Ultimi Post

venerdì 19 settembre 2014

L'Economia è SEMPLICE



L'Economia è SEMPLICE, perché è connessa profondamente alla natura dell'Uomo.
Lo sapete: io non amo i "Talebani" delle Teorie Economiche, non importa in quale "curva" della tifoseria si schierino...
Essere integralisti in Economia non è razionale e non è efficiente.
Ideologizzare le teorie economiche non è pragmatico, tanto meno oggi che siamo nel Territorio Inesplorato della più Grande Bolla della Storia che sta invalidando molti schemi dati per scontati e molte casistiche basate sui precedenti storici.
Lo spiegavo nel mio post: Il Mercato è a livelli da pre-Crash, però....
....Robert Shiller è uno dei pochi Economisti "pragmatici" che ci capisca qualche cippa di mercati&finanza.
Gli altri invece vivono nelle loro teorie che credono esatte come la matematica...mentre al massimo sono assiomi sociologici in continua evoluzione o poco più,
credono nelle loro ideologie (non ho mai visto persone più ideologizzate degli economisti...) che spesso diventano vere e proprie "fedi",
nelle loro prese di posizione mainstream dettate dalle lobby dominanti etc etc
Invece Shiller non a caso si chiede: Is Economics a Science? E la sua risposta è: "sì e no...." 
Alla luce di quanto ho appena detto, vi consiglio vivamente.................

mercoledì 17 settembre 2014

No way out for Italy: la parabola dei 3 Default



Mediobanca: L'Italia è MORTA. Ormai solo una bomba atomica (monetaria) può salvarla
Ma tanto ormai servirebbe solo a comprare tempo
 (soprattutto per le banche imbottite di BOT&BTP)...
perché ormai siamo ben OLTRE il punto di non ritorno...
e di fronte ci rimangono solo 3 tipi di DEFAULT (= bancarotta)

1. default lento con progressivo smantellamento di tutto (servizi, salari etc) e progressivo esproprio dei risparmi: non si ammazzano di un colpo i (ricchi) debitori sistemici come l'Italia...
E' la via che è stata scelta e che stiamo percorrendo (= versione italiana della Greek Way ovvero Italian Way)
non perdere il mio post: L'Italian Way ovvero "La Dolce Inkiappettata"... (18mld di tasse in più nel 2014 etc etc) 

2. default secco&concordato dentro all'eurozona
Sarebbe comunque lacrime&sangue, oltreché difficilissimo da implementare......................

Non chiederci la "Soluzione"...



Frammenti da un discorso virtuale...
....Crisi, Crisi ed ancora Crisi
Tutti chiedono: ma allora che si fa?
Qual'è la soluzione?
Non è detto che ci sia sempre una soluzione per tutto...
Non c'è la panacea
(ormai) NON c'è (più) la SOLUZIONE per L'ITALIA
ma forse c'è UNA soluzione migliore per te...per i tuoi figli...
Ormai (nel breve-medio periodo)
ci sono solo SOLUZIONI PERSONALI, difficili, coraggiose
dove si valutano i pro ed i contro.....
e vanno valutati BENE...
sulla base della (scomoda) realtà
e non delle BALLE (tranquillizzanti) che vi spacciano...

Non Chiederci La Parola


Non chiederci la parola che squadri da ogni lato..............................

martedì 16 settembre 2014

La Favola (Esopica?) dello Struzzo



Ve lo ripeto da tempo...un giorno sì e l'altro pure...
Vi indico qual'è la realtà "vera"...senza dissimulazioni, senza falsi schermi e senza balle strumentali...
Mi spiace...
questa realtà non piace neppure a me...
ma è la realtà (purtroppo)...se solo volete vedere...

E mi becco un sacco di mazzate (anche da insospettabili vecchi amici)
mi becco un sacco di mazzate al posto dei veri responsabili...
solo perché cerco di "svegliarvi"...
La prontezza di reazione, l'istinto aggressivo di autodifesa che in molti manifestano con ME (e con chi come me)
NON viene manifestato con i veri COLPEVOLI, con i veri nemici...e magari nemmeno con voi stessi...;-)
Ma è comprensibile...lo capisco...
anche se...............................

lunedì 15 settembre 2014

L'Italia sta per essere "commissariata" dalla Troika ma niente ispettori...sarà una "vittoria" di Renzi...

