi rilanciati dal blocco compatto dei mass-media in stile Pravda+Istituto Luce...
c'è quello che le tasse sarebbero state abbassate....uhhhh già....

In effetti anche un bambino di 5° elementare che non sia un italiota medio ma semplicemente una persona normo-pensante
capirebbe che è "matematicamente" impossibile abbassare le tasse
in un Paese nel quale
1. la Spesa Pubblica continua a rimanere praticamente invariata ben al di sopra del 50% del PIL,
con tagli irrisori/fittizi e con la tendenza strutturale a salire ulteriormente, vedi per es. il trend demografico italiano da ospizio...



2. il PIL da almeno 10 anni non cresce più in modo sostanziale ed anzi è crollato di ca. il 10% in pochi anni.
Allo stesso tempo il trend di Declino Strutturale ...........................

giovedì 23 aprile 2015

I tre grafici "anti-illusioni" del giorno...



Ecco i tre grafici "anti-illusioni" del giorno...
Non hanno nemmeno bisogno di particolari commenti
e dimostrano ancora una volta come NO HOPE for this ITALY
(non a caso) in Declino Strutturale ed Irreversibile da 35 anni di fila.

Non solo la popolazione fallitaGliana è sempre più vecchia = entro 30-40 anni gli over65 saranno circa il 60% della popolazione
(grafico "in omaggio" per meglio contestualizzare gli altri tre...)


ma oltre il 30% dei giovani rimasti in FallitaGlia non fa un CAZZO di niente
e stiamo parlando della "decisiva" fascia 20-24 anni nella quale normalmente ti giochi il tuo futuro...
l'età nella quale ALTROVE si formano&decollano i Bill Gates, gli Steve Jobs, gli Zuckerberg, i top-neuro-chirurghi, i top-scienziati, manager etc etc
od anche solo le persone normali che vogliano avere qualche speranza di REALIZZARSI&VALORIZZARSI normalmente...
non perdere il mio post: Se penso che in Italia la maggioranza (inconsapevole) conta ancora sul fatto che avrà una pensione (decente)...


La mappa della disoccupazione in Europa.........................

mercoledì 22 aprile 2015

Però accidenti...da quando sono tornato dal SE Asiatico sono sinceramente colpito dal ritmo della "Ripresa Italiana"...



Però accidenti...!
Da quando sono tornato dal SE Asiatico....
è tutto un trauma a ripetizione... ;-)

Ma voi mi raccomando...
continuate pure a stare qui a fare le COZZE
perché c'è la Ripresa....
o perché con qualche soluzione mitica che vi propinano,
l'Italia non oggi, non domani
ma dopodomani sicuramente
potrà ripartire invertendo il suo Declino Strutturale/multi-causale che dura da 35 anni di fila...
uhhhh giàààà....



Ed intanto vi state perdendo i treni in giro per il Mondo Globalizzato...
e che treni!

Mi scuso per questi collage quasi senza commenti
ma tanto ormai che capzio c'è da commentare?
I fatti sono auto-evidenti: basta SOLO ACCOSTARLI uno accanto all'altro....
E chi vuol capire (ed attivarsi) capisca (e si attivi)
Per gli altri non posso fare NULLA.....

PADOAN DIXIT
Padoan, Italia è uscita dalla recessione
ANSA.it‎ - 13 ore fa
"L'economia italiana e' uscita dalla recessione". Lo ha detto il ministro dell'Economia.......
E LA REALTÀ HA RISPOSTO...

Cronache da un Paese in "vibrante" Ripresa... ;-)
Ripetete il Mantra con me...
OMMMMM "ma le Banche italiane sono messe meglio di quelle degli altri Paesi..." 
OMMMMM
 
VENETO BANCA ILLIQUIDABILITA' DELLE AZIONI E QUASI 1 MILIARDO DI PERDITA..LE PERDITE PER GLI AZIONISTI POTREBBERO ESSERE APPENA INIZIATE...
le azioni che perdono di valore del 25% in un giorno, ma non solo...sono altamente illiquide.............................

martedì 21 aprile 2015

Quanta gente si sta perdendo il mega-treno immobiliare di Berlino! (insieme a tanti tanti altri treni...)



