lunedì 24 febbraio 2020

"CoronaVairus 2"...

Arrivano le prime stime della distruzione di valore by CoronaVirus
= Supply Chain Disruptions Impact On Global Growth: $570 Billion & Growing 
Il PIL globale è di circa 80mila miliardi all'anno per cui siamo circa ad uno 0.7%.
La pandemia continuerà a fare il giro del Mondo causando politiche di contenimento anche molto restrittive da parte degli Stati + psicosi tra la gente.

Non seguole minkiate fake dei social orizzontali e/o i giornali che spesso cercano solo di fare notizia in modo irresponsabile...
ma seguo solo persone competenti/indipendenti come la top scienziata/virologa Ilaria Capua esperta di virus influenzali e dell'aviaria che da almeno un mese fa analisi che poi puntualmente si verificano...e non a caso visto la sua competenza nel settore.
Dunque possiamo al momendo affermare

1. la letalità del virus è molto più bassa del previsto
Ilaria Capua: Il Coronavirus è molto meno letale di quanto temevamo
2. Il virus continuerà a girare il Mondo almeno fino all'estate dunque almeno altri 4-5 mesi.

Chiaro che se girerà in Africa farà ..........................

sabato 22 febbraio 2020

"CoronaVairus"...



In questo mio video faccio un po' di ragionamenti razionali
sul potenziale impatto sull'economia globale
dell'ormai sempre più certa Pandemia da Coronavirus.
Non è un video-sbrocco ma un video pacato
visto che la situazione comporta compostezza e calma.

Qui di seguito anche il mio post pubblicato ieri su facebook che riassume sostanzialmente i concetti del video.

E' sempre più evidente che il CoronaVirus sarà PANDEMIA globale.
Io non so giudicare dal punto di vista medico, di mortalità etc
ma posso solo fare il mio mestiere di analista economico:
i danni all'economia globale rischiano di ...........................

lunedì 17 febbraio 2020

CIELI BLU!

Oggi tutti parlano di continuo del Coronavirus
che sta diventando una vera e propria psicosi collettiva
pompata dai social bar sport orizzontali
e dai mass media in declino alla ricerca solo di qualche click in più.
I rischi non vanno di certo sottovalutati
ma vanno valutati con competenza e razionalmente
come faremo il 18 febbraio alle 21 su Radio Discord Terrabitcoin
con Paolo Cardenà che ha sviluppatto MODELLI seri di previsione e di analisi per cercare di valutare gli impatti sull'economia globale nei prossimi mesi.
Sulle Borse e sulla finanza ormai in Bolla "socialista" by Banche Centrali è molto più difficile fare previsioni, che la Big Bubble non molla manco di un centimetro, anzi...
vedi mio post La Bolla non Molla...
L'appuntamento del 18 sera però non sarà aperto a tutti
che ormai l'informazione generalista ha sempre meno senso
visto che solo pochi sono diventati consapevoli e si stanno attivando pragmaticamente in modo efficiente ed efficace.
La maggioranza invece sta dietro ancora alla "fuffa" di massa e dunque subisce i trend invece di anticiparli e cavalcarli in modo efficace/vincente.

Comunque, al di là del rischio di breve CoronaVairus (come lo pronuncia Giggino...),
vediamo di fare un'analisi macro di ampio respiro allontando la lente.
E dal punto di vista della BIG PICTURE = CIELI BLU!
L'umanità è da tempo nel migliore periodo della sua storia (su più livelli) ma anche nel più lamentoso... ;-)
Mai come OGGI abbiamo avuto così tante occasioni e possibilità a portata di mano, globally.
vedi mio post Viviamo in una delle migliori epoche della storia umana, per cui meno vittimismo e rimboccarsi le maniche...
Ma non è finita qui:
andrà sempre meglio grazie al progresso, alla scienza, alla tecnologia ed alla libertà, anche del mercato.
Faccio un esempio:
nel futuro delle biotecnologie sta diventando sempre più concreta la possibilità di realizzare alimenti attraverso la coltivazione di cellule animali (cell based o lab grown) o attraverso l’uso di alcuni vegetali (plant based).
A Davos 5 startup che cambieranno il futuro del cibo
Come al solito - invece dei paranoidi oscurantisti talebani fake-ecologisti - la soluzione è il progresso scientifico:
pensate se si realizzasse una cosa del genere
= tanto per dirne una...riduzione netta degli allevamenti intensivi (disumani ed inquinanti)
+ cibo sintetizzato a go go.

Ma non è finita qui:
pensate a quando si arriverà ....................

lunedì 10 febbraio 2020

I G.A.S. online distruggono "i negozietti" come fa Amazon!...

Dopo l'anacronistica querelle sulle piccole librerie che verrebbero uccise da Amazon
e relativa legge idiota "salva librerie" che limita gli sconti e vorrebbe incoraggiare la lettura (sic!)
vedi la mia analisi su Facebook https://www.facebook.com/stefano.bassi.758/posts/10158984298302281
torniamo sulla telenovelas dei "poveri negozietti" che starebbero sparendo per colpa della suddetta cattiva cattiva Amazon.
In realtà - com'è sempre accaduto - il Mondo evolve di continuo: tante cose nascono ed altre muoiono = bisogna saper evolvere e cavalcare i nuovi trend...
come stanno facendo tanti artigiani, piccole imprese, negozietti che sono in BOOM
proprio perché hanno il loro marketplace su Amazon,
dunque vendono anche in Australia e non solo nella piazzetta del Paesino ;-)
Lo spiegavo nel mio post Forza Amazon oh ooooh! Forza Amazon eh eeeeh!
Ma andiamo oltre: io compro a stecca su Amazon...ma non sono un integralista, dunque compro anche nei negozi o nei mercatini, dipende dai casi...
l'importante è avere la libera scelta e la più ampia gamma possibile di scelta.
Ultimamente infatti sto comprando cibo genuino freschissimo a Km zero con la piattaforma diffusa in tutta Europa "L'alveare che dice sì"
E' un G.A.S. (gruppo di acquisto solidale) che usa il supporto del web: ti geolocalizzi e scegli l'alveare più vicino a te che ha selezionato in zona le aziende agricole e le realtà artigianali che producono ortaggi, frutta, uova, pane, pasta, formaggi, carne, affettati, conserve etc
E' tutto super-genuino e compri DIRETTAMENTE dal Produttore tagliando la catena.
Il 10% va alla piattaforma web.........................

lunedì 3 febbraio 2020

Mi avete scassato i cabasisi per 42 mesi col tifo ultras pro Brexit vs. contro Brexit....



Mi avete scassato i cabasisi per 42 mesi col tifo ultras pro Brexit vs. contro Brexit....
In realtà la vera partita inizia ADESSO, ed è una partita molto aperta ed incerta.
Ecco la mia analisi razionale&pragmatica...
in versione VIDEO-SBROCCO (era da un po' che mancavo ehhh)

Buttare tutto sul tifo ultras senza razionalità e pragmatismo è uno dei primari problemi di VenezuItalia.

Nel video commento anche la giusta interpretazione che qui sotto vi riporto................

mercoledì 29 gennaio 2020

Lo avesse detto Salvini sarebbe successo il f-i-n-i-m-o-n-d-o...

"....il nostro lavoro dovrebbe essere concentrato in una BONIFICA SOCIALE PARTENDO DAL BASSO.
Nessuna democrazia può esistere in una società malata..."
Su questa affermazione "che manco Pol Pot"...
ci torneremo sopra tra poco in questo post
senza peli sulla lingua + senza pregiudizi,
andando OLTRE ai luoghi comuni ed al lavaggio del cervello
come da sempre si fa in questo blog.

Chi mi segue sa come la penso.
Oggi non c'è nessuna alternativa votabile al Declino
= tutte le scelte politiche disponibili sono stataliste illiberali assistenzialiste
e ci condannano ad un trend irreversibile che si avvita sempre più al ribasso su più livelli, in primis dal punto di vista economico.
Cambiano solo le sfumature del marketing politico ma la sostanza è la stessa:
se qualche forza politica volesse veramente tentare di invertire il Declino,
allora dovrebbe fare scelte molto scomode per la maggioranza italopiteca (la vera causa del Declino) dei 7 su 10 che si fanno mantenere in modo sempre più insostenibile da 3 su 10.
Si dovrebbe ribaltare la configurazione fallita dello Stato Centralista Unitario Illiberale Assistenzialista italiano.
Risultato: quel movimento politico piglierebbe max 1% di voti...se va bene.

Come spiego da tempo (e ci farò un post dedicato)
quando in una Democrazia a Suffragio Universale
la percentuale dei mantenuti supera quella di chi li mantiene
allora sono caxxi...
In quel caso (il NOSTRO caso) allora il trend del Declino diventa irreversibile
e l'Italia diventerà sempre di più VenezuItalia. Amen!
E non avete ancora visto nulla
che andrà molto peggio
prima di NON andare meglio.
vedi anche un mio post classico: Le legioni di "imbecilli social" e la crisi della Democrazia Classica
Fatta questa premessa che mi mette al riparo dalle accuse di essere un "salviniano" (chi mi segue sa benissimo come non apprezzi affatto il Capit-ano)
passiamo al SODO.
"Per questo sarebbe un errore concentrare tutte le nostre energie nel contestare Salvini,
il nostro lavoro dovrebbe essere concentrato in una BONIFICA SOCIALE PARTENDO DAL BASSO.
Nessuna democrazia può esistere in una società malata"
Chi l'ha detto?
1. Hitler
2. Mao
3 Pol Pot
4. Sylvester Stallone nel ruolo di Cobra poliziotto giustizialista sommario
5. Gustavo Zagrebelsky: giurista ""democratico"" di sinistra"...