Beh geniale...non c'è che dire...
Come anche in questo caso VI ANTICIPO da tempo, l'Italia è una Bomba troppo grossa&pericolosa per essere commissariata in modo scenografico e manifesto come una Grecetta o Portogalluccio qualsiasi...ovvero mandando gli elicotteri con i commissari della Troika vestiti di nero e con gli occhiali neri... ;-)

Dunque si stanno inventando un metodo geniale per "indorare la pillola":
il commissariamento de facto
verrà spacciato come una vittoria di Renzi che sarebbe riuscito a strappare maggiore elasticità alla UE...(applausi...)
e dunque Matteuccio manterrà la sua popolarità che sarà un'ottima vaselina per xxxxx .... vabbè concludete voi...;-)
I ns. mass-media sussidiati e la dabbenaggine della maggioranza italiota faranno il resto... ;-)

Ce lo spiega bene DAGOSPIA.........................

Nooo??!! Ma Daiii???!! Doccia gelida dall’Ocse: “Nel 2014 il Pil italiano in calo dello 0,4%”

Nooo??!! Ma Daiii???!!
Crisi, doccia gelida dall’Ocse: “Nel 2014 il Pil italiano in calo dello 0,4%”
E' l'unico dato negativo tra i Paesi del G7 e prefigura uno scenario molto peggiore di qualsiasi altra previsione recente, nonostante il -0,2% registrato dall'Istat nel secondo trimestre.
L'organizzazione ha tagliato le stime di crescita per Roma di ben 0,9 punti percentuali.
Al contrario l'area euro registrerà nel complesso un progresso dello 0,8%, con la Germania a +1,5% e la Francia a +0,4%
Il Fatto Quotidiano - 15 sett.2014
Ohhhh...Finalmente!
Con minimo 12 mesi di ritardo rispetto a Noi Blogger Indipendenti ...
(solo due giorni fa ve l'avevo giusto giusto ribadito nel post: Non vorrei sembrarvi un "Gufo"...ma questa "Italia che tornerà ad essere la locomotiva dell'Europa"....)
ecco la prima Fonte "parruccona-mainstream" a sincronizzarsi con la realtà...
ovvero ad "anticipare" un PIL dell'Italia negativo a -0,4% anche per il 2014...
3° anno consecutivo di Recessione...
e negli ultimi 7 anni circa -10% di PIL...
"Anticipare" si fa per dire....................

Chi l'ha detto? 1 Agosto: "L'Italia è già ripartita"...13 Settembre: "L'Italia NON è ancora ripartita"...


1 Agosto 2014 
"L'Italia è già ripartita"..."A Settembre una Ripresa col botto..."
(guarda i primi 5 secondi del video e, se hai lo stomaco..., vai fino alla fine - totale 36 sec):



13 Settembre 2014:
Renzi: «L'Italia non è ancora ripartita»

Ed a proposito della mitica "renzata" della "Ripresa con il botto per questo settembre"... (vedi il mio post: Un Renzi-video allucinogeno: "A Settembre...Ripresa col Botto!")
Al di là del fatto che potete agevolmente giudicare per conto vostro se ci sia oppure no questa Ripresa (con o senza botto...)...e questa volta vi basterà addirittura usare come fonti i mass-media sussidiati...
per avere ulteriori riscontri...............................

venerdì 12 settembre 2014

Non vorrei sembrarvi un "Gufo"...ma questa "Italia che tornerà ad essere la locomotiva dell'Europa"....

Non vorrei sembrarvi un Gufo....
però...sull'onda degli ennesimi dati macro-economici italiani di mxxxx (usando un termine tecnico)
ri-mettiamo per l'ennesima di fila volta alcuni dati e concetti...
I casi sono tre:
o il sottoscritto è uno dei più grandi Profeti economico-finanziari che abbiano mai calcato il Pianeta Terra... ;-)
o il sottoscritto semplicemente non è costretto ad essere un cacciaballe seriale&professionale: dunque posso mettere insieme i pezzi del puzzle e permettermi persino di dirvi tutta la verità e niente altro che la verità... ;-)
oppure il sottoscritto (come a Renzuccio piace definirci...) è un Gufo pazzesco che porta una sfiga galattica e con i suoi terribili post trasforma dei +1% +2% di PIL praticamente "garantiti" in dei -0,5% e fischia...
Scegliete voi...;-)

Mi permetto solo di precisare
come la distinzione più calzante non sia dividere le persone tra Gufi e non-Gufi
quanto piuttosto tra chi vi mostra e soprattutto vi anticipa per tempo la (scontata ed evidente) realtà delle cose e dei numeri
e chi invece vi nasconde spudoratamente quella verità a suon di balle galattiche, spesso anche perché non capisce una Minkia...
Più chiaro così? O devo aggiungerci anche un Vaffanculo?
Capite perché sostenere attivamente l'informazione Indipendente è prima di tutto nel vs. interesse?