Nemmeno il tempo di tornare dal Sud Est Asiatico per il nuovo Progetto in corso...
che anche la mitica Operazione Valchiria (mi compro Casa a Berlino) lanciata a fine 2011 e proseguita in varie puntate fino ad oggi
viene e riconfermata in tutta la sua efficacia, potenzialità e ritorno d'investimento nientepopodimeno che sul Financial Time....
Io da anni vi ripeto come Berlino Capitale d'Europa è un macroscopico "treno immobiliare"...e sta solo a voi prenderlo o perderlo.

Lo scenario immobiliare berlinese che descrive il Financial Times è uno scenario da BOOM (!) e per svariati drivers concomitanti.
L'ANALISI del FT COINCIDE SOSTANZIALMENTE CON TUTTE LE MIE ANALISI&PREVISIONI SU BERLINO CHE VI ILLUSTRO DA PIU' DI TRE ANNI ED IN NETTO ANTICIPO, mentre l'informazione mainstream arriva come sempre in netto ritardo. ;-)
Una cosa è certa:
stando qui a fare le COZZE in FallitaGlia Feudale ed in Declino 
di Treni ne perderete MOLTI...a Berlino, in SE Asiatico, nelle Repubbliche Baltiche (ve ne parlerò presto) etc etc

Se penso che ci sono ancora delle persone che,
invece di stare in affitto in Italia e comprare a Berlino in Boom,
oggi stanno persino ancora comprando casette fallitaGliane a scarsa prospettiva di rivalutazione, sempre più illiquide (se non addirittura invendibili perché molte aree/tipologie non hanno più mercato), oberate di tasse e con il rischio dell'armageddon finale riforma del catasto+tassa di successione...(vedi al fondo del post).

Ma come vi spiegavo, ormai il mercato Berlinese è diventato SELETTIVO:
la prima ondata da "un tanto al chilo e dove cojo cojo ... tanto non posso sbagliare pagando a stra-saldo" ormai è passata.
Dunque non è più il tempo di comprare dal primo broker (spesso improvvisato) che ti capita a tiro e che ti offre quello che ha sul momento.
Ecco perché ho aperto una collaborazione.............................

lunedì 20 aprile 2015

Trauma (feudale) del ritorno in FallitaGlia


Il problema non è tanto il Jet Lag...
quanto piuttosto la pericolosa metamorfosi "fallitagliota"... ;-)
FOTO 1:
qualche giorno fa .... sulla via del ritorno in FallitaGlia dalla fruttuosa spedizione nel SE Asiatico in boom economico/demografico...
con lo sguardo perso lontano...NON tanto verso il ritorno quanto piuttosto verso la prossima ri-partenza ;-)
FOTO 2:
l'orrida regressione in "homo fallitagliota"...dopo soli due gg in FallitaGlia Feudale
= 4 ore da Malpensa a Torino per soli 138km e 55 "euri" da pagare a caste&corporazioni
+ tante tante tante altre inefficienze feudali&palle al piede che subito ti (ri)assalgono
Risultato?
Declino strutturale italiano da 35 anni di fila....


SOLUZIONE:
ri-partire il più presto possibile per Italialtrove...prima che la metamorfosi in "italiota" diventi irreversibile&definitiva
e prima che quello sguardo puntato verso nuovi orizzonti si spenga per sempre...
come sta accadendo alla maggioranza di voi.
#VIADIQUI! #ITALIALTROVE

Il ritorno in FallitaGlia Feudale dal Sud Est Asiatico in Boom Economico è stato (logicamente) un trauma...
Tanto per incominciare................................

Un semplice Ritorno alla Normalità

Premessa:
leggetevi ben bene questo post
che descrive il Surreale&Pericoloso Mondo all'incontrario della BIG BUBBLE
QE (Quantitative Easing) + ZIRP (tassi/rendimenti a zero e/o addirittura in negativo).
Così sarete in grado di contestualizzare e di meglio comprendere
il senso del mio Progetto in Sud-Est Asia
(sono appena tornato dalla prima fase della "Spedizione")

Investimenti in Economia Reale ed a Rendimenti Positivi (molto positivi...).
Un semplice ritorno ad un Mondo Normale
(il più possibile lontano dalla Bolla...)
nel quale tornino a valere le normali regole della finanza e dell'economia, incluso il rapporto rischio/rendimento.
Nel quale torni a prevalere l'economia Reale sulla Finanza e torni ad essere premiato il Risparmiatore rispetto al Debitore.
Un Mondo nel quale tassazione&burocrazia siano semplicemente "sostenibili" e non trasformino qualunque progetto in "non fattibile a priori" perché tanto "il gioco non vale la candela"...

