giovedì 29 settembre 2016

Ipse dixit: "Oggi da noi non c'è più un mercato immobiliare"... (io ve lo anticipo da anni)


Chiunque ancora si informi via giornali e tiggì (= la maggioranza)
si sarà fatto senz'altro l'idea che in Italia ci sia la ripresa immobiliare
si leggono titoloni su
Boom dei Mutui!
Boom delle transazioni immobiliari!
E' però una strana Ripresa quella che avviene con prezzi che continuano a calare
considerando soprattutto che, grazie alla Grande Bolla Globale indotta dalle Banche Centrali,
i prezzi degli immobili continuano a salire e sono in Bolla un po' ovunque globally
meno che in FallitaGlia ed in qualche altro Paese
o a causa guerre o perchè i prezzi erano ad un picco stellare...
Su 55 Paesi analizzati dal report KF appena pubblicato e in allegato, solo 5 registrano prezzi in calo negli ultimi 12 mesi: Ucraina, dove c’è la guerra, Grecia, Marocco, Hong Kong e Taiwan.
Knight Frank: Italia, unico Paese al mondo dove calano i prezzi delle case (Report)
L’Italia, con la Grecia, è l’unico Paese al mondo in cui i prezzi delle abitazioni sono in costante calo...
Chi segue costantemente il mio BLOG conoscerà le mie analisi&previsioni immobiliari indipendenti (merce rara in Italia)
che con netto anticipo hanno previsto per filo e per segno le dinamiche ed il trend del mercato immobiliare italiano, aiutando un sacco di gente a "salvarsi il culetto" ed a non rimanere inkastrata all-in-casette-fallitagliane.
Bene, fa piacere constatare che anche le fonti "istituzionali" arrivino alle mie stesse conclusioni
ma ci arrivino anni ed anni dopo, quando ormai l'italopiteco medio non può più porre medio ma può solo subire ed estinguersi.
Dice il presidente di Assoedilizia:
"Oggi da noi non c'è' più' un mercato immobiliare.
Non c'è più, per chi abbia risparmi investiti in immobili, nemmeno una relativa certezza di poter all'occorrenza realizzare il valore patrimoniale, attraverso la cessione del bene".

 (vedi al fondo l'intervista completa: Mercato immobiliare addio)
Ed ancora................................

martedì 27 settembre 2016

Il NO Global (globalizzato)....


Buongiorno a tutti, mi presento:
mi chiamo Costantino Ballarò e sono un convinto sostenitore del NO alla Globalizzazione e del NO alle Multinazionali.
Vi racconto una mia giornata tipo:
la mattina mi sveglio al suono del mio ultimo modello di smartphone Samsung (una multinazionale),
vado a lavarmi i denti con il dentifricio Colgate fresh control (prodotto da una multinazionale),
cago e mi pulisco il culo con la carta igienica scottex (prodotta da una multinazionale),
faccio colazione con i biscotti del Mulino Bianco ed i Corn Flakes (prodotti da multinazionali)
e poi esco con la mia Toyota Aygo (prodotta da una multinazionale e che va a benzina prodotta dalle multinazionali)
per andare all'università di Scienze Politiche a farmi ripetere dai Prof. che la globalizzazione è brutta&cattiva e che le multinazionali sono brutte&cattive.
Il pomeriggio mi metto su Facebook (una multinazionale) a scrivere attraverso il mio notebook...............................

lunedì 26 settembre 2016

Turismo: quando l'Italia era il numero UNO...poi anche QUI il Declino (e siamo solo all'inizio...)


Per il surreale "coccodè italopiteco"
Briatore vs. Puglia
e Briatore vs. Tutti
in merito al Declino del Turismo in Italia
vi lascio al mio post Nel Turismo dovremmo essere n.1 al Mondo (ma la colpa è tutta di Briatore...)

Per poter disporre di tutta una serie di dati concreti 
sul Trend del turismo italiano (che vi faranno riflettere)
passiamo la parola a LINKIESTA che ha fatto un ottimo articolo.
Così almeno invece di parlare a vanvera e per spirito "orgoglione" italiano
potrete parlare su delle basi un po' più concrete.

In sostanza anche nel Turismo
ovvero in un settore nel quale dovremmo essere senza ombra di dubbio NUMBER ONE al Mondo
il Declino (irreversibile) si sta man mano approfondendo (come per tutta l'economia italiana)
e siamo solo all'inizio...
In fondo ce lo stiamo meritando tutto
basti solo vedere la marea di battute radical chic ideologizzate e da Orgoglioni
ai semplici consigli pragmatici di Briatore
Una bellissima battuta italopiteca per tutte:....................................

Deutsche Bank: si avvicina un "Lehman Moment"?