Per la serie...ve l'avevo detto (non sono forse un Gufo?...) e non era nemmeno difficile azzeccarci....
ecco qui i soliti dati macro-economici di mxxxxx
conditi dal solito codazzo di "anime candide" che si svegliano a babbo morto...

Ma la Germania non era spacciata?

Ma la Germania non era spacciata?...;-)
Con quella sua "devastante" contrazione da -0,2% di PIL del 2° trimestre 2014 che tanto aveva fatto esultare il Bar Sport l'Italiota...
Anche se il PIL tendenziale 2014 rimane stimato tra +1,2% e +1,5%...
Ed anche se, come spiegavo, in certi Bar si beve un po' troppo e si vive un po' troppo di superficiali luoghi comuni, anche parecchio autolesionistici...;-)
vedi il mio post Al Bar Sport "L'Italiota" già si fa il tifo per il possibile rallentamento dell'economia della "Cattifa Cermania"...anche se...

Beh...
forse forse la Germania non è ancora del tutto spacciata... ;-)
- Germania: rimbalzo produzione a luglio (+1,9%), volano export (+4,7%) e surplus
8 Settembre 2014
Balzo in avanti delle esportazioni della Germania, che a luglio per la prima volta in assoluto hanno oltrepassato la soglia psicologica dei 100 miliardi di dollari. 

Secondo l'agenzia di statistica federale, Destatis, hanno raggiunto 101 miliardi, ben l'8,5 per cento in più rispetto allo stesso mese del 2013.......

giovedì 11 settembre 2014

Il franco svizzero "crolla" per possibili tassi d’interesse negativi

Beh....come vi dico un giorno sì e l'altro pure...siamo sempre più in Territorio Inesplorato... ;-) (globally...)
Viviamo in tempi strani e difficili.

Il franco svizzero "crolla" per possibili tassi d’interesse negativi
11 settembre 2014

Il corso del franco svizzero ha reagito mercoledì 10 settembre a un articolo del Wall Street Journal che evocava la possibilità che la Banca nazionale svizzera (BNS) instauri un tasso d’interesse negativo.
“Abbiamo sempre detto che sarebbe una possibilità......................

martedì 9 settembre 2014

Ecco cosa ha fatto veramente Draghi: ha SALVATO per l'ennesima volta banche&banchette

Come ben sapete qualche giorno fa Draghi ha parlato e tutti i mercati pendevano dalle sue labbra.
vedi mio post:  Waiting for Draghi

Ed a seguire ... un profluvio di commenti, analisi, interpretazioni delle ultime mossette di Super Mario: stimoli monetari, iniezione di liquidità per le banche, tentativo di aiuto all'economia, miglioramento del meccanismo di trasmissione monetario, contrasto alla deflazione e piripì piripà...

Secondo me però "al coro" manca l'interpretazione fondamentale:
(sotto traccia) è stato l'ennesimo Salvataggio delle Banche, soprattutto quelle PIIGS...incluse quelle italiane.
E poi se qualcosa arriverà anche all'economia reale, sarà tutto grasso che cola...
Chissà però perché nessuno ha detto una VERITÀ' così scontata... ;-)

Diciamo che deve aver fatto "riflettere" il caso Banco Espirito Santo 
che in pochi giorni ha fatto crash da 100 a 0 senza pre-avvisi di alcun tipo sui mercati che continuavano a tradarla come fosse un'inossidabile cassaforte (=schema tipico del più grande Moral Hazard della Storia dove si "crasha" di botto perché sono stati azzerati il rapporto rischio/rendimento e la stessa percezione del rischio, visto che tutto è "garantito dall'alto").
Poi Espirito Santo è stato salvato facendo partecipare alle perdite anche gli azionisti e parzialmente i bondholders, ma un campanellino d'allarme deve essere squillato in casa BCE...
vedi i miei post in merito, per es. L'Espirito Santo "salva" i correntisti...