Prima guardatevi questo video:



 --------------------------------------------------------

BANCHIERI COME THELMA & LOUISE. E GLI INTERESSI NEGATIVI AUMENTANO LA DEPRESSIONE
18 aprile 2015
di Gerardo Coco

«Ci sono due cose infinite, diceva Einstein, l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi».
Di sicuro ce ne sono sempre meno sull’universo economico e finanziario guidato dalle banche centrali e dai governi.

Secondo una stima della J.P Morgan nell’eurozona ci sono più di €1.5 trilioni di debito con più di un anno che danno rendimento negativo.
Non solo i governi ora chiedono denaro in prestito ma, pure, che i prestatori si accollino una perdita.
Per avere un rendimento positivo bisogna acquistare obbligazioni tedesche e danesi di almeno sei anni, mentre quelle olandesi, austriache, svedesi e finlandesi a cinque anni.
E col trend in atto si prevede che il club dei paesi a tasso negativo si allargherà.
Interesse negativo significa prestare denaro pagando una penale per avere il privilegio di finanziare i governi. In che buco nero di stupidità siamo entrati?....................................

venerdì 17 aprile 2015

Sono appena tornato dal SE Asia in Boom Economico...Vediamo un po' se l'Italia è peggiorata, migliorata o rimasta invariata...


Sono tornato (purtroppo per la maggioranza di Voi che non vuol vedere...).
Rieccomi in FallitaGlia dopo l'intensa e fruttuosa spedizione Sud-Est Asiatica.
Un salutone da Bangkok & dintorni
Vedi la mia foto sulla via del ritorno...con lo sguardo perso sugli orizzonti futuri...
mentre penso già alla prossima ri-partenza (con estensioni dalla Thailandia .... a Laos, Cambogia, Birmania etc)
e mentre cerco di non pensare al "ritorno nel bellissimo ma terribìle" Lager Feudale FallitaGliota...

Prima di partire mi chiedevo: ma al mio ritorno come sarà Fallitaglia?
Migliore?
Peggiore?
Uguale?
Ripartiamo dunque da quella domanda...
A voi la risposta sulla base del Collage che trovate più avanti...
Prossimamente approfondiremo il bilancio della mia esperienza in SE-Asiatico
ma soprattutto a beneficio del Gruppo Reale che è interessato concretamente a muoversi.
Il Blog manderà solo riflessi e suggestioni...
Tant'è e tanto basta...perché io non faccio Marketing ma al massimo cerco d'integrare il mio Gruppo già formato con nuovi elementi selezionati e "di valore", che soprattutto condividano "una visione comune".

Appena tornato....eccomi subito "assalito" dai numerosi "segnali"
della Ripresa "renziana" col botto..
e del Rinascimento "squinziano"... ;-)
.................................................

giovedì 9 aprile 2015

Un salutone da Bangkok & dintorni

Un salutone da Bangkok & dintorni!

La spedizione "SE Asia" procede a ritmo incalzante, tanto che non ho nemmeno il tempo di scrivere sul blog.
Eccovi dunque un breve post, con alcune rapide "pennellate".
Qui siamo in pieno boom anni '60 e c'è tantissima "ciccia"...
(naturalmente solo se hai il canale giusto in loco...e noi non solo ce l'abbiamo ... ma lo stiamo ulteriormente sviluppando ed ottimizzando).
In confronto la mia felice "entrata" a 18.300 pt sul FTSE MIB (oggi siamo circa a 23.500) al massimo sono "spiccioli" da regalare alle belle ragazze del luogo... ;-)

E se la Thailandia è in boom anni '60...
Cambogia e Laos sono verdi praterie anni '50 o '40... ;-)
Ma se uno non vede con i propri occhi e non tocca con mano......................

venerdì 3 aprile 2015

In viaggio verso "un'economia felice"....




Domani partirò alla volta di Bangkok per la prima fase del progetto "SE Asia"
(chi fa parte del "Gruppo" ha già ricevuto maggior informazioni).
Pertanto per circa 15-20 giorni il Blog verrà aggiornato solo saltuariamente.

Lo so, le classifiche lasciano il tempo che trovano...
ma spesso danno indicazioni utili, soprattutto se si mettono insieme vari pezzi del Puzzle ed il disegno inizia a diventare chiaro ed intelligibile.
Dunque....almeno secondo il Bloomberg Misery Score,
sto per andare ad immergermi in un'ECONOMIA FELICE o quantomeno in un'economia meno infelice delle altre... ;-)

clicca sull'immagine per ingrandirla

Thailandia e Svizzera le economie più felici del 2015
Il Misery Score di Bloomberg misura la “tristezza” economica a partire da inflazione e disoccupazione.
Se la passano bene Svizzera e Thailandia, male l’Italia che è solo 39esima
Si può misurare la felicità di un’economia?...........................

giovedì 2 aprile 2015

(post inutile) Renzi ha abbassato le Tasse e c'è la Ripresa...Istat: la pressione fiscale sale al 50,3% nel 4° trim. 2014...

Ma che strano....
Renzi da tempo afferma con spavalderia di aver abbassato le tasse attraverso i suoi mitici "cinguettii" via twitter
"Tasse meno 18 miliardi (80 euro, irap, bebe', contratti tempo indeterminati). 
Si puo' fare di piu'. Ma dopo anni intanto per la prima volta meno tasse". 
Lo scrive Matteo Renzi in una serie di tweet.
Ed infatti eccovi serviti...
La pressione fiscale aumenta, nonostante gli annunci in senso contrario arrivati negli ultimi mesi dal governo. 
Secondo l’Istat, nel quarto trimestre 2014 la pressione fiscale è stata pari al 50,3%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre del 2013 (50,2%). 
L’Istituto di statistica comunica che nell’intero 2014 è risultata pari al 43,5%, in aumento anche di 0,1 punti percentuali rispetto all’anno precedente (quando si era attestata al 43,4%)....
Nel complesso del 2014, le uscite totali sono aumentate dello 0,8% rispetto all’anno precedente e il corrispondente rapporto rispetto al Pil è stato pari a 51,1% (50,9% nel 2013)....

............Quindi.....nel 2014 la pressione fiscale non è realmente diminuita; la spesa pubblica è aumentata, come conferma il fatto che la sua incidenza su Pil, al netto della spesa per interessi è passata dal 46,1% del 2013 al 46,5% del 2014; l’avanzo primario è stato lievemente ridotto (da 1,9 a 1,6%), per dare respiro minimale alla congiuntura, realizzando solo in parte minima o più propriamente infima la grancassa di promesse con cui Matteo Renzi è arrivato a Palazzo Chigi.............
Riassumendo: la Pressione Fiscale continua a salire
(anche se Renzi avrebbe abbassato le tasse...potete ridere o piangere...a vostra scelta...)  
e tanto per cambiare continua ad aumentare anche la Spesa Pubblica.
Per inciso:
sappiamo tutti che la Pressione Fiscale Reale è al 70% od anche oltre.
Dunque...
niente di nuovo sotto il sole di un Paese Fallito ma in Ripresa ;-) 
..................

martedì 31 marzo 2015

La Pravda e l'Istituto Luce a confronto erano dei principianti...

Per fortuna che il 4 aprile partirò alla volta di Bangkok per la prima fase del progetto "SE Asia"...
perché francamente inizio ad avere una seria crisi di rigetto nei confronti della pesantissima manipolazione e "controinformazione" messa in atto in FallitaGlia...

Governo, associazioni di categoria, istituzioni e naturalmente mass-media-a-libro-paga
tutti i santi giorni ci parlano della mitica Ripresa, ci strombazzano dati "positivi" (spesso manipolandoli e/o decontestualizzandoli),
ormai ci parlano persino di "Rinascimento italiano": vedi qualche giorno fa Squinzi di Confindustria ... anche se in realtà ho scoperto che ciarlava di "Rinascimento" già nel 2012.... eh eh eh ;-)
Allo stesso tempo vengono ignorati o messi in sordina i numerosi dati NEGATIVI
che sono ancora più Negativi perché il contesto esterno è eccezionalmente favorevole = Quantitative Easing, tassi bassissimi, euro debole, petrolio in saldo etc etc
Ve lo spiegavo nel mio post: Con la "zombie-economia" italiana non funziona nemmeno più il "calcio nel culo"....
Insomma...è in atto un vero e proprio capovolgimento della realtà:
infatti l'Italia sta sprofondando sempre di più nel suo Medioevo Feudale e nel suo Declino strutturale, come vi ho spiegato e dimostrato più volte. 


Io come blogger indipendente sono abituato a smontare le balle della (dis)informazione ufficiale
ma un livello simile di "alterazione/CAPOVOLGIMENTO della realtà" non l'avevo mai visto...
a confronto l'Istituto Luce e/o la Pravda erano più affidabili ed autentici....

Il martellamento messo in atto sulla Ripresa..........................

lunedì 30 marzo 2015

DOLLARO FORTE? SE NEL 2008 C’E STATA “UNA” CRISI, ORA POTREBBE ESSERCI “LA” CRISI (guest post)

di Gerardo Coco

La rivalutazione del dollaro sta impensierendo la Federal Reserve e non solo.
La maggior parte del debito mondiale è denominata in questa valuta ma il reddito per pagarlo è espresso in valute relativamente più deboli e pertanto il costo dell’esposizione per i debitori è aumentato: ci vuole più valuta locale per comprare dollari per pagare capitale e interessi.
Dollaro forte significa turbolenza in arrivo.
Un criterio per stimare la vulnerabilità dell’economia mondiale e il rischio di una sua involuzione è dunque la valutazione del debito in dollari.
Negli ultimi 40 anni è stato raro vedere un dollaro forte ma quando lo è diventato è stata subito crisi.
Nel 1997/98 parecchi paesi asiatici e la Russia furono costretti a svalutazioni drammatiche e default dei debiti contratti in dollari.
Il termine “contagio” entrò nel vocabolario finanziario e oggi il rischio di contagio mondiale dovuto alla rivalutazione del dollaro è, rispetto a quell’epoca, alla terza potenza.  
Nel mercato globale sono stati presi in prestito 9 trilioni di dollari.
Per render l’idea: un valore pari alla somma del PIL del Giappone e della Germania.
Movimenti bruschi o contrazioni di questa massa di denaro possono sconvolgere in pochi secondi l’intera finanza mondiale.
Fino al 2008.............

venerdì 27 marzo 2015

Con la "zombie-economia" italiana non funziona nemmeno più il "calcio nel culo"....

Abbiamo già ripetuto più volte (e ve lo ripetono ad nauseam sui mass-media)
come l'Italia possa beneficiare di "una finestra favorevole" grazie all'apporto potenziale di alcuni drivers positivi ed esogeni, collegati ad un contesto molto particolare.
1. Crollo (anomalo) del Prezzo del Petrolio (okkio però che questo è un driver molto volatile e manipolabile)
2. Super-Quantitative Easing da 1140mld della BCE di Draghi, che fa decollare le Borse, fa scendere ulteriormente i rendimenti dei titoli di stato, i tassi dei mutui e dei prestiti etc etc
3. Crollo-svalutazione competitiva dell'euro da circa -20% sul dollaro USA e da -10 -20% sulle altre principi valute
4. Contesto dell'Economia Globale che scricchiola qua e là ma che sostanzialmente ancora tiene (grazie alla BIG Bubble Globale QE+ZIRP)
Vi ricordate la sparata di Confindustria?
Nelle loro previsioni i drivers di cui sopra potrebbero persino avere un potenziale positivo sul PIL italiano 2015 da +2,1%...ed alcune mie fonti interne mi hanno confermato come non avessero nemmeno bevuto né fumato roba buona....dunque la spiegazione a tale "sparata" va ricercata altrove... ;-)

Io non ho mai negato il valore addizionale di questi drivers,
però ho sempre evidenziato come siano fattori eccezionali, passeggeri ed esogeni
che vanno a cozzare con la Struttura Feudale ed in Declino Strutturale dell'Economia Italiana.
vedi il mio post: L'Italia non è (nemmeno) un Paese "Statalista" ma un Paese "Feudale&Corporativo" (2.000 persone legate alla "politica" gestiscono l'80% del PIL)
Un'economia che, se anche ricevesse un potentissimo CALCIO NEL CULO,
ormai farebbe solo qualche passetto stentato..................................

giovedì 26 marzo 2015

(Li ho anticipati di "soli" 7 anni...) Bankitalia: i prezzi delle case italiane non torneranno (mai) più ai livelli precedenti

Toh...ma guarda...
Anche in questo caso le mie analisi/previsioni di 7 anni fa
alla fin fine vengono confermate anche per "via istituzionale"...
come sempre a babbo (quasi) morto.... ;-)
Prezzi case, Bankitalia: non torneranno più ai livelli precedenti
Le case non torneranno più ai valori di mercato che avevano prima dello scoppio della bolla immobiliare.
A dirlo è un’analisi della Banca d’Italia dedicata proprio al mercato delle case in cui si afferma che “Difficilmente” il settore immobiliare potrà tornare ai fasti raggiunti dalla fine degli anni Novanta fino al 2006.
Secondo lo studio, infatti, “i percorsi che nel passato hanno portato alla forte crescita del settore difficilmente potranno essere riproposti nel futuro”.
....Il forte ridimensionamento del mercato immobiliare, i conseguenti elevati livelli di invenduto, un contesto demografico meno favorevole del passato, i problemi di accesso al credito di giovani e stranieri spingono verso modelli di crescita dell’intero comparto immobiliare molto diversi dal passato” si legge nell’analisi.
Gli scenari futuri saranno caratterizzati dalla “crescente attenzione alle tematiche della salvaguardia del paesaggio e delle aree verdi, al miglioramento delle condizioni di sicurezza, alla riqualificazione del patrimonio abitazione esistente, al miglioramento dell’efficienza energetica.
In questo contesto il settore sta evolvendo dall’offerta di nuove abitazioni” all’offerta di servizi abitativi” fra questi ultimi rientra la maggiore disponibilità di case in affitto o anche il “social housing”.....
Il linguaggio è un po' "felpato".... com'è giusto che sia in uno studio di Bankitalia....
ma i concetti che riecheggiano
7 anni DOPO rispetto alle mie previsioni da "blogger catastrofista"
sono sostanzialmente gli stessi che vi preannunciai......................

martedì 24 marzo 2015

"Ma io non posso andarmene dall'Italia perchè ho dei figli..."


Nella mia (ingrata) battaglia per tentare di aprire gli occhi almeno allo 0,000001% degli Italiani
facendo capire loro che FallitaGlia è in Declino Strutturale Multicausale Irreversibile
e che dunque l'unica soluzione razionale è andare oltre ad una vecchia mentalità nazional-provinciale
per adattarsi ad un Mondo Globale...globalizzandosi&delocalizzandosi (almeno parzialmente)
dopo la fase 1
ovvero quella di mostrare semplici dati, grafici ed (auto)evidenze macro-socio-economiche che i mass-media-a-libro-paga NON mostrano...
successivamente, nei rari casi in cui qualcuno accetti di non negare la realtà,
inizia la fase 2...
ovvero quella più difficile...quella che va a toccare le barriere/le resistenze psicologiche ed il "consolidato" dei luoghi comuni...

Una delle eccezioni più classiche, più comprensibili (ma anche più dannose) che vengono sollevate è la seguente: "Ma io non possono andarmene dall'Italia perché ho dei figli".
IN REALTA' E' VERO L'ESATTO CONTRARIO:
"A maggior ragione devo andarmene da FallitaGlia o quantomeno attivarmi nel globalizzarmi il più possibile PROPRIO perché ho dei figli e ne sono responsabile".

Infatti se la generazione attuale degli "anta"
ha ancora ..........................

La Cina impara in fretta: Borsa di Shanghai al rialzo per la 10° seduta consecutiva (!) mentre crolla il PMI manifatturiero

(Ve l'avevo anticipato giusto giusto ieri...e, se le analisi sono corrette, le conferme non possono che arrivare...)
Continua la serie "razzo-involtino-primavera"...
La Borsa di Shanghai si è sparata la 10° seduta consecutiva al rialzo (seppur di un capello da +0,10%...)
Più Lunga Serie Positiva di Borsa dal 1992 (vs. più bassa crescita prevista del PIL dal 1990...) +80% in un anno...
+10% nell'ultima manciata di sedute...

Eccone qui la spiegazione:

Adesso capite meglio?
La Borsa Cinese negli ultimi mesi è partita a RAZZO perché .......................................

lunedì 23 marzo 2015

La Cina impara in fretta...: Borsa di Shanghai al rialzo per la 9° seduta consecutiva (!)

Si sa...la Cina impara in fretta...
E visto che la sua economia è in netto rallentamento 
tanto che quest'anno molto probabilmente crescerà al di sotto del 7% per la prima volta da "millenni"...
(considerando i loro ritmi di crescita ed il loro "posizionamento" negli stadi evolutivi dei cicli economici...più o meno è come se fossero in Recessione)
ecco che la Borsa di Shanghai "naturalmente" è partita a razzo...ed a botte da +1% +2% alla volta...
Ed anche oggi boom-boom-Shanghai per la nona seduta di fila (!) con l'ennesimo +2%...
In un anno la borsa cinese più o meno si è sparata un +80%, mentre al contrario la sua economia ha rallentato in modo sensibile.
E la forza/velocità del rialzo è pure in accelerazione.


Mmmmmm...
mi ricorda un po' quel Paese oltre l'oceano atlantico
dove, se escono dati macro-economici più deboli del previsto....................

giovedì 19 marzo 2015

"Overstretching": mentre la maggioranza continua a vivere questa ALLUCINAZIONE COLLETTIVA...io sto tornando al MONDO REALE


Nel Territorio Inesplorato della Big Bubble...la più Grande della Storia Umana...
tutto è possibile....
ed ogni giorno la mitica battuta di Blade Runner "io ne ho viste cose che che voi umani"
va ri-aggiornata in versione 2.0 3.0 4.0 e così via...
Fino a quando non ci sarà più un caxxo da vedere e tutto si resetterà...

Nel mio post di due giorni fa Magari la linea era un po' disturbata quando la Yellen e Draghi si sono fatti le loro telefonatine riservate...
vi dissi:
Insomma credo che pure la Yellen sia rimasta un filino spiazzata:
"Significant" is probably an understatement as far as the moves in the dollar are concerned.....the dollar hasn't appreciated this quickly at any point in the last 40 years. ....
E voglio proprio vedere come se la caverà con sto tormentone del rialzo dei tassi USA...
Bene, la Yellen se l'è cavata anche con le parole...perché le parole oggi pesano più che mai....
‘No Longer Patient, But Definitely Not Impatient, Yet’
Eccezionale...meglio di un Filosofo sofista dell'antica Grecia....
La FED non è più "paziente" (nel rialzo dei tassi") ma non è ancora "impaziente"....
E subito dopo tutta la dichiarazione della FED e la conferenza della Yellen sono state improntate in stile "dovish" (da colomba)
nel senso che si sarà molto prudenti ad alzare i tassi attualmente a zero&dintorni da ben 6 anni di fila e dopo 5 anni di supposta e mitica ripresa made in USA (tanto per cambiare...cose mai viste PRIMA...).


Ecco il "fenomenale" risultato.... un paio di grafici a caso.......................

martedì 17 marzo 2015

Magari la linea era un po' disturbata quando la Yellen e Draghi si sono fatti le loro telefonatine riservate...

Magari la linea era un po' disturbata quando la Yellen e Draghi si sono fatti le loro telefonatine riservate...
nelle quali prima è stato concordato il QE della BCE da 1.140mld (iniziali...)
e poi è stato dato l'OK finale a stampare ed a svalutare l'euro.
Dunque magari NON si sono capiti benissimo... ;-)
Oppure più semplicemente ... quando pompi una Big Bubble QE-ZIRP unica nella Storia ed inondi di liquidità i mercati in leva...
può anche accadere che qualcosetta ti sfugga un po' di mano...
e che i mercati si muovano un po' troppo velocemente ed un po' troppo massicciamente
rispetto alle telefonatine anche di due incarnazioni-del-market-changer come quei due....

Lo spiego da sempre:
E come al solito quello che conta non è tanto IL MOVIMENTO
quanto piuttosto la sua VELOCITA' (in leva):
è quello che spiazza, è quello che frega il 99% delle persone normali
(e spesso anche buona parte degli istituzionali professional...che gestiscono "soldi nostri"...saltano per aria...e ce li fanno salvare con altri "soldi nostri"...),
è quello il segno lampante della BOLLA Finanziaria/monetaria che è infinitamente più veloce dell'Economia Reale, del Mondo reale...
Ed oggi, nella più GRANDE BOLLA DELLA STORIA,
la velocità è ancora più allucinante (a causa di iper-compressioni/capovolgimenti di qualunque norma finanziaria/economica)

Fatto sta che in pochi mesi una valuta come l'euro (che non è esattamente la valuta dello Zimbabwe...) ...............................

venerdì 13 marzo 2015

Immobiliare FallitaGliano: io vi anticipai le tendenze ben 7 anni fa..."Repubblica" ve le certifica solo oggi (a babbo stra-morto...)


Io ve lo anticipai fin dal 2008-2009...
Poi ve lo rilanciai nel mitico post di 4 anni fa:
La mania tutta italiana della casa di proprietà
(vedi l'area commenti dove ne discutemmo con 195 interventi ...non tanto "profetici" ma semplicemente di "buon senso e realistici"...Ed il timing a quel tempo era ancora "salvifico"...)
Vedi tutti quelli che, grazie a questo Blog, hanno switchato per tempo
dalla casette italiote (oggi anche a -50% e/o illiquidabili a qualunque prezzo...ed oggi "l'amico Draghi" vi ha pure svalutato l'euro del -20% -30%...vedi mio post E chiamiamolo con il suo nome! CROLLO DELL'EURO = dopo la svalutazione dei salari ecco arrivare la svalutazione dei risparmi...)
a quelle di Berlino (ormai anche a +100% e liquidabilissime anche in soli 21gg invece di 12-24 mesi...se va bene...)
grazie alla mitica Operazione Valchiria = Gruppi di acquisto immobiliari nella "Capitale d'Europa"
Segui link se vuoi capire che cosa fu ...e che cosa è ancora oggi....
perché il canale su Berlino è ancora aperto, vivo e vegeto
nonchè di qualità rispetto alla media dei broker improvvisati su Berlino...
Ed oggi un mercato berlinese sempre più selettivo, necessita di canali competenti...per evitare di prendere "sole".
Se interessato scrivi a lagrandecrisi2009@gmail.com

Era semplicemente matematico che l'immobiliare itaGliano scendesse in modo NETTO
e per vari motivi = le mitiche 6 streghe immobiliari.
Tutti "all'epoca" ripetevano a "pappagallo" che non c'era la Bolla Immobiliare in Italia.
In realtà una casa che in lire valeva 100 milioni
nel passaggio all'euro raddoppiò di botto a 100mila euro
come tutto del resto (1000 lire  = 1 euro)
Tutto raddoppiò...
MENO gli stipendi che non fecero +100% ma se va bene +50%
e poi dal 2011 iniziò la loro veloce vietnamizzazione che li svalutò sempre di più
aumentando il DELTA tra +100% casette (da lira ad euro) vs. +50% stipendi ....
che poi si ridusse a +30% e man mano sempre meno...
fino a passare addirittura in NEGATIVO....con stipendi da 600 euro al mese...
SONO CONCETTI DI SEMPLICE MATEMATICA...
CHE ANCHE UN BAMBINO DELLE ELEMENTARI PUÒ FACILMENTE CAPIRE...
PERCHÉ NON E' "COGLIONATO" DAL RUMORE DI FONDO DELLA DISINFORMAZIONE MAINSTREAM....;-)
Una situazione del genere già basterebbe DA SOLA a RIDIMENSIONARE di brutto i valori dell'immobiliare italiano...
Ma poi si sono andati ad aggiungere:
(SEGUITE TUTTI I LINK...NE VALE LA PENA...)
- il credit crunch delle banchette italiote con sofferenze alle stelle (BANCHE ITALIANE SEDUTE SU UNA BOMBA DA 350 MILIARDI DI CREDITI DETERIORATI)
No mutui dunque, anche se Draghi ce la sta mettendo tutta a suon di stampa-stampa e riduzione dei tassi...con mutui regalati a tasso variabile sotto al 2%...
Ma tu daresti un mutuo nuovo ad uno che guadagna 600-800 euro al mese su una casetta che vale ancora fino a 20 anni di stipendio da precario?
Infatti il rimbalzo nei mutui che strombazzano i mass-media è quasi tutto (60-70%) rappresentato da surroghe dell'esistente...ma ssstttttt.... ;-)
(reality check = c'è qualcuno di voi che, con tutto questo "boom" che vi strombazzano, sta riuscendo a vendere/non svendere la sua casetta in vendita da ormai 12 mesi e fischia? - a parte le nicchie di alcune zone/situazioni Top...)
- la disoccupazione a record storici e quella giovanile a livelli da terzo mondo
- un mostruoso eccesso di offerta in un contesto demografico da ospizio .......................