C'è bisogno che vi dica ..................

mercoledì 22 gennaio 2020

Come ogni anno arriva Davos ed arriva anche la Bufala dell'Oxfam sulla disuguaglianza...

E' da tempo che ogni anno smonto la mezza-bufala forzosa dell'Oxfam sulla terribile disuguaglianza globale che continuerebbe a crescere crescere crescere...
e dunque avresti 2 Paperoni più ricchi di tutto il continente africano. Olè! ;-)
Naturalmente la mezza-bufala viene spacciata in concomitanza con il meeting di Davos che riunisce riccastri, banchieri&finanzieri cattivissimi, potenti del Mondo ed imprenditori globalist vari&assortiti...
Naturalmente titolazzi del genere
Terra delle diseguaglianze: Paperoni sono più ricchi di 4,6 mld di persone...
fanno presa alla grande in una VenezuItalia a maggioranza catto-comunista illiberale pauperista collettivista assistenzialista no-global anti-capitalista e piripì piripà...
E sono una benzina eccezionale per alimentare il fuoco dell'INVIDIA SOCIALE.
Peccato però che siano titoli del tutto forzati (il 99% legge solo il titolo)
e che poi anche l'analisi dell'Oxfam sia del tutto parziale e forzata.

Lo spiegavo qui
- E come tutti gli anni...si ripete il rito della "mezza bufala" del rapporto Oxfam sulle diseguaglianze
e qui
- La (mezza) bufala dell'1% di "Paperoni" ricco come il restante 99% del Mondo

Ed a corollario anti-pregiudizi ideologici....
Ma oggi passo la parola anche ad altri,
che finalmente 'sta mezza bufala Oxfam adatta a collettivisti della Domenica sta venendo messa in discussione sempre di più, com'è giusto che sia.
Persino l'Onorevole Marattin si è messo a smontare le FORZATURE dell'Oxfam.
Infatti essendo uscito dal Piddì ovvero dal partito dei post comunisti per passare ad Italia Viva di Renzi, non dico che stia diventando liberale (Oddio! Oddio!) ma almeno social-democratico.
Passo la parola a lui
e buona dose di razionalismo anti-pregiudizi ideologici a tutti.
----------------------------------

Luigi Marattin
L’IRRESISTIBILE FASCINO DELLO SLOGAN (FALSO).

Oggi l’articolo da leggere è di Luciano Capone e Carlo Stagnaro su Il Foglio.

Da un po’ di tempo a questa parte non sei nessuno se non ripeti che “i ricchi si stanno facendo sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri!”.
Se lo dici, poi non hai bisogno di fare nulla al riguardo: basta che lo dici però.
Fornisce immediatamente un senso di rilassatezza e di sollievo.

Ci sono poi particolari giorni in cui l’attenzione mediatica è particolarmente alta, e la necessità di ripetere quella frase non solo è un obbligo assoluto, ma deve pure essere accompagnata dagli inevitabili strali contro il “capitalismo”, la “globalizzazione”, il “liberismo selvaggio” ecc.
Sempre senza fare niente eh, o avanzare proposte concrete.
Ma lo devi dire.

Ieri era uno di questi giorni..................................

venerdì 17 gennaio 2020

La Bolla non Molla...


LA BOLLA NON MOLLA...
PERCHÉ, PRIMA CHE FINANZIARIA
E' GEOPOLITICA
ed è la WWIII COMBATTUTA CON ALTRI MEZZI

La Big Bubble (in primis di Wall Street e dei titoli di Stato)
oggi è la WWIII combattuta con altri mezzi
= gli USA non molleranno mai perchè
- finché avranno il predominio economico-finanziario-militare -
lo stanno usando/lo useranno per fare la Guerra alla Cina & ritardare il "sorpasso".
Non perdere il mio post: XXI secolo: USA vs. Cina
E gli USA stanno pure vincendo la battaglia (la Guerra è un altro paio di maniche)
visto che la borsa cinese è l'unica inchiodata (ma lo è anche per altre ragioni strutturali e di regolamentazione),
visto il crollo ................................

lunedì 13 gennaio 2020

Forza Amazon oh ooooh! Forza Amazon eh eeeeh!

Premessa: per capire in che razza di Paese illiberale viviamo....
avessi scritto un post del genere 40 anni fa sarei stato gambizzato dalle BR ;-)
mentre l'avessi scritto 80 anni fa sarei stato manganellato dalle camicie nere.. ;-)
Oggi invece per un post del genere, non posso che venire insultato in modo "bipartisan" sui social: dalla sinistra illiberale statalista no-global post-comunista alla destra illiberale statalista no-global post-fascista.
Capite perchè #NOHOPEFORTHISITALY?

In una VenezuItalia in Declino Irreversibile
- soprattutto per la mentalità allucinante che prevale e che vi descrivo alla nausea da anni (il Declino è prima di tutto nel cervello) -
naturalmente Amazon è odiata + colpevolizzata di tutti i mali del Mondo
= chiusura di negozietti, sfruttamento sul lavoro, appiattimento e standardizzazione dell'offerta, maggiore disoccupazione, inquinamento via corrieri che vanno su e giù, siccità, cavalette etc etc etc
Del resto .... è o non è una cattivissima Multinazzziunale Globalizzata ovvero la massima Summa dei mali nel Mondo? ;-)

Vabbè...come ben sappiamo in VenezuItalia prevale un'ideologia No Global
che proviene da un lavaggio del cervello in atto fin dalle scuole pubbliche elementari
e non da una razionale analisi dei pro&dei contro, come per tutte le cose
vedi miei post
Allo stesso tempo prevale una demonizzazione del "fare profitto"+ dell'essere competitivi
che sfocia in invidia sociale + in odio pregiudiziale per le imprese (ancora più se multinazionali).
Lo statalismo assistenzialista di stampo catto-fascio-comunista che è prevalente, porta la maggioranza a mirare ad una rendita ed all'appiattimento....non alla competizione, ad emergere, a fare meglio degli altri, alla meritocrazia, a produrre ricchezza = ecco perchè man mano stiamo fallendo e ci stiamo terzomondizzando, in un mondo globalizzato iper-competitivo.

Però - in un contesto del genere che già non lascia molti spiragli - se si parla di Amazon le puttanate ideologiche e populiste che vanno per la maggiore superano persino il livello medio di puttanate sulle multinazionali, sulla globalizzazione e sui nuovi trend, che in realtà sarebbero da cavalcare e non da rigettare a priori e per via ideologica (di 'sta minkia).

Non a caso Amazon si è trovata "costretta" a fare una campagna pubblicitaria massiva in Italia
ed è una campagna DIFENSIVA che cerca di smontare i luoghi comuni errati ma ampiamente diffusi per via ideologica&populista.
E' la sua prima campagna Radio&TV rivolta specificatamente ai marketplace ( = vetrine virtuali per third-party sellers) ed è, in pratica, un'operazione verità sulle possibilità che il suo Marketplace ha fornito a prezzi irrisori ad aziende e negozi locali.
Quanti però in Italia...........................

giovedì 2 gennaio 2020

VenezuItalia: il cataclisma demografico che spazzerà via tutto...

ISTAT: calo delle nascite del 23% in dieci anni. Sono al minimo storico dall'Unità d'Italia. Con nascite tendenti allo 0%.....
In un solo anno (dal 2017 al 2018) il calo è stato di poco meno di 20 mila.
Erano 458.151 nel 2017 sono passate a 439.747 l’anno dopo.
In dieci anni la perdita è stata del 23 per cento (nel 2008 i nati erano stati 577 mila).
Un periodo che ha coinciso con un altro record negativo: il decennio con la crescita economica più bassa se si considera tutta la storia del Paese a partire dalla sua unificazione avvenuta nel 1861.


Io ve lo anticipo da anni...
vedi mio PROFETICO post di inizio 2013 Italia: Il Rischio "Atomico" dell'ABISSO GENERAZIONALE
E' un cataclisma demografico che ha svariate cause ed è dunque la quintessenza del Declino Irreversibile di VenezuItalia............................

lunedì 23 dicembre 2019

Ecco perchè in VenezuItalia il Declino è Irreversibile....

Sostanzialmente Ricolfi nell'articolo che trovate più avanti ci racconta quello che vi descrivo ed anticipo da anni nel mio blog: non vi sto a linkare le decine e decine di post nei quali analizzo proprio le tendenze che sono descritte oggi dal sociologo.
Ma ormai in VenezuItalia da tempo il punto di non ritorno è stato superato:
il trend del Declino è Irreversibile proprio perchè è causato dalla maggioranza degli italiani in negazione della realtà e dunque - in democrazia a suffragio universale - non è possibile invertire il trend perchè la politica è specchio della maggioranza.
Dunque andrà molto peggio prima di NON andare meglio.

Ieri un caso esemplare: su facebook mi ritrovo a parlare con un pensionato siciliano ex-prof di filosofia alle scuole statali dunque ex-dipendente pubblico.
Gli dico che lui sostanzialmente è un MANTENUTO e lui naturalmente si picca rispondendo che ha versato anni di contributi INPS e persino due anni in più del dovuto.
Purtroppo la maggioranza è come lui: o se ne frega oppure è male informata&crede alle fole (non a caso è simpatizzante dei super-populisti a 5 stelle che urlano "le pensioni non si toccano" senza nemmeno sapere di che stiano parlando...ed hanno preso un ciulo di voti proprio al sud promettendo cose impossibili a nastro in totale dissociazione dalla realtà).


La realtà è che l'INPS è schema Ponzi sempre più insostenibile che si regge ancora grazie a 108mld di trasferimenti fiscali ed ogni anno sempre di più per semplice trend demografico da ospizio...dunque l'ex-prof può aver versato tutti i contributi che vuole ma in teoria dovrebbe essere consapevole che li avrebbe buttati nel cesso, non ci fossero una marea di tasse a copertura che affondano però l'economia del Paese + le nuove generazioni che non avranno la pensione a "mantenerlo" (oggi i contributi INPS sono esproprio forzoso a fondo perduto).
Però nessuno INFORMA realmente l'ex-prof ma tutti a raccontargli belle fole assistenzialiste e senza basi reali.


Allo stesso tempo - visto che vive a Palermo - è pure nella Regione col peggiore residuo fiscale negativo in Italia...traduzione = si fa mantenere una seconda volta perchè - senza i trasferimenti dalle regioni del Nord - domani mattina in Sicilia chiuderebbero ospedali, uffici pubblici, uffici postali, anagrafe, servizi comunali, mezzi pubblici etc etc etc
Però nessuno INFORMA realmente l'ex-prof ma tutti a raccontargli belle fole assistenzialiste e senza basi reali.

Ebbene, con questo piccolo caso reale - che purtroppo rappresenta la situazione maggioritaria di un Paese in totale dissociazione dalla realtà - capirete ancora meglio l'analisi di Ricolfi qui di seguito.
Che prima condizione per risolvere un Problema è risconoscere che Esiste:
mentre invece in VenezuItalia a livello maggioritario NON c'è alcuna consapevolezza
ed una politica populista assistenzialista che pensa solo al consenso di breve periodo, continua a cavalcare questa inconsapevolezza.
#BUONAPROSECUZIONEDIDECLINO
#NOHOPEFORTHISITALY

-------------------------------

SIGNORILI SI NASCE

Luca Ricolfi racconta l’Italia: un Paese diventato società signorile di massa e che vive al di sopra delle proprie possibilità.
Ma fino a quando?

Luca Ricolfi, sociologo, classe 1950, insegna Analisi dei dati nell’Università di Torino ed è Presidente e responsabile scientifico della Fondazione David Hume.
È uno dei pochi che ci stanno capendo qualcosa e che sa anche dirlo numeri alla mano.
Il suo ultimo lavoro si intitola La società signorile di massa, in libreria con La Nave di Teseo.

Che cos’è la società signorile di massa? È l’Italia di oggi, un posto dove si produce poco ma si consuma moltissimo.
Un posto dove i cittadini che non lavorano hanno superato ampiamente il numero di cittadini che lavorano, dove larga parte della popolazione ha accesso a consumi opulenti e dove allo stesso tempo la produttività è ferma da vent’anni.


E malgrado tutto questo, si continua a vivere alla grande.
Com’è possibile?
Perché il conto qualcuno dovrà pur pagarlo.
Ricolfi proprio questo ha intuito..............................

mercoledì 18 dicembre 2019

Portogallo batte VenezuItalia 5-0

C'erano una volta 5 PIIGS...
Oggi ne è rimasto uno solo
= VenezuItalia...e non per caso.
Siamo un Paese del tutto disfunzionale rispetto all'Europa...
Un mix di Paese Sudamericano e di Paese Nordafricano.
Un Paese che ha avuto un unicum storico
che è stato il Boom economico post WWII anni '50 anni '90
= si è sviluppato in un contesto irripetibile e molto particolare su più livelli.

Altrimenti VenezuItalia è sempre stato un Paese bellissimo, con tanti primati eccezionali
ma con una massa di poveri ed una élite di privilegiati.
Dunque ci stiamo terzomondizzando
ovvero stiamo tornando semplicemente alla condizione ordinaria e strutturale di questo paese bello&terribile.

Ma passiamo ad analizzare l'ennesimo ex-PIIGS che negli ultimi anni ci ha battuto 5-0
= il Portogallo......

martedì 10 dicembre 2019

Albania batte VenezuItalia 7-0

Ve lo ricordate il film Lamerica di Gianni Amelio? Correva l'anno 1994 e gli Albanesi in massa arrivavano sui barconi in Italia, che per loro era come l'America per gli Italiani nel loro passato da migranti.
Nel 1991 la nave albanese Vlrora carica fino all'inverosimile di 20mila albanesi disperati - che fuggivano dalla "meraviglie" del (post)comunismo - sbarcò a Bari...ed oggi parliamo di invasione... ;-)

Sono passati circa 25 anni ed i ruoli man mano si sono invertiti:
oggi sono tanti gli italiani costretti ad andare a cercare occasioni in Albania che da anni sta crescendo a stecca, mentre qui "sbiellati" (e pure popolarissimi) come Dibba&affini vi dicono che il PIL non conta nulla, quanto piuttosto conta la felicità (a spese degli altri).
Al contrario il PIL conta eccome (pur essendo indicatore sintetico e dunque imperfetto) soprattutto sul lungo periodo: potete stare sicuri che con una crescita organica e sostenuta per svariati anni del Prodotto Interno Lordo, alla fin fine sono tutti più ricchi e si è creata una classe media diffusa con benessere diffuso.
E l'Albania da anni cresce anche del 4% o persino del 6% all'anno di PIL,
mentre FallitaGlia da anni ............................

mercoledì 4 dicembre 2019

Mauritius battono Sardegna 6-0

Pensiamo (ancora) di essere il centro del Mondo,
siamo campanilisti, narcisisti, provinciali, snob, orgoglioni,
sempre a cercare capri espiatori (esterni ed interni), sempre a chiedere più assistenzialismo di Stato (che invece è la malattia numero uno e non la cura)
ma in realtà siamo sempre più terzo mondo e periferia del mondo.
Continua la negazione della realtà a 180°...ed alla via così. 
Però la Sardegna è bellissima ehhhhh ;-)

Ah scusate, un'ultima cosa:
da infografica allegata potete fare un fact checking quando vi sparano che il turismo sarebbe "l'oro del meridione"....
Ah ah ah! Mi è scappata scusate... ;-)

----------------------------------

Due isole.

Mauritius ha 1.3 milioni di abitanti, la Sardegna 1.8 più o meno.

Mauritius, in mezzo all’oceano Indiano, si trova a 5 ore di volo dal Sudafrica, 8 ore di volo da Kuala Lumpur o altre città in India.
La Sardegna sta a 50 minuti di volo da Roma, poco più da Milano.

In Sardegna si lamentano che non c’è la continuità territoriale.
A Mauritius, gruppi imprenditoriali locali hanno messo su una compagnia aerea che vola tutti i giorni in tutto il mondo.

In Sardegna i pastori buttano il latte per strada.
Sbattono i piedi per terra frustrati, piagnucolano e protestano che non gli pagano il latte ad un prezzo “giusto”.
Chi glielo deve pagare?
Chi stabilisce qual’è il prezzo “giusto”?
A Mauritius non buttano la canna da zucchero per strada.
Studiano marketing.
Creano dei brand.
Imbottigliano il Rum e si danno da fare per trovare clienti nel mondo che comprano al prezzo che riescono a ottenere.
E se non ci riescono si impegnano di più, più forte.

In Sardegna dicono che non c’è credito, non ci sono capitali e non ci sono investitori.
A Mauritius ci sono una ventina di banche - locali - di proprietà ..........................

lunedì 2 dicembre 2019

La Tokenizzazione dell'economia: un modo innovativo per raccogliere capitali e per "fare economia reale"

E' partito anche dal punto di vista operativo il progetto "TERRA BITCOIN"
Vedi l'evento a Lugano di un mese fa con 300 partecipanti: Terrabitcoin presentato ufficialmente a Lugano
E' una realtà che si basa su progetti di Gruppo di economia reale
ma lo fa attraverso la rivoluzionaria tokenizzazione dell'economia (TOKENECONOMICS)
Ma scommetto che la maggioranza di voi non saprà nemmeno di cosa si tratti....
mentre saprà tutto dell'ultima caxxata quotidiana di Giggino Conte Salvini + nani&ballerine di un Paese sempre più VenezuItalia....cristallizzato in un passato che non c'è più ed in ideologie perdenti dissociate dalla realtà.
Bisogna attivarsi ed andare come sempre OLTRE che la via di salvezza è solo individuale.
Chi fosse interessato a maggiori info mi contatti a lagrandecrisi2009@gmail.com
Infatti non è un progetto per TUTTI: come ripeto da almeno un paio di anni, il tempo dell'informazione/delle iniziative generaliste è finito.
Chi non ha ancora fatto CLIK non lo farà più: dunque bisogna fare network solo con la minoranza CONSAPEVOLE e proattiva.

Sempre più società tradizionali si stanno attivando attraverso la tokenizzazione
ad iniziare dalle squadre di calcio.
Lanciata la fan token offer della Juventus
.....Sul sito ufficiale ...si legge che la prima Fan Token Offer (FTO)...è stata avviata, ed i pagamenti sono stati attivati.
La prima squadra ad offrire i propri fan token in questo modo è la Juventus....
Stando a quanto dichiarato da ChiliZ sarebbe la prima squadra di calcio al mondo ad essere tokenizzata.
....  “Questo è il primo giorno del nostro lungo viaggio per tokenizzare il coinvolgimento dei fan con alcune delle più grandi squadre sportive. Martedì prossimo lancio ufficiale”.
In totale sono stati creati 20.000.000 token JUV sulla blockchain proprietaria basata su Proof-of-Authority (PoA). La fornitura dei token JUV è limitata a questi 20 milioni e, una volta venduti tutti, non ne verranno più prodotti......
Il prezzo di lancio è di circa 2 euro per token, a seconda del tasso di cambio dei token CHZ al momento dell’acquisto. Una volta lanciato il marketplace i fan token potranno essere scambiati tra i fan. ....

...dopo la FTO della Juventus, a gennaio verranno avviate anche quelle del Paris Saint-Germain e dell’Atletico Madrid, mentre a febbraio sarà il turno di West Ham, Galatasaray e AS Roma.
Ma vediamo di capire meglio cosa diavolo sia? ;-)

-----------------------------------------------------------------------------

TerraBitcoin: “An innovative way to raise capital”

Il mondo delle criptovalute ha bisogno di nuovi stimoli per poter ripartire.
Il 2017 è stato l’anno della bolla (come fu il 2000 per le dotcom).
Il 2018 è stato caratterizzato dal crypto winter e dal crollo delle quotazioni fino a livelli estremamente bassi e interessanti.

Il 2019 è un anno di leggera ripresa: la capitalizzazione è salita “solo” del 120% da gennaio a oggi e il bitcoin ha aumentato il suo prezzo “solo” del 190%.

Il 2020 potrebbe essere l’anno della ripartenza della crescita per il mercato crypto.
Ma affinché questo accada serve l’adozione di massa.
Le criptovalute devono essere finalmente utili e usate.
Altrimenti le blockchain sono belle infrastrutture ma se nessuno le utilizza perdono valore.

I regolatori e i governi di tutto il mondo negli ultimi 20 mesi si sono dati un gran da fare.  Si stanno sforzando di controllare un mondo difficilmente domabile al 100%.
Tuttavia, con TerraBitcoin siamo convinti che si stanno trovando dei compromessi fra controllo totale voluto da regolatori e governi e crescita economica del mercato cripto stesso.

Del resto il vecchio mondo sta facendo sempre più fatica a crescere e a sopportare tassi di interesse sempre piu’ negativi.
Il motore della crescita economica del prossimo decennio puo’ solo passare dalla tokenizzazione dell’economia...............................

mercoledì 27 novembre 2019

(persino la) Grecia batte FallitaGlia 2-0

Ebbene sì...
come vi anticipo da gran tempo beccandomi insulti vari da sovranisti ed ultras assortiti...
siamo l'unico PIIGS rimasto (e non per caso)
visto che (persino la) Grecia oggi ci mangia in testa....
non solo a livello di crescita del PIL ma persino a livello di titoli di stato e di borsa
Dopo che l'Irlanda ha subito una durissima crisi bancaria/immobiliare ma poi (prendendo gli aiuti della cattiva Europa al momento giusto e facendo le riforme che andavano fatte) è ripartita come un missile supersonico
dopo che la Spagna ha subito una durissima crisi..............................

martedì 19 novembre 2019

Milano "ladrona"

Guardate non ho nemmeno più voglia di commentare
ma solo di farmi i fatti miei al meglio possibile:
la devastazione mentale in FallitaGlia ormai è troppo diffusa = #NOHOPE.

Solo un veloce commento sul caso di Milano
che viene aggredita da un sedicente Ministro del Sud (il ruolo in sé è già surreale...)
perchè ciuccierebbe troppo dal Paese e non darebbe nulla indietro.
Questa è follia, questa è pazzia, questa è FallitaGliaaaaa (cit. dal film "300")

Non 'sto nemmeno a smentire una caxxata galattica del genere
sintomo però di una negazione (a 180 gradi) della realtà assai diffusa - soprattutto al sud - che è una delle primarie cause del Declino strutturale del Paese.
Dico solo che MI STA BENE, ha ragione il Ministro!
Ed allora facciamo così:
siccome Milano va troppo bene e dunque - invece di cercare di emularla come best case - va addirittura messa sotto accusa (con il Sindaco Sala che fantozzianamente quasi chiede perdono)
da DOMANI MATTINA
Milano si stacca dall'Italia e diventa una free zone indipendente,
non paga più una tassa a Roma e non riceve più nessun trasferimento centrale (ma tratta direttamente per quelli europei)
e poi vediamo un po' ............................

venerdì 15 novembre 2019

Il Bitcoin Standard, un libro da leggere, assolutamente

Il 5 Novembre sulla mia Radio Discord Libera&Interattiva
ho avuto il piacere di ospitare Francesco Carbone
(se non sapeste chi sia, cliccate su questo LINK)
che ha presentato il libro appena tradotto e mandato in stampa "Il Bitcoin Standard".
Per comprarlo vai qui
https://shop.usemlab.com/home/85-the-bitcoin-standard-edizione-italiana.html
 

La puntata era aperta a tutti considerando l'importanza del Libro e dunque la necessità di darne la massima diffusione.
Anche se in realtà ormai le piattaforme internet generaliste sono sempre meno utili.....
perchè chi doveva capire/diventare consapevole oltre ai luoghi comuni indotti, beh....lo ha già fatto ed anche da tempo.
Chi invece non ha ancora fatto click, allora ormai è molto difficile che lo faccia = il lavaggio del cervello è stato troppo profondo.

Dunque in generale la mia Radio Discord
è fruibile solo da un Gruppo ben selezionato:
con ospiti TOP nel loro settore di competenza
facciamo puntate audio in diretta/interattive
nelle quali si approfondiscono vari argomenti ma sopratutto si propongono/discutono iniziative concrete e reali.
Io nemmeno registro le puntate perchè voglio la diretta e la partecipazione interattiva.
Francesco Carbone però ne ha estrapolato delle parti, le ha montate ed ha fatto una puntata podcast del suo mitico Truffone che vi rilancio.

Buon ascolto!
http://iltruffone.com/it129-il-bitcoin-standard-un-libro-da-leggere-assolutamente/

Dal sito de "Il Truffone":
....Riprende il podcast dopo la pausa necessaria per seguire e curare l’edizione italiana de Il Bitcoin Standard, di Saifedean Ammous.
Il libro finito è stato...................

giovedì 14 novembre 2019

Spagna batte VenezuItalia 8-0 (aggiornamento 31 mesi dopo)

Beh poco alla volta ci arrivano tutti...
Io invece il grafico del Declino Strutturale ed Irreversibile di FallitaGlia ve lo mostro da almeno da 7 anni (ormai è anche un po' datato che la situazione è pure peggiorata).
Sono anni che vi ripeto che siamo l'unico PIIGS rimasto e NON per caso.
Vedi i miei post di due-tre anni fa
Sono anni che vi anticipo come la Spagna ci abbia surclassato...
e non è la Germania.... e non ha la peseta...
vedi il mio post: Spagna batte VenezuItalia 4-0 (aggiornamento 26 mesi dopo)
Però pare che questi tre imperdibili grafici del mitico Signor Ernesto abbiano depresso la rete...
Il che significa solo due cose.........................

sabato 9 novembre 2019

L'ILVA ed il CrowdFunding dei "prodi" statalisti NAZIONALIZZATORI


Ed anche con l'ILVA - come per "AlitaGlia" - è partito il coro degli "statalisti con il kiulo degli altri" ad invocare la parola magggica = NAZIONALIZZAZIONE.
Vorrei far timidamente notare che se nazionalizzi un buco nero in perdita,
siamo tutti noi a pagare (in nuove tasse) ed i nostri figli (in nuovo debito).

Pertanto io propongo una bella cosa ai fidi statalisti che invocano la sacra nazionalizzazione:
fate un bel Crowdfunding VOLONTARIO e nazionalizzatevi VOI con i vostri soldini l'ILVA.
Decidete se versare liberamente il vostro obolo
oppure se chiedere allo Stato di creare un portale di "Crowdfunding dei Prodi Nazionalizzatori"
dove vi registrate volontariamente dando accesso al vostro conto corrente,
e lo Stato a seconda dei casi .....................