Fondamentalmente le ultime mosse di Draghi...........

lunedì 8 settembre 2014

Abenomics: se anche qualcosa non funziona...basta rincarare la dose...no?

Purtroppo anche l'Abenomics
ovvero il più ardito&mai visto prima esperimento-banzai di politica monetaria e di stimoli economici
in Italia come sempre viene interpretato in modo ideologizzato e diventa preda delle "tifoserie" che lo usano per dimostrare la fondatezza o meno delle loro "fedi"...

Io invece che vi posso dire?...
Molte cose NON funzionano nell'Abenomics e nel QE-Banzai della Bank of Japan...
e non poteva essere altrimenti, perché l'economia è molto di più (ed anche molto di meno...) di quello che possono dirvi gli economisti (soprattutto se talebani).... ;-)
E perché la politica monetaria e/o la mitica "moneta sovrana" sono state fin troppo sopravvalutate nella loro supposta "onnipotenza", 
che sicuramente funziona molto bene per la "finanza"....;-)
mentre funziona molto meno sul contesto generale dell'economia, dove le politiche monetarie sono solo un tassello (anche se non trascurabile). ....................................

Vogliono vendere la Ferrari agli americani

E vabbuò...
dai che vogliono vendere pure la Ferrari agli 'mericani (anche se i suoi "conti" sono da record...)...
ma la cosa più "triste" è che non posso nemmeno più dargli torto...visto il DISASTRO di un'ItaGlia saldamente in mano agli "italioti" ed ai loro "degni rappresentanti".
La chiave per capire cosa stia veramente dietro alla "querelle" in atto tra Marpionne e Montezemolo molto probabilmente è quella che riporto in questo post.
Non che io ami o stimi Luchino...ma in questo caso ci ha visto giusto: ormai solo i ciechi ed i baluba possono continuare a NON vedere come da tempo la ex-FIAT-oggi-FCA sia diventata "americana" e che lo diventerà sempre di più, abbandonando progressivamente un'Italia sempre più desertificata (e secondo me anche il FTSE MIB...solo questione di tempo).
Tanto per cambiare, in questo blog vi sto anticipando da anni anche questa tendenza, quando ancora pochissimi osavano parlarne...e quando la solita (dis)informazione sussidiata vi raccontava le solite menate sotto dettatura... (vedi un post a caso trai tanti: Il Sogno di Marpionne l'Americano: un sogno che costerà CARO all'Italia...)
In questa ottica ed in vista della quotazione di FCA a Wall Street...è logico che un marchio conosciutissimo ed amatissimo dagli americani come Ferrari diventi un'importante elemento nelle strategie di Marpionne l'Amerikano...

Montezemolo: vogliono vendere la Ferrari agli americani
Milano Finanza - 8 Settembre 2014
Vogliono vendere la Ferrari agli americani.
E’ quanto sostiene oggi Luca Cordero di Montezemolo dopo le dure parole di ieri dell’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ("Montezemolo non è indispensabile") amareggiato dall’esito del Gran Premio a Monza.
Sono infatti sei anni che il Cavallino Rampante non riesce a conquistare il titolo mondiale della Formula 1.
“È finita un’epoca”, ha commentato Montezemolo a Il Corriere, “la verità è che ormai la Ferrari è americana”.  ......................

Caro vecchio mitico "Spread"....

Per meglio capire la differenza tra rendimento nominale/rendimento reale e come i rendimenti siano strettamente ancorati all'inflazione.
La correlazione chiaramente non è così schematica ma questo post è utile per cogliere il meccanismo di fondo.
Dunque...alla fin fine il mitico spread è un concetto molto relativo...che può "persino" venire usato ad arte... ;-)
In merito non perdete l'ottimo post di "Vincitori e Vinti": QUELLI CHE IL COSTO DEL DEBITO PUBBLICO E' DIMINUITO

La deflazione fa paura, ma accresce i rendimenti dei titoli di stato
Lo scenario deflattivo sta accrescendo il valore dei titoli di stato, aumentando il rendimento reale. In pratica oggi i BoT annuali rendono più di tre anni fa
Il tasso di inflazione in Italia è sceso ad agosto su valori negativi, mostrando un -0,1% su base mensile. Lo “Stivale” entra così in deflazione per la prima volta dal 1959: complice la grave crisi economica e la disoccupazione record, questo scenario fa decisamente paura.
........Oggi, però, l’indice dei prezzi al consumo è crollato su valori negativi........
Per l’italiano medio il calo dei prezzi sembra una buona notizia, in quanto chi ha la certezza del reddito vede incrementare il suo potere d’acquisto.
Tuttavia la deflazione è un male per le aziende, che vedono vanificare i loro investimenti dovendo sopportare entrate sempre più esigue con i prezzi in calo.
Il peggioramento della crisi, ma anche la domanda dei consumatori ridotta al lumicino, porta così le imprese a licenziare sempre più dipendenti, con ripercussioni negative per il sistema economico e per lo Stato.
Non è quindi una sorpresa che negli ultimi mesi la BCE sia scesa in campo per combattere con decisione il male comune che affligge l’eurozona, ovvero il rischio deflazione.
In uno scenario deflattivo, però, sui mercati finanziari si assiste a un significativo incremento dei rendimenti dei titoli di stato e delle obbligazioni in generale.
Perché? Se l’inflazione scende su valori negativi e l’economia resta al palo, i tassi di mercato restano molto bassi e c’è maggiore appetibilità verso i titoli di stato.
Oggi il rendimento dei BTp a dieci anni è praticamente identico a quello di novembre 2011, ovvero quando imperversava la crisi del debito pubblico.
Qualcuno potrebbe obiettare, ricordando che allora i tassi erano più elevati.
Sì, è vero ma quelli nominali. ..........................................

sabato 6 settembre 2014

Il Mercato è a livelli da pre-Crash, però....

Robert Shiller è uno dei pochi Economisti "pragmatici" che ci capisca qualche cippa di mercati&finanza.
Gli altri invece vivono nelle loro teorie che credono esatte come la matematica...mentre al massimo sono assiomi sociologici in continua evoluzione o poco più,
credono nelle loro ideologie (non ho mai visto persone più ideologizzate degli economisti...) che spesso diventano vere e proprie "fedi",
nelle loro prese di posizione mainstream dettate dalle lobby dominanti etc etc
Invece Shiller non a caso si chiede: Is Economics a Science? E la sua risposta è: "sì e no...."

Robert (recente premio Nobel) ha previsto tutte le ultime Bolle ed i relativi Ploff.
Però questa volta anche lui ha dei dubbi perché..........................

venerdì 5 settembre 2014

Popolo della Rete = Popolo di Cazzari? (predicare bene e razzolare male...)

Vi segnalo un fenomeno interessante e molto significativo (purtroppo...).
Quando come oggi con "Il silenzio di Draghi (e di Renzi...)"
i post del mio blog "finiscono" linkati su Tze Tze e dunque su beppegrillo.it ...
si manifesta un BOOM di accessi, anche il triplo della mia media...
ma allo stesso tempo gli introiti pubblicitari AdSense di Google non manifestano alcun incremento rispetto alla media (e tanto meno le "libere donazioni" via Paypal...).

Ne desumo dunque che il mitico "Popolo della Rete" sul quale si basa M5S ...
se ne FOTTA bellamente di SOSTENERE ATTIVAMENTE i Blog e l'informazione indipendente
come in teoria dovrebbe fare per sua essenza e come lo stesso Beppe Grillo consiglia di fare...
E dunque?
Come la mettiamo? 
Anche il popolo del Web..................................

Il silenzio di Draghi (e di Renzi...)

Ieri Mario Draghi durante la conferenza stampa della BCE ad una domanda sul suo incontro (segreto) con Renzi del 13 Agosto scorso e su quale sia stato l'argomento trattato, ha risposto:  
"...dal momento che l'incontro era stato "riservato, non ho niente da aggiungere"....
Traduzione = "non sono cazzi vostri..."
Chissà di cosa avranno parlato quel giorno il nostro Presidente del Consiglio in carica ed il Governatore della BCE...
Incontro segreto Renzi-Draghi a Città della Pieve. Il premier ...
13/ago/2014 - Incontro segreto Renzi-Draghi a Città della Pieve. Il premier conferma: lo vedo spesso....
Io ritengo che siano comunque anche CAZZI NOSTRI e che incontri del genere non dovrebbero essere riservati e/o secretati.

Ma tanto Renzuccio può fare quello un po' quello che gli pare........

giovedì 4 settembre 2014

Waiting for Draghi

Aggiornamento delle ore 18.00
Draghi naturalmente ha trovato il migliore "accrocchio" del momento ed i mercati come sempre gradiscono in pieno...Finché dura... ;-)
QUI un riassunto delle astute mosse di Draghi: come sempre, al di là dei provvedimenti concreti, conta molto di più la "pre-tattica" di quello che la BCE potrebbe fare "domani" se solo venisse "provocata"... ;-)
Ma i mercati non ci provano nemmeno a mettere alla prova la BCE di Draghi ed anzi assecondano al 200%...dunque...alla via così.
------------------------------------------------
Mentre tutto il Mondo (finanziario) sta attendendo orgasmicamente che Draghi ci dica tra un paio di ore se la BCE farà 'sto benedetto QE in stile FED oppure non lo farà...
ragioniamo sui LIMITI ONTOLOGICI che rendono assai difficile un Quantitative Easing Classico nel contesto dell'Eurozona.

L'interpretazione che segue spiegherebbe assai bene perché Draghi dal 2011 stia facendo solo PROMESSE (che i mercati assecondano alla grande...)
ma NON stia facendo un vero QE.
Il fatto che lo Statuto della BCE ponga seri limiti al QE
o che la Merkel/la Bundesbank si oppongano (anche perché la Germania dovrebbe cambiare la sua Costituzione per contemplare un "vero" QE della BCE)
sono spiegazioni concrete....

Ma ci sono anche ragioni assai più CONCRETE e molto più "pratiche"
per spiegare perché Draghi dal 2011 stia continuando "a dare calci al barattolo"
senza fare un vero QE come la FED o la BoJ o la BoE.............................

mercoledì 3 settembre 2014

Più "Tori" di così non si può...

Ne abbiamo già parlato tante volte:
siamo nella BIG BUBBLE, nella più Grande Bolla Finanziaria della Storia...
But This Bubble is Different perché è stata creata con ferrea determinazione da FED&soci  per tamponare l'esplosione della Bolla precedente
ed inoltre viene attentamente monitorata, accompagnata, "innaffiata", "innestata", "messa a punto"...

Dopo il crack Lehman Brothers che nel 2008 stava per far saltare tutto il sistemone, intervenne per prima&massicciamente la FED... ed a ruota la BoE.

Poi fu il turno della BCE che con Draghi ha impedito l'euro break-up ed ha mandato in bolla i PIIGS euro-bond che adesso hanno rendimenti minimali mai visti nella storia, con Stati semi-falliti "considerati" dai Mercati sicuri a mo' di Svizzera&dintorni... ;-)
La partita di Draghi non è ancora finita: tutti spingono perché faccia il prima possibile un bel QE (Quantitative Easing) in stile FED che inondi ulteriormente di liquidità il Mondo finanziario (vediamo domani che dirà Super-Mario): come vi anticipai, se questo accadesse in modo netto..................

martedì 2 settembre 2014

#Isoliamo-i-Cazzari (che legittimano Il Cazzaro...)

Visto che ormai è una gara a lanciare hashtag (ed anche in questo Renzuccio primeggia)...
mo' ne lancio uno anche io...
ed anche bello HARD...:
#Isoliamo-i-Cazzari (che legittimano Il Cazzaro)

Io ormai ho preso la mia scelta (sofferta):
NON frequenterò più nessuno che abbia dato fiducia e legittimazione al Cazzaro da 41%.
La prima domanda che farò a chiunque sarà: hai votato Renzi?
Se la risposta sarà SI...allora CIAO CIAO!
Infatti delle due l'una:
o chi ha dato fiducia al Cazzaro è un "italiota" che ha creduto nel #cambiaverso e dunque non m'interessa frequentarlo
oppure è uno che appartiene alle varie Caste che stanno mandando a fondo l'Italia e che si sono tutelate egoisticamente con il voto a Renzi e dunque non m'interessa frequentarlo...

Renzi è un Cazzaro galattico e pericoloso, per certi versi persino peggio di Berlusconi...
Ogni sua "renzata" quotidiana è un vero è proprio SFREGIO all'intelligenza e mi riferisco ad un'intelligenza anche solo normale...
Io mi sento insultato tutti i giorni........................