Deutsche Bank Slumps to Fresh Record Low on Capital Concerns

Deutsche Bank shares are dropping to an all-time low

Si narra che il crack Lehman Brothers avvenne perchè, per un concorso di cause (anche politiche), si decise di non intervenire...
"nel famigerato weekend prima del crack Paulson, ministro del Tesoro di George W. Bush, riunì nella sede della Fed di New York i grandi banchieri di Wall Street per annunciare che Lehman non era troppo grande per fallire e che non ci sarebbero stati fondi pubblici per un bailout , perciò toccava a loro trovare una soluzione...."
Beh...
da quel momento in poi capirono che sarebbe stato meglio intervenire...
SEMPRE ;-)

Che su Deutsche Bank per un concorso di cause ........................

giovedì 22 settembre 2016

Nel Turismo dovremmo essere n.1 al Mondo (ma la colpa è tutta di Briatore...)


Aggiornamento di Venerdì 23 Settembre

E siamo al terzo giorno di coccodè italopiteco su Briatore Vs. Puglia
Briatore si era solo permesso di dire che nella bellissima Puglia... masserie, buona cucina e bellezze naturali non bastano...
manca anche un turismo per super-ricchi con dei resort di lusso sul mare (che allarghi l'offerta turistica)
Apriti o Cielo!
Non appena in FallitaGlia usi la parola ricchi...
l'italopiteco DOC si innervosisce subito...
visto che la sua pseudo-morale kattokomu (in verità da "rosiconi") gli dice che essere ricchi è immorale.
Adesso tocca ad Arbore sparare l'italopitecata of the day...
Arbore risponde a Briatore: "In Puglia il turismo è davvero elitario"
"Quello che sceglie la Puglia è un turismo elitario perché sa farsi affascinare da cose realmente belle, e questo non vale per tutti: ad affascinarlo è la movida gentile della nostra regione, l'accoglienza, l'ospitalità dei pugliesi...§
Da noi viene una borghesia illuminata cui piacciono le nostre spiagge e le nostre masserie, il nostro cibo e la nostra cultura. Dei buongustai ma non solo in senso gastronomico"....
Benissimo...
visto che il turismo in Puglia è elitario ed adatto alla borghesia illuminata (termine da anni '70...infatti la maggioranza è ancora ferma lì..)
se Brad Pitt o l'emiro del Quatar o Madonna etc volessero venire in Puglia
o si adattano a fare turismo secondo i dettami di Arbore...
oppure se gli saltasse il ghiribizzo di andare in un resort di lusso...vorrà dire che si fotteranno e che andranno in un'altra regione o Nazione ;-)
(nota: l'indotto del turismo di super-lusso non è da poco...)

Per uno che abbia un approccio normale, razionale e pragmatico
è chiaro come ciascuno sia libero di fare turismo come gli pare...
in agriturismo...con lo zaino.. a vedere opere d'arte...a farsi le canne negli uliveti
o magari anche in un Resort di super-lusso...sempre che ci sia...
E' chiaro come ogni regione abbia le sue peculiarità "turistiche" di attrazione
ma è anche chiaro come allargare l'offerta il più possibile non sia un'idea del tutto idiota e da scartare a priori.
Non è che sarebbe il caso di piantarla di sparare cavolate ideologizzate italopiteche per 3gg di fila su cose semplicemente scontate e pragmatiche?
#nohopeforthisitaly

Alla fin fine non è che il turismo in Puglia è persino un po' troppo elitario? ;-)
Voleva INVESTIRE e fare un RESORT e pare che anche lei fosse addirittura una "borghese illuminata"...
ma l'albergo .............................

mercoledì 21 settembre 2016

Brexit: una partita aperta (e NOI ci saremo a giocarcela = 1-4 Dicembre Spedizione a Londra = "Christmas Brexit Party")

Io mi diverto come un pazzo a vedere tutta quella gente che fa il tifo anti-UE anti-euro ma sempre dalla tastiera, senza mai alzare il sederino...
E fanno il tifo pure come si fa il tifo...
ovvero in modo irrazionale
e dunque prendendosi delle cantonate mitologiche...
Intanto continuano a subirsi passivamente la realtà a suon di mazzate
invece di anticipare e cavalcare i trend...

Prima ci fu Tsipippras...
ed il mitico referendum che avrebbe fatto tornare ai fasti dell'antica Atene madre della democrazia etc etc
IO smontai razionalmente fin da subito tutto questo ambaradan
mentre i tifosi (virtuali) vivevano come al solito nel Mondo dei sogni
(e li propinavano alla massa italiota piegata da 8 anni di Crisi e dunque pronti a credere a qualunque Pifferaio Magico...mentre in realtà siamo solo all'inizio...)
Epilogo del Referendum Ellenico-Farsa: Tsipras propone un piano simile a quello rigettato dal 61% di NO (ed i Mercati esplodono al Rialzo)
Risultato?
Le mie analisi/previsioni come spesso accade si realizzarono per filo e per segno
mentre i tifosi si presero le solite gran cantonate
e sono ancora lì a perdere un pezzo alla volta...

Poi fu la volta del Brexit:
tutti a tifare come matti = sfanculamento della UE, fine dell'Eurozona, libertà dei popoli contro Troika&multinazionali (multinazionali? ah ah ah ah!), lotta dura&pura alla Dittatura UE etc
e sotto sotto a pensare che se anche l'Italia facesse lo stesso andrebbe da Dio ... come starebbe andando il Regno Unito...anche se è da totali cialtroni anche solo fare un vago paragone tra due fattispecie del tutto diverse.
Ed io a dire:
guardate che la partita è appena incominciata,
è del tutto aperta ed è complessa,
non è facile prevedere come andrà a finire...

Inoltre il crolletto dei dati macro UK post shock (inaspettato) del SI al Brexit
ed il successivo rimbalzo potrebbero essere sommovimenti di breve
basati sulla svalutazione di breve della sterlina (?? che in un'economia come quella UK tutta servizi ha impatto minore che altrove)
o basati sul fatto che il Brexit è ancora tutto da vedersi...ha tempi lunghi...è pieno di incognite...e dunque potrebbe anche arenarsi...

Insomma...
per quale delle due ragioni i dati macro UK sono rimbalzati?
Secondo me .............................

martedì 20 settembre 2016

Ecco i risultati del mio "giornalismo di indagine" sul "fattaccio" di Gianni Morandi che osa far la spesa di Domenica (Oddio! Oddio!)

L'antefatto
(surreale/italopiteco ma anche devastante per la nostra economia e per la nostra società)
lo trovate nel mio post di ieri = LEGGETELO O RILEGGETELO
This is FallitaGlia! = Essere insultati su Facebook per aver fatto la spesa di Domenica
Ebbene
mi sono detto...facciamo un controllino diretto
e sono andato ad intervistare commessi vari di Carrefour, Pam Panorama e CRAI.
Ebbene
il quadro che ne risulta è il seguente

1. chi ha contratti "vecchi" se viene chiamato a lavorare la Domenica gli devono essere riconosciuti gli straordinari, semplicemente perchè se lavora già i 5gg feriali è normale che se ti cooptano anche la Domenica si configuri come uno straordinario

2. mediamente dunque chi ha vecchi contratti NON viene chiamato a lavorare anche la Domenica (per economie di scala ed anche perchè 5gg sono più che sufficienti a ricoglionirti ad una cassa od a togliere scaglie&visceri al bancone del pesce...)

3. ci sono dunque nuovi contratti a 3gg venerdì-sabato-domenica e vengono pagati normalmente visto che lun-mar-merc-gio te ne puoi anche andare a giocare a golf o puoi fare trading sulle opzioni binarie (giocandoti tutto lo stipendio...)

4. questi tipi di contratti hanno creato parecchi posti di lavoro tra persone che altrimenti sarebbero state fieramente disokkupate ma radical chic...
ed inoltre sono venuti incontro alla domanda .............................

lunedì 19 settembre 2016

This is FallitaGlia! = Essere insultati su Facebook per aver fatto la spesa di Domenica

Morandi fa la spesa di domenica, rabbia dei fan: "Vergogna, ai lavoratori non pensi?"
.... la fotografia condivisa quest'oggi su Facebook ha scatenato la rabbia dei fan come rare, rarissime volte è successo sulla sua bacheca. Motivo? Gianni esce dal supermercato col sacchetto della spesa. Di domenica. 

E i fan lo attaccano: "Vergognati", "oggi è domenica anche per me ma lavoro in un centro commerciale", "la gente costretta a lavorare senza straordinari e maggiorazioni"
Insomma, la polemica vira subito sui toni sindacali (ma c'è pure qualcuno che lo invita ad andare a messa, piuttosto). 
E Morandi, stupito di aver raccolto tanto livore, chiede scusa e promette che non accadrà più: d'ora in poi "solo spesa nei giorni feriali"....

Quando stamattina ho letto 'sta roba non ci potevo credere...
Da oggi mi riprometto di non scrivere più di Cronache Italopiteche dell'Altro Mondo
sia perchè tanto Darwin (lentamente...troppo lentamente... maledetto Draghi!) sta già facendo il suo corso attraverso il processo di selezione naturale/estinzione
sia perchè mi fa venire solo tanta rabbia inutile...e perdo tempo prezioso sui ben più importanti Progetti Reali&Globali.
Come dico da tempo è un problema antropologico
un problema culturale di mentalità diffusa ed inculcata fin da piccoli
ed è la causa NUMERO 1 del Declino Italiano
del non sapere evolvere/adattarsi pragmaticamente al nuovo contesto globale,
del non sapere coglierne le occasioni e cavalcare i trend.

I risultati sono sotto agli occhi di tutti ma ripeto...il processo è troppo lento e dunque la gggenete può ancora permettersi di sparare caxxate a nastro.
C'è ancora troppa ciccia + il cuscinetto della ricchezza delle generazioni precedenti
per iniziare a darsi una sveglia e ad alzare il culetto come solo noi italiani sapevamo fare, quando eravamo in Stay hungry...Stay foolish mode...
#buonaprosecuzionediDeclino
#tantolacolpaètuttadelDivorzioBankitaliaMinisteroTesoro


A Bangkok, Londra, New York ed in mezzo mondo non è un problema ...............................

venerdì 16 settembre 2016

"Bar Sport Ita(G)lia": ...e continuiamo a parlare del "surplussss crucco"... o del panino da casa vs. mensa scolastica...che va bene così...

Continua la Rubrica "Bar Sport Ita(G)lia"...
nella quale vi pesco in giro analisi di semplice buonsenso (io non ho più tempo di scriverle)
che dunque sono "contro corrente" rispetto alla vulgata della massa italopiteca...
Sono analisi molto interessanti
ma adatte a chi non si attiva pragmaticamente
e dunque vuole continuare a parlare della rava&della fava
mentre il declino continua ed il default si avvicina sempre di più...

Dopo il primo capitolo sulla "Cermania" che dovrebbe spendere il suo surplussss...
Bar Sport Ita(G)lia: ma perchè la "Cermania" non spende un po' di tutto quel surplusss (che rrrubba a noi)?...
Torniamo a battere sullo stesso chiodo....
inutilmente....per chi ormai ha capito quello che c'è da capire e dunque si è attivato pragmaticamente...
ma è "una figata" per chi sta ancora a cazzeggiare attaccato come una cozza all-in-FallitaGlia
e dunque ha bisogno di bei discorsetti da Bar Sport
per distrarsi...
per inventarsi miti ed illusioni
per godersi fino in fondo il Declino ed il prossimo Default
senza suicidarsi...
almeno per ora....
(mentre sta condannando i suoi figli...come minimo...)


Vedete...il problema è uno solo:.........................................

giovedì 15 settembre 2016

FIAT CREDE CHE GLI ITALIANI SIANO ASINI (E FA BENISSIMO!)...

Mitico post di vera informazione di denuncia
by MERCATO LIBERO
FIAT CREDE CHE GLI ITALIANI SIANO COGLIONI (o ASINI) FIAT LOVES ITALIAN DONKEYS
Mi permetto solo due osservazioni

1. FCA fa benissimo a trattare gli italiani come ASINI e ad approfittarsene...come fanno tutti... UE inclusa... ;-)
Siamo in un Mondo Globalizzato ed iper-competitivo dove Darwin è dominante... che vi piaccia o no...
e nascondersi dietro a schermi ideologici radical chic non vi servirà ad una mazza...
a meno che i paraculi che invocate e volete mantenere siano ancora SOSTENIBILI (ed in realtà non lo sono più...)
In maggioranza gli Italopitechi
sono analfabeti funzionali (vedi tabella da fonte OCSE)
e pure ideologizzati alla caxxo fino al midollo
e pure orgoglioni in stile miseria&nobiltà
in maggioranza una banda di fierissimi&decadenti sfigati
ed i risultati si vedono eccome = Declino Irreversibile e Default sempre più vicino...
mentre la maggioranza ancora può permettersi di fare fru fru radical chic
appoggiandosi sul cuscinetto dei soldi delle generazioni precedenti (ma non durerà ancora molto...)

2. FCA ha fatto benissimo ad andarsene da FallitaGlia nel "momento del bisogno"
= mica sono dame di carità... ;-)
mica siamo ancora nella retorica patriottarda della I Guerra Mondiale che mandò al macello 650mila giovani sul fronte...
Lo Stato è un mezzo e NON un fine........................................

martedì 13 settembre 2016

La mia intervista su STOP = passa più verità&pragmatismo su un giornale "scandalistico" che su un Tiggì etc etc

...Ma dai?!...
Chi avrebbe mai potuto immaginare che quando da bambino in (noiosa) attesa dal Barbiere (rigorosamente pugliese..o comunque del Sud) 
mentre sfogliavo distrattamente STOP....
30 anni dopo sarei stato intervistato proprio da quello stesso STOP? 
E pure su economia&finanza (=100mila copie di tiratura) ... ;-)
Quando 10gg fa sono stato contattato via e-mail da un giornalista di STOP per un'intervista
mi sono subito messo a ridacchiare sotto ai baffi...
"Ah ah ah che ridere"...: parlare di economia sul giornale che già quando ero bambino trovavo dal Barbiere e me lo spulciavo...
C'era Ivan Zanicchi (e c'è ancora oggi!) e poi c'era Eros Ramazzotti con "Una Storia Importante"...la Loredana Bertè che si strafaceva etc etc
Mi faccio un'ora di chiacchierata con Manfredi (il giornalista di STOP)
e gli parlo di economia, finanza, macro-economia, Italia in Declino irreversibile, Monte dei Pacchi/banchette italiote, prossimo Default, delocalizzazione, globalizzazione investimenti, protezione risparmi di una vita... etc etc
Le solite cose insomma...
"tanto cosa ne verrà fuori su STOP?" mi dicevo tra me e me...
Ebbene questa volta anche io sono stato uno snob radical chic...ma perlomeno io ormai lo sono in rari casi
e non regolarmente su tutto come gli snob radical chic che sono maggioranza in questo Paese.
Insomma NON AVEVO CAPITO UN CAXXO... (tipico dei radical chic ideologizzati e prevenuti).
Leggo, tocco con mano...e mi rendo conto che mai il mio pensiero e le mie parole sono state così ben interpretate come nel pezzo su STOP: Manfredi ha capito tutto ed anche di più... = non è un caso come vi spiegherò più avanti ma un habitus mentale/professionale...
Allora mi si è acceso il campanellino e mi sono detto:
ma come è possibile che "un giornaletto" scandalistico che da 30 anni sta dal Barbiere o dalla Parrucchiera abbia interpretato e valorizzato al meglio l'informazione indipendente più di quanto abbiano fatto i vari mass-media che mi hanno intervistato nel tempo? (Class-CNBC, Repubblica, Rai2, La Gabbia, Piazza Pulita, Caterpillar Radio 2 etc etc...che poi LOGICAMENTE non mi hanno più chiamato...ed io specularmente rigetto i loro superflui inviti...)
La risposta è stata come l'illuminazione sulla strada di Damasco.....................

lunedì 12 settembre 2016

Bar Sport Ita(G)lia: ma perchè la "Cermania" non spende un po' di tutto quel surplusss (che rrrubba a noi)?...

Io ormai nel mio BLOG
mi occupo sempre più di iniziative/soluzioni CONCRETE&PRAGMATICHE
e non solo&sempre di ANALISI....
perchè ormai il Quadro è fin troppo chiaro...e da tempo ANCHE.
vedi qui la lista = ...ecco la lista delle mie iniziative REALI (globally)

Aggiornamento dell'iniziativa n. 9: 
il Manuale Wiki-Blog (ed un po' Wikileaks) = una guida ragionata alle principali fonti di informazione indipendente (blog etc) di economia&finanza della rete
è a BUON PUNTO
Segui LINK per capire cos'è e per prenotarlo come da istruzioni

Però capisco...
la maggioranza che NON si attiva globally
che non ha capito che HO HOPE per FallitaGlia (trend macro-socio-economico inscalfibile...almeno fino al CRASH...Avete al massimo tre-quattro anni: ve ne rendete conto? NO vero? #tictactictac)
che sta ancora bene o benino nella sua comfort zone di breve (grazie soprattutto ai capitali-cuscinetto delle generazioni precedenti) = guarda massimo a 6-12 mesi e non a 5-10 anni (quando capirà+il Declino di FallitaGlia lo morderà direttamente...allora sarà troppo tardi per attivarsi)
che nemmeno si protegge un minimo ma ha ancora TUTTO su Monte dei Pacchi&affini, su azioni bancarie + bond + bond subordinati italioti + all-in-immobiliare italiano (magari nella stessa provincia in cui abita)
che nemmeno ha una minima consapevolezza di un trend prossimo&futuro ormai auto-evidente e matematico (no pensioni o quasi, no sanità pubblica o quasi, no lavoro per giovani o quasi, no possibilità di fare impresa o quasi etc)
ebbene tutta questa maggioranza
deve pur avere qualche argomento di cui squaqquarare al Bar Sport l'Italiota
per intrattenersi& far passare il tempo...
mentre si becca sui denti ...............................

FallitaGlia mormorò..."non passa l'investimento straniero!" Zum! Zum! (= buona continuazione di Declino...)

L’Italia non è un paese per investitori (esteri)
Il caso “Commissione Ue vs. Apple”, comunque la si pensi nello specifico, ci ha ricordato che vi sono stati europei che fanno di tutto per attrarre industrie e facilitare la creazione di posti di lavoro attraverso la politica fiscale.
Ecco invece i numeri che dimostrano come i governi italiani continuino a fare di tutto per spaventare potenziali investitori esteri
La Commissione dell’Unione europea ha ordinato alla società americana Apple di pagare 13 miliardi di euro (più interessi) di tasse arretrate all’Irlanda.
Non perché il governo di Dublino lo abbia richiesto, ma perché quei 13 miliardi sarebbero un risparmio “illecito”, frutto di un accordo tra Irlanda e Apple che si configurerebbe come “aiuto di stato”.
 Ognuno la pensi come crede sulla vicenda, non è questa la sede per approfondire.
Quel che è certo è che la vicenda, con le analisi e gli approfondimenti che ne sono seguiti, ha ricordato a tutti gli italiani che ci sono stati europei che fanno a gara per attrarre investimenti dall’estero e non invece per metterli in fuga come sembriamo fare noi da anni.
Cosa vuol dire attirare investimenti dall’estero?
I numeri del caso Apple parlano da soli.
Steve Jobs, il fondatore della Mela, sbarcò in Europa nel 1980 e tra tutti i posti in cui stabilirsi scelse la città di Cork, caratterizzata allora da disoccupazione elevata e zero investimenti in vista.
Iniziò assumendo con sessanta dipendenti, e oggi Apple ne ha 6.000 in tutto il paese.
Solo per rimanere alle aziende americane, oggi che ne sono circa 700 che hanno aperto filiali nel paese celtico, dando lavoro in tutto a 140.000 persone.
Perché un investitore estero sceglie l’Irlanda e non l’Italia?
Vi sarebbero tante ragioni che potremmo elencare..........................

venerdì 9 settembre 2016

¡Que Viva la Patrimoniale!

In FallitaGlia
prima di tutto il travaso aumenterà sempre di più (è già aumentato in modo esponenziale negli ultimi anni)
poi arriveranno patrimoniali straordinarie in varie forme (anche come tasse di successione)...dunque si guadagnerà un po' di tempo ma alla fine arriverà (comunque) il Default
oppure arriveranno patrimoniali applicate progressivamente ed allo stesso tempo una serie di Default (haircut) progressivi concordati

Rileggetevi bene la mia profezia:
31 Ottobre 2019 = DEFAULT DELL'ITALIA (M-A-T-E-M-A-T-I-C-O...o quasi....)

e leggetevi bene il post dell'amico Paolo Cardenà:
L'IMPOSTA PATRIMONIALE (CHE IN MOLTI VORREBBERO): QUALI RISCHI E IMPLICAZIONI?

Però....
Per la maggioranza italopiteca le patrimoniali sono cosa buona giusta,
le tasse al 70% non sono il problema numero uno,
pagare il bollo auto, il canone rai, l'imposta di bollo sul deposito titoli, le zone blu sul suolo pubblico etc etc etc etc etc etc sono cose buone e giuste... perchè dobbiamo dare soldi allo Stato che poi si occuperà di noi al meglio ;-)
Per la maggioranza italopiteca comunque non c'è nulla da fare, dunque solo battutine auto-ironiche e fatalismo "maximo"
Per la maggioranza italopiteca le colpe sono da scaricare su questo, quello o quell'altro..alla caxxo od a seconda di come vengono telecomandati
Per la maggioranza Italopiteca invece di adattarsi bisognerebbe tornare agli anni '70 e sarebbe pure possibile farlo (secondo loro...)
Per la maggioranza italopiteca va bene così perchè sono ancora clientes/parassiti di un sistema già tecnicamente fallito (al netto dei tamponi di Draghi)
E dunque che vi posso dire?
Buona Patrimoniale a Tutti
Buona Prosecuzione di Declino
e Buon Default Finale...
Del resto un popolo che accetta supinamente un total tax rate del 65%, che lo ritiene persino giusto (se lo pagano gli altri...), che non lo considera la priorità numero 1
si merita senz'altro l'estinzione...
Italopitechi appunto...

Intanto la sapete una cosa?
Come vi ripetiamo da secoli
le PATRIMONIALI CI SONO GIÀ........................

mercoledì 7 settembre 2016

Ma veramente c'è ancora qualcuno che crede avrà la pensione?

L’Inps lancia l’allarme, la classe 1980 rischia il pensionamento a 75 anni
A causa del vuoto contributivo dovuto alla disoccupazione, pari in media a due anni per i lavoratori che hanno oggi 36 anni. Boeri, la flessibilità in uscita va introdotta ora...
CORRIERE.IT
Tito Boeri è l'unico che ogni tanto conceda qualche scampolo di verità sullo schema Ponzi che ormai è l'INPS...
Il bello è che quando le rilanci sui social
 queste news "tirano" parecchio, con un sacco di condivisioni: tutti si sorprendono come se fosse una news "bomba", qualcosa di eccezionale, di inaudito...
e NON qualcosa di assolutamente normale/logico/matematico come lo è da anni per chi legge regolarmente il mio blog.
I commenti poi sono tra il rassegnato "ma tanto che posso fare?"...il sarcastico "a 75 nemmeno ci arrivo..." ed il Che Guevara "Facciamo la Revolution"...
oppure danno colpe alla cazzo...è colpa di Renzi...è colpa della Fornero...è colpa della Merkel, dell'euro e dell'austerity...è colpa dell'eccesso di neoliberismo...è colpa della globalizzazione...è colpa delle trivelle nell'Adriatico etc etc
Il tutto da la misura di come #NOHOPEFORTHISITALY a maggioranza italopiteca che ancora vive in un'altra dimensione.

Nessuno a dire la cosa più logica e semplice (tanto meno nessun politico)
MA PERCHÉ SONO OBBLIGATO A PAGARE I CONTRIBUTI INPS SE TANTO E' SEMPRE PIÙ EVIDENTE CHE NON RICEVERÒ LA PENSIONE?
Alla luce di questa consapevolezza ne consegue che..............

lunedì 5 settembre 2016

Le crepe dell'eurozona vs. le voragini dei tifosi tafazziani italopitechi (epico scontro!)

L'eurozona ultimamente sta mostrando in modo più evidente
varie crepe lungo le linee di faglia già esistenti.

1. Francia sempre a mordere il freno con la Le Pen (grazie anche al peggiore governo socialista del Globo = quel cazzone di Hollande... E non che i governi socialisti brillino già per conto loro in modo particolare...)
2. Olanda sempre a mordere il freno con forte componente no-euro ed anti-sud-Europa
3. Austria sempre a mordere il freno con forte componente no-euro ed anti-sud-Europa
4. Germania con Merkel in ribasso ed AfD in rialzo (vedi ultime elezioni)
nota: i no-euro italioti tifano AfD...basta che salti l'euro (ad ogni costo)...
Ma AfD considera gli italiani delle ciofeche terronnen galattiche - un po' meno quelli del Nord - Divertente no?.... ;-)
5. Italia che tra un po' rischia di tornare in recessione ed allora ne vedrete delle belle sia politicamente che da parte dei mercati
6. Portogallo come sempre messo maluccio (banche in testa)
7. Grecia: defunta e zombie da tempo = nessuna novità dall'oltretomba
8. Spagna che è andata come un treno con +3,2% di PIL ma che adesso rischia di rallentare e fatica a mettere su un governo solido dopo ben due elezioni (situazione di semi-stallo)
9. Irlanda che fa appello contro la decisione della UE di multare Apple per 13mld = ha paura di perdere suo status di paradiso delle multinazionali con le sue bellissime tasse al 12,5% (a questo livello sì che le tasse sono una cosa bellissima...)
10. etc etc

In questo post non mi interessa giudicare se sia cosa buona o cattiva  che l'eurozona prima o poi salti
Voglio solo farvi un ragionamento pragmatico, al di là dei giudizi di valore
PERDONATEMI SE POTETE... ;-)
IO...in ogni caso (vada come vada) .....................

venerdì 2 settembre 2016

1-4 Dicembre: Spedizione di Gruppo a Londra per il "Christmas Brexit Party"

Pronti partenza via!
1-4 Dicembre: Spedizione di Gruppo a Londra per il "Christmas Brexit Party".... ;-)

La massa italopiteca sta lì a tifare UK che avrebbe sfanculato la cattifissima UE votando il Brexit ed ogni giorno gongolano: "vedi che i dati macro UK vanno bene e che non c'è nessun crollo?" ... "vedi che la svalutazione competitiva serve?" ... "vedi che la sovranità monetaria è una figata?" etc etc (intanto sotto sotto pensano al ritorno alla Lira, anche se il paragone con UK, sterlina&Brexit è del tutto improprio/forzato)
Però la massa italopiteca non alza mai il culo...ma sta lì solo a parlocchiare, a rosicare, a fare il tifo virtuale ed a beccarsi il Declino irreversibile italiano tutto sui denti.
Noi invece CI ATTIVIAMO IN CONCRETO ed andiamo nella Londra del Brexit a caccia di occasioni, approfittandone non solo della svalutazione post-Brexit della sterlina contro euro (che alla fin fine non è nemmeno la variabile primaria)
ma anche dei potenziali scenari post-Brexit che potrebbero fare degli UK un "paradiso fiscale" alle porte della UE...ed intendo più di oggi...visto che il total tax rate in UK è del 32% mentre nell'inferno fiscale di FallitaGlia sta ad un record mondiale del 64,8%...
(solo un pazzo masochista oggi potrebbe aprire un'impresa in FallitaGlia)


Il tutto considerando anche la notevole efficienza su ogni livello (burocrazia, servizi, legislazione etc) che fa di Londra uno dei posti migliori al mondo per fare business ed investimenti.

Bisogna fare di se stessi delle Piccole Multinazionali, dei Players Globali, bisogna adattarsi al nuovo contesto Globale, bisogna anticipare e cavalcare pragmaticamente i Trend.
Le belle chiacchiere radical chic e fuori dal Mondo le lasciamo agli Italopitechi all-in-FallitaGlia che infatti si stanno estinguendo...

Pertanto dall'1 al 4 Dicembre
il mio Blog insieme a Mercato Libero
sta organizzando una spedizione di Gruppo a Londra
- Ci saranno incontri con fiscalisti/studi legali, con agenzie immobiliari, con start-up (nel campo fintech ma non solo), con players finanziari etc
- Ci sarà .......................

martedì 30 agosto 2016

Mentre voi tirate a campare in un Paese in Declino Irreversibile che ha come mito Totò...ecco la lista delle mie iniziative REALI (globally)

Prima di tutto riflettete sulla dimensione orgogliona&terrona di FallitaGlia
Falliti ma fieri di esserlo...
PERCHÉ NON C'È LA LEGA SUD CHE CHIEDA LA SECESSIONE DAL NORD CHE (così dicono...) LI OPPRIME DA 150 ANNI? ;-)
Ve lo spiega il Principe di Salina da "il Gattopardo": vedi VIDEO
vedi la mia bacheca Facebook: https://www.facebook.com/stefano.bassi.758/posts/10155360408207281?pnref=story

Ma adesso zombies orgoglioni a parte
passiamo alle cose fattive e concrete
Tornato dalle Vacanze e di nuovo operativo al 100%
riprendiamo il filo delle iniziative REALI&PRAGMATICHE in fieri
roba non per italopitechi zombie
ma per italiani sapiens....

1. Svizzera: come sempre attivo il canale per apertura di conto legale di PROTEZIONE nella Nazione Top al Mondo...non esistono più safe haven assoluti ma RELATIVI sì
Solo un COGLIONE oggi tiene ancora tutti suoi risparmi in Fallitaglia...
se poi ancora su Monte dei Pacchi non so nemmeno come etichettarlo... è fuori dalla classifica...inqualificabile...e sono tutti caxxi suoi...i sub-umani non mi interessano...

2. Berlino: super-canale qualificato (oggi conta...non è più la Berlino del 2011 dove potevi comprare qualunque immobile ed andava bene lo stesso) sempre attivo per comprare immobili ancora sotto-costo nella Capitale d'Europa...mentre tutto il Mondo è in bolla Immobiliare... ma comprate pure casa nella provincia italiana desertificata che se no mammà&papà non vi danno i soldini per aiutarvi...

3. Thailandia: aperta società Ltd "BBK Far East Hub": in fase di test su micro-credito agricolo nelle zone ...............

lunedì 29 agosto 2016

CalAfrica = metafora di FallitaGlia

Sono tornato sabato dalla vacanze in CalAfrica (Calabria)
posto bellissimo ma altro Mondo...
non Europa ma Africa...nel bene e nel male...
Viaggio del ritorno di notte dormendo due tre ore... per evitare traffico intenso e rischi maggiori di incidenti...
fermata a Parma e visita a Battistero...
sembra la Svizzera a confronto di CalAfrica...
e poi ritorno a Torino che nel bene e nel male sembra la Francia = due Mondi Diversi...profondamente diversi...
CalAfrica bellissima e terribile con spiagge e mare stupendi ma i calabresi stanno sotto ombrellone perché mare inquinatissimo con scarichi abusivi ovunque...fanno bagno solo turisti ignari... in certe zone...non ovunque...ma rende l'idea no? (e NESSUNO ve lo dice... lo scoprite solo laggiù...)

Adesso ho 100 cose da fare...arretrati accumulati....
Manuale Wikiblog (vedi mio post In esclusiva: il "Manuale Wiki-Blog (ed un po' Wikileaks...) economico-finanziario")
Progetto Londra 1-4 Dicembre per cogliere occasioni Brexit,
progetto Bulgaria tasse al 10% Flat,
Progetto Birmania verdi praterie come se fossimo in anni '50,
Berlino Svizzera Thailandia etc etc
Chi mi costringe a fare tutto questo...?
A lavorare fin da stamattina alle 7?
Nessuno... solo la volontà, solo la voglia di migliorare, di raggiungere sempre obbiettivi più grandi e migliori...
non solo per me ma anche per famiglia amici e per la COMUNITÀ...
Questa è la VERA ................

giovedì 25 agosto 2016

Le Grandi Banche alla conquista dell'architettura Bitcoin. Intanto i vecchietti italopitechi che hanno in mano "i cordoni della borsa"...

Capite perché,
anche se questa volta un po' in ritardo rispetto al mio mood che è quello di muovermi/adattarmi sempre in anticipo,
mi sono attivato sul bitcoin e sulla blockchain?
NON PERDERE IL MIO POST: Bitcoin per tutti (o quasi)

Quello che non puoi fermare...
allora studialo e poi "fallo tuo"...
Le grandi banche vogliono l'architettura di Bitcoin per le transazioni del futuro
Ubs, Deutsche Bank, Santander e Bank of New York Mellon uniscono le forze per sviluppare la tecnologia alla base dei Bitcoin come nuovo standard per tagliare i costi
....si sono alleate per mettere a punto una nuova forma di valuta digitale, nella convinzione che possa diventare uno standard per il settore, sfruttando l'architettura di blockchain, la tecnologia su cui si basa la circolazione della moneta virtuale Bitcoin.....Come riporta il Financial Times....
Nasce il Bitcoin delle banche: il progetto che rivoluzionerà il settore bancario
25 Agosto 2016 - 08:31
Quattro grandi banche a lavoro su una nuova moneta digitale con sistema blockchain. Verso un nuovo standard bancario mondiale.....
Gli effetti sul Bitcoin "indipendente", quello della community e NON delle Banche, saranno tutti da valutare.
Da un lato il Bitcoin potrebbe diventare sempre più una NICCHIA e dunque non riuscire a fare "Boom" (ma molto dipende da cosa svilupperanno le banche sulla base della blockchain).
Da un altro lato il Bitcoin potrebbe rafforzarsi: infatti se persino .......................................