Ultimi Post

sabato 26 luglio 2014

Il "Gossip" dell'Estate 2014: "...che la crescita sia 0,4 o 0,8 o 1,5% non cambia niente dal punto di vista della vita quotidiana delle persone...”



Perdonatemi se continuo a parlarvi di queste tristi cosuccie
ma l'estate è il tempo per antonomasia dei gossip balneari...
e dunque anche io vi parlo di gossip sulla politichetta (economica) italiota...;-)
Al mio ritorno dalle vacanze tornerò a trattare di cose più utili e concrete.
Tanto ormai la parabola insostenibile di questa ItaGlia è fin troppo chiara...

Mattiamo "le cose" in sequenza temporale
e vedrete che risulteranno ancor più surreali di quanto già non lo siano...

Mentre ormai Bankitalia, Confidustria, FMI, OCSE e la Federazione dei Pianeti Uniti
abbassavano le previsioni del PIL italiano 2014 allo zero,virgola (adeguandosi infine alle "facili" previsioni di noi blogger indipendenti..)
vedi il mio post: Le previsioni di Bankitalia sul PIL 2014 si avvicinano (finalmente) a quelle di noi blogger indipendenti...
ecco che il 20 luglio scorso Renzi baldanzosamente RIBADISCE le previsioni governative di Crescita del PIL 2014:
Renzi: +1% di pil entro fine anno...
....Matteo Renzi dall’Angola garantisce che il PIL, “aumenterà di un punto percentuale entro la fine dell’anno proprio puntando ad aumentare l’export”. ......
Due giorni dopo
il VERO Presidente del Consiglio finalmente mette in dubbio le Previsioni Governative di crescita del PIL 2014 al +1%....
vedi mio post: Ormai lo ammette persino Padoan (= il vero Presidente del Consiglio by Troika...mentre Renzie's è solo "di facciata")
22 luglio
IL MINISTRO PADOAN: “LE COSE VANNO PEGGIO DI COME PREVEDEVAMO”.....
“Non posso che confermare che il quadro macroeconomico e’ deludente e i dati recenti sulla Germania fanno suonare il campanello d’allarme”.
Lo ha detto il ministro delle finanze Pier Carlo Padoan, parlando in qualità di presidente di turno dell’Ecofin.....
I dati attuali “indicano che la debolezza e’ più persistente nel tempo e più estesa...
Dopo "l'autorizzazione implicita" del vero Presidente del Consiglio Padoan,
anche Renzie's ovvero il Presidente del Consiglio di facciata e dedito esclusivamente al marketing pro-italioti,
SMENTENDO senza imbarazzo alcuno la sua stessa "granitica" affermazione di soli 4 giorni prima from Africa.....................

giovedì 24 luglio 2014

Ormai lo ammette persino Padoan (= il vero Presidente del Consiglio by Troika...mentre Renzie's è solo "di facciata")



AGGIORNAMENTO DELLE 20.30
Come volevasi dimostrare...e come vi avevo anticipato...
ecco che, su recenti indicazioni del VERO Presidente del Consiglio Padoan,
anche Renzie's lava più bianco adegua (parzialmente) il suo marketing pro-italioti alla Realtà...
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si arrende ai numeri della (non) crescita italiana.
A maggio diceva che il prodotto interno lordo sarebbe aumentato del 2%, nel documento di programmazione economica e finanziaria (Def) si parlava dello 0,8%,
adesso lui stesso ammette che la realtà è più vicina allo 0,4%....
(N.d.R. Ergo MANOVRA STRAORDINARIA AUTUNNALE...no?!)
Ma non vi preoccupate:
a breve arriverà "a compensazione" la sua prossima banfata
in stile épater l'Italiota (Magister Berlusconi Docet)...
e tutti a bersela...come sempre...;-)
--------------------------
Contemplando Caprera in lontananza da La Maddalena...
ogni tanto butto un occhio sulle solite miserie italiote...
e lo spettacolo mi appare sempre più triste&insostenibile ogni giorno che passa.
Dunque solo alcuni brevi flash e poi tornerò alle mie vacanze per ricaricarmi...

Lo ripeto da secoli....
El Presidente Napolitanos ha fatto una mossetta geniale a piazzare banfa-Renzie's per disinnescare il "pericolo Grillo".
Il Golpe 3.0 è stato di gran lunga il "migliore"...successivamente persino "ampiamente legittimato" dalla massa italiota con le ultime elezioni europee.
Gli Italioti hanno votato in massa il marketing politico di sintesi "berlusconiano-catto-comunista" by Matteuccio
mentre in realtà stava votando (in maggioranza inconsapevolmente) la linea Padoan&affini.
Dunque doppio "depistaggio incrociato"
per la massa d'italioti che in Italia è maggioranza (purtroppo...)
1- hanno pensato di votare Renzie's smart-80euro mentre in realtà hanno votato Padoan=Monti=Sakkomannis=sempre la stessa linea "recessiva&distruttiva" della Troika = Greek Way che diventa Italian Way ....
Per capire leggi il mio post: L'Italian Way ovvero "La Dolce Inkiappettata"... (18mld di tasse in più nel 2014 etc etc)
2- se anche avessero capito di aver votato in realtà Padoan&affini...non avrebbero comunque capito cosa in realtà significasse (vedi sopra)
L'unico "tentativo di soluzione" sarebbe stato di ROMPERE GLI SCHEMI CON UN DETONATORE...ma rien à faire....

Bene...
mentre dall'Africa Renzie's insiste a promettere in surreale&comico stile "Crozza" 
crescite stellari del +1%/+2%...
(del resto l'hanno messo proprio lì per quello...ovvero pour épater l'Italiota...)
nel frattempo la Realtà bussa IMMANCABILMENTE alla porta ...
e dunque Bankitalia
Le previsioni di Bankitalia sul PIL 2014 si avvicinano (finalmente) a quelle di noi blogger indipendenti...
poi Confindustria
Confindustria: in Italia è ancora crisi. PIL piatto nel 2014
"L'Italia era in crisi prima della crisi e continua a esserlo. Gli ultimi dati confermano le stime Centro Studi Confindustria di dinamica piatta del Pil nel 2014"....
e persino Padoan
IL MINISTRO PADOAN: “LE COSE VANNO PEGGIO DI COME PREVEDEVAMO”.....

lunedì 21 luglio 2014

Le previsioni di Bankitalia sul PIL 2014 si avvicinano (finalmente) a quelle di noi blogger indipendenti...



Mentre in Ita(G)lia non si fa altro che parlare dell'assoluzione di Berlu sul bunga-bunga con Ruby...
nel frattempo altre news più scomode ed importanti (come al solito) passano sotto silenzio...

Vabbè...
non ci voleva molto a prevedere che il PIL 2014 dell'Ita(G)lia sarebbe stato a zero e dintorni...
bastava guardare semplicemente ai numeri ed alla realtà
e non alle solite balle governative o dei mass-media-in-stile-Istituto-Luce.

E visto che prima o poi i conti con la realtà bisogna sempre farli...
ecco che anche Bankitalia (con un notevole gap temporale) man mano si sta adeguando alle previsioni di noi blogger indipendenti...;-)
Nota: Ecco perché l'informazione indipendente è fondamentale e VA SOSTENUTA ATTIVAMENTE (pubblicità e/o donazioni)...
Non solo perché non vi conta balle strumentali ma perché vi offre previsioni con netto anticipo, il che può fare la differenza nello spingervi a prendere le scelte migliori con il timing migliore...e scusate se è poco...;-)
Bankitalia, PIL 2014 tagliato da +0,7% a +0,2%
L'Istituto di via Nazionale ha limato di mezzo punto percentuale le stime di crescita di quest'anno ma ha alzato dall'1% all1,3% quelle del prossimo. [...]
Bankitalia taglia stime su Pil, +0,2% nel 2014 e rischi a ribasso
Lavoro non riparte, consumi deboli. Pesano tensioni geopolitich.....
E come potete vedere la mattanza da -9% di PIL in 6 anni non è una tendenza dell'ultima ora... ;-)


Vabbè...
stendiamo un velo pietoso sullo "zuccherino" del rialzo delle previsioni 2015: la luce è sempre laggiù...in fondo al tunnel...domani...il prossimo trimestre...il prossimo anno...
Bankitalia probabilmente conta sull'effetto magic-TLTRO della BCE di Draghi, su qualche soldino in più pagato alle Imprese creditrici delle P.A., sulla "solita" accelerazione dell'economia globale etc
Stendiamo un velo pietoso anche sulla nuova "scusante esterna" delle tensioni geopolitiche che potrebbero mettere i bastoni tra le ruote alla mitica Ripresa...


E state tranquilli...
che facciamo ancora in tempo a finire a ZERO di PIL od anche sottozero...
se consideriamo...............

venerdì 18 luglio 2014

"Tutta colpa della Merkel"... = Germania Super-Potenza n.4 al Mondo (o giù di lì...)



Come dissi tempo fa, la Germania ha raggiunto un livello d'influenza mondiale che non si vedeva dai tempi della WWII...
Per fortuna oggi la sua "Potenza" si esplica in modo ben diverso che ai tempi di Hitler...
Il livello di forza Mondiale raggiunto dalla Germania ormai non si esplica solo più a livello economico ma anche a livello di politica estera.

Prima ha cannibalizzato l'Eurozona semplicemente giocandosi bene la sua partita,
in modo efficiente e cinico di fronte ad avversari inconsistenti ...
o che persino giocavano e continuano a giocare "a vantaggio dei crucchi" (ogni riferimento a Monti-Letta-Sakkomannis-Renzie's-Padoan è puramente casuale...) 
Nota: la Francia di Hollande ormai conta sempre meno ed è una fotocopia dell'Italietta di Renzie's.

Dunque successivamente la Germania ha potuto concentrarsi sullo scacchiere globale e si sta giocando una partita molto delicata.
La Merkel sta cercando di stare nel mezzo tra gli USA e l'asse Cina-Russia
ovvero
sta cercando di diventare l'ago della bilancia del Nuovo Ordine Mondiale Multi-polare che si sta man mano configurando.
Vedi questa interessante analisi:
Merkel in the middle
POLITICO Top Stories
Can Germany patch things up between Putin and Obama? 
........Merkel is the woman in the middle of all this—geographically as well as geopolitically—so the question is: Which way will she go? Will she stand with Obama once again as he is forced to apply more pressure on Putin, or will she continue to temporize? Is Germany increasingly moving toward a truly independent foreign policy, effectively beginning the slow breakup of the transatlantic alliance? Or does Germany want to remain part of the NATO family?............
Ed ancora, un altro interessante articolo
anche se io ritengo che la Germania stia giocando soprattutto a stare nel mezzo...
È fatta: triplice alleanza Germania-Cina-Russia
www.wallstreetitalia.com
Le continue frizioni con gli Usa hanno portato alla rottura definitiva. Nuovi scenari geopolitico-energetici e svolte inaspettate.
NEW YORK (WSI) - Sta avvenendo sotto gli occhi di tutti, in maniera inequivocabile e in termini quasi allarmanti per la sua intensità.
La forza centrale dell'Europa, il colosso industriale, il nucleo stabile, ovvero la Germania, ha cominciato a ruotare verso Oriente...............

giovedì 17 luglio 2014

FTSE MIB che parte a razzo e sale del +3,17%...Ma non è che i Mercati stanno scommettendo che in autunno...


AGGIORNAMENTO DELLE ore 22
I "casini Ucraini" con l'abbattimento dell'Aereo Malese con 300 persone a bordo
e l'invasione della Striscia di Gaza da parte d'Israele
hanno repentinamente cambiato il sentiment dei Mercati.
Ne riparleremo.
-------------------------------------

PRIMA DI TUTTO
fondamentale (ri)leggersi il mio post:
La più grande BOLLA di SEMPRE e probabilmente anche l'ultima (made in USA....)
ed avrete le LENTI giuste per guardare...

Per il resto....
restringiamo il campo
usiamo il microscopio
ed osserviamo le "cose più piccole"
ma che purtroppo ancora ci coinvolgono...
(anche se poco alla volta per i più sgamati che hanno capito che L'ITALIA E' ALTROVE...diverranno sempre meno rilevanti...)

Ita(G)lia...
Dati Macro disastrosi....
Continua ad avanzare la DE-INDUSTRIALIZZAZIONE dell'Ita(g)lia
Italia: produzione industriale a maggio -1,2% mensile, -1,8% annuo (dopo -25% in 6 anni)
Italian Industrial Production (May) M/M -1.2% vs. Exp. 0.2% (Prev. 0.7%, Rev. 0.5%)
Debito Pubblico sempre a nuovi record e sempre più insostenibile...
Campioni del Mondo! 2.166 miliardi di Debito Pubblico!
PIL Italia 2013 = 1.362 mld di euro
PIL 1° Trimestre 2014 = -0,1% / -0,5% annualizzato (dopo circa -9% in 6 anni di Recessione double-dip...)
Debito Pubblico Maggio 2014 = nuovo record a 2.166 mld
(+20mld in 1 mese / +320mld in 3 anni / a fine 2010 era a 1843 mld = +16%, con trend in crescita)
rapporto Debito/PIL = verso il 140% (nel 2010 era al 118,7%)
Previsioni sul PIL che vengono sempre più ridotte...e tendono ormai allo zero
Prometeia taglia stime crescita pil italiano 2014 allo 0,3%
Sembrano una scommessa al ribasso le ultime stime sul PIL italiano....
La società di analisi e ricerca macroeconomica si attende, per il 2014, un Prodotto Interno Lordo in crescita dello 0,3%, valore, questo, decisamente peggiore del +0,8% stimato nello studio precedente....
Previsioni governative ancora iper-ottimistiche e che dunque rischiano di sfociare in pesanti manovre correttive (ormai lo ammettono TUTTI meno Renzie's...) 
Manovra autunnale da (N.d.R. almeno...) 10 miliardi, per Mediobanca è “inevitabile”
Eppure ieri Piazza Affari è decollata col turbo del +3,17% 
(come al solito trainata dal Boom delle ns. Banche che ormai rappresentano il FTSE MIB quasi in toto)
più che doppiando le performances delle altre Borse Europee......................

martedì 15 luglio 2014

"Hai visto? Hanno aumentato ancora la benzina"... Risposta: "Ed a me chemmene fotte? Io c'ho il diesel..."

"Hai visto? hanno aumentato ancora la benzina"...
Risposta: "Ed a me chemmene fotte? Io c'ho il diesel..."
Vi sembrerà assurdo...
ma c'è gente che usa degli schemi di ragionamento molto simili a quello sopra riportato.

Vi faccio l'esempio.
Quando parlo di Prelievo Forzoso e/o di Patrimoniale sugli Immobili
trovo sempre il "Genio" che commenta con "sottile (auto)ironia" (inconsapevolmente masochista...)
"Ed a me chemmenefotte.....
tanto io c'ho solo 10 euro sul conto e sto in affitto..."
Ehm......
la base del ragionamento credo che sia...:
1. tanto non tocca a me
2. l'esproprio sulle spalle degli altri potrebbe aiutarmi

vedi il mitico video "Italiano Medio" di Maccio Capatonda....(dal finale ho tratto il Titolo del Post)



Però c'è una "sequenza" che il "genio" non coglie (o che non vuole cogliere = tecnica dello struzzo):
Se hai solo 10 euro sul conto
e non riesci a mettere da parte 4 risparmi in croce
e non riesci comprarti casa
e dunque già oggi galleggi al pelo
Immagina domani cosa ti accadrà
se saranno costretti ad usare le ARMI ATOMICHE del prelievo forzoso e/o della patrimoniale secca e massiva...
Vorrà dire che l'economia italiana (già oggi allo scatafascio)
sarà allo scatafascio al cubo
e dunque tu caro Genio auto-ironico scanzonato del "chemmefrega degli aumenti della benzina tanto c'ho il diesel"......................

lunedì 14 luglio 2014

Campioni del Mondo! 2.166 miliardi di Debito Pubblico!

Guardate...non ha più senso nemmeno ripetermi...
Infatti la tendenza ed il contesto ormai risultano fin troppo chiari (per non più del 10% degli italiani...)
Comunque, per dovere di cronaca...
Bankitalia: A maggio nuovo record del debito pubblico a 2.166,3 mld
....Nuovo livello record per il debito pubblico italiano, che è aumentato in maggio di 20,0 miliardi di euro, raggiungendo il nuovo massimo di 2.166,3 miliardi.
Dall'inizio dell'anno il debito italiano è cresciuto di 97 miliardi di euro......

.....Italian Govt Debt (May) M/M 2166.3bln (Prev. 2146.4bln)....
Eccoci con L'ENNESIMO NUOVO RECORD DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO
ed ormai si cresce a botte da circa +20mld al mese...
il Debito/PIL è pericolosamente proiettato verso il 140%
e le previsioni sul PIL 2014 ormai tendono verso lo ZERO (se va bene)
Ergo come al solito...
si faranno nuove tasse e spremiture (recessive), 
ergo il Debito Pubblico continuerà a salire,
la Recessione si prolungherà ulteriormente,
la desertificazione della parte produttiva del Paese si approfondirà etc etc
Del resto il 41% l'ha voluto...anche se in massima parte senza capire una ceppa ma votando alla caxxo sulla base del marketing politico...


Aggiorniamo dunque lo schemino-Horror...
PIL Italia 2013 = 1.362 mld di euro
PIL 1° Trimestre 2014 = -0,1% / -0,5% annualizzato (dopo circa -9% in 6 anni di Recessione double-dip...)
Debito Pubblico Maggio 2014 = nuovo record a 2.166 mld
(+20mld in 1 mese / +320mld in 3 anni / a fine 2010 era a 1843 mld = +16%, con trend in crescita)
rapporto Debito/PIL = verso il 140% (nel 2010 era al 118,7%)
vedi anche i mio post: #tictactictac Debito Pubblico: Nuovo Record a 2.146mld (+26mld in un mese). Il 45% lo vuole! (era il 41%) 

Allo stesso tempo, nel TERRITORIO INESPLORATO della Grande Bolla...accadono cose che voi umani...;-)
Nell'ultima asta il BTP triennale se lo sono strappato di mano ad un rendimento al minimo storico dello 0,84%...vai così! ;-) Finché dura...
Del resto i Mercati scommettono 1. su paraculo di Draghi 2. sul fatto che in Italia continuino a spremerci per garantire le loro scommesse sul debito italiano
ed hanno ragione in entrambi i casi... ;-)

Intanto...
la DE-INDUSTRIALIZZAZIONE DELL'ITALIA
e la desertificazione della PARTE PRODUTTIVA
si approfondiscono sempre di più........................

sabato 12 luglio 2014

Territorio Inesplorato: Obbligazioni "obbligate"...

Mercato Libero nel suo post: UN PREZIOSO CONSIGLIO PER GLI AMANTI DELLE OBBLIGAZIONI!
cita un'interessante articolo di Alessandro Pedone (dal sito dell'ADUC).
Vengono ribaditi i concetti che da tempo ripeto in questo BLOG
ma l'articolista lo fa con toni un po' diversi
che comunque compongono un'analisi impeccabile.
 
Territorio Inesplorato ed ab-normi anomalie...
This Bubble is different.
La più Grande Bolla di sempre.
vedi il mio post: La più grande BOLLA di SEMPRE e probabilmente anche l'ultima (made in USA....)

Al di là del titolo che riassume un "consiglio operativo"
a me interessa la (sacrosanta) analisi del CONTESTO.

Obbligazioni in euro. Una sola parola: vendere
.....riteniamo che le condizioni attuali siano assolutamente eccezionali e pensiamo che sia utile per i nostri lettori essere molto chiari e diretti.
I prezzi attuali delle obbligazioni denominate in euro si possono giustificare razionalmente solo ed esclusivamente se si ritiene probabile che l'Europa si stia avviando verso alcuni lustri di deflazione in stile giapponese.
Se non si crede a questo scenario, avere obbligazioni a medio-lungo termine è semplicemente irrazionale, senza alcun senso.
Se si hanno obbligazioni con scadenze superiori ai 5-7 anni, la cosa più ragionevole da fare oggi è semplicemente sbarazzarsene.
In primo luogo bisognerebbe partire da quelle considerate “più sicure” come i titoli tedeschi e tutte quelle a più elevato rating (dalla singola “A” in su), subito a ruota le obbligazioni aziendali a media-lunga scadenza.
Ancor prima sono da vendere le così dette obbligazioni "high-yield", che oggi sono solo high-risk, perché l'"yield" - cioè il rendimento - è diventato ridicolo per il tipo di rischio che incorporano.
Quando le cose gireranno – e prima o poi accadrà! - queste obbligazioni potranno perdere anche il 50% del loro valore.
Anche i titoli di stato periferici (Italia, Spagna, ecc.) hanno rendimenti ormai non più logici e sono da vendere.
Gli ulteriori margini di apprezzamento che questi titoli possono avere sono poca cosa in confronto ai forti rischi che incorporano.
Sono convinto che il mercato obbligazionario possa definirsi “in bolla” anche sul piano psicologico.
...............................

giovedì 10 luglio 2014

In nome del Padre, del Figlio e del (Banco) Espirito Santo...

AGGIORNAMENTO DI VENERDÌ' 11 LUGLIO
Le scatole cinesi di Banco Espirito Santo
giungono fino all'ex-colonia dell'Angola (ed anche oltre...)
Espirito Santo: A One-Off Or The Start Of A New EU Banking Crisis?
Prima o poi arriverà il CONTO da pagare...
TUTTO INSIEME
e soprattutto senza preavvisi standard... ;-)
....Banco Espirito Santo è controllata al 25% da Espirito Santo Financial Group, che a sua volta è posseduto al 49% da Espirito Santo Irmaos SGPS SA, che a sua volta è pienamente posseduto da Rioforte Investments, che è posseduto totalitariamente (finalmente) da Espirito Santo International (ESI), quella che non riesce ad onorare la commercial paper e per la quale ha proposto ai creditori un debt-equity swap per l’85% del valore del credito. Le ultime due sono basate in Lussemburgo......(vedi fonte)
-------------------------------------------------------------------------------------- La prima Banca del Portogallo non rimborsa un suo bond
- Torna la "paura" sulle Banche Europee...

- Torna lo spettro del Default...
- Tensione sui titoli di stato euro-periferici... 


Questo più o meno il tono dei titoloni...
che trasmette un'idea di SORPRESA, di qualcosa d'inaspettato...
Invece
chi legge la vera informazione economico-finanziaria dei blog di qualità (sono pochi in Italia)
non prova nessuna sorpresa ed anzi se lo aspettava...prima o poi...
Al contrario...la sorpresa piuttosto è questa qui
e non dura solo da un giorno ma dura da un paio d'anni
vedi mio tweet
....più che altro sarebbe da chiedersi che capzio ci facesse il decennale portoghese sotto al 3,5% di rendimento 
now risalito "ben" al 3,91% visto che 1° Banca del Paese rischia il default...
ma chi legge mio blog lo sa...
TERRITORIO INESPLORATO: MAGIE DI DRAGHI E DELLA GRANDE ONDA DI LIQUIDITA' QE+ZIRP...


vedi miei post:- Il "Territorio Inesplorato": l'esempio irlandese 
- Documentario "Il Territorio Inesplorato" - 2° puntata: l'Italia dei Miracoli
.....continuiamo il nostro documentario a puntate "Il Territorio Inesplorato"
un adrenalinico e surreale viaggio per mostrarvi i più spettacolari, inediti, abnormi e pericolosi fenomeni economico-finanziari della più grande Bolla Globale della Storia...;-)
....a dimostrazione evidente ed innegabile del fatto che NON STIAMO VIVENDO IN TEMPI NORMALI, che si stanno verificando cose mai viste e che dunque siamo in Territorio Inesplorato (e molto d'azzardo). .....

Espirito Santo in difficoltà a rimborsare bond, torna lo spettro default
Banco Espirito Santo, il principale istituto di credito del Portogallo, è al centro delle preoccupazioni in scia alla notizia che la società controllante Espirito Santo International ha chiesto l'allungamento della scadenza sul rimborso di alcuni titoli, riaccendendo i timori sulla solvibilità del settore bancario.
La notizia, finora non confermata dalla banca, ha messo in ginocchio il titolo Banco Espirito Santo e pesa sull'intero comparto bancario europeo, con evidenti ripercussioni sui listini del Vecchio continente, soprattutto per quelli dei Paesi periferici.
La Borsa di Milano e quella di Madrid cedono oltre 2 punti percentuali, mentre la piazza di Lisbona perde più del 4%.
In questo momento il titolo Banco Espirito Santo cede oltre 17 punti percentuali a Lisbona (il ribasso di aggiunge a quello di ieri di oltre 5 punti percentuali).....................

Continua ad avanzare la DE-INDUSTRIALIZZAZIONE dell'Ita(g)lia

Vabbè...ve la faccio breve...
Tanto chi legge 'sto blog già lo sa...
(chi invece continua a "bersi" la disinformazione tranquillizzante in stile Pravda/Istituto Luce continua a non sapere ed a non capire...)

La DE-INDUSTRIALIZZAZIONE dell'Italia avanza e si approfondisce
non solo per le ragioni ben note, tra le quali spicca un'insostenibile tassazione reale al 70% ed una burocrazia kafkiana
non solo perché le imprese chiudono e/o falliscono in massa
ma anche perché sempre più imprese SE NE VANNO (per sopravvivere)
facendo avvitare sempre più il processo di desertificazione.
Ma facciamola breve
attraverso alcuni tweet
con annessi&connessi dati freschi freschi
che però sanno di pesce marcio...
ed a seguire un po' di grafici di riferimento&contesto...
‪#‎cambiaverso‬ ‪#‎staisereno‬ e vai di POS obbligatorio...e di 80 "euri"...
Italia: produzione industriale a maggio -1,2% mensile, -1,8% annuo (dopo -25% in 6 anni)
http://t.co/zri7Th2w4b

la ripresaaaa cazzo la ripresaaaaa
Italian Industrial Production (May) M/M -1.2% vs. Exp. 0.2% (Prev. 0.7%, Rev. 0.5%)
Istat, brusco calo della produzione industriale: -1,8% annuo, -1,2% sul mese
(contro le attese per +0,2%)

e mentre ns. prod.industriale continua a crollare...appena venduti 6,5mld di BOT 12m a record low yield 0,387% vs. prec. 0,495%..ohh yeahhh!
(grazie a Draghi ed alla Grande Onda Globale di Liquidità QE+ZIRP)
Ed a seguire la GALLERIA degli orrori.............................

mercoledì 9 luglio 2014

Mentre in Ita(g)lia siamo ancora concentrati sull'ABC...

Post dedicato a chi spera in Renzi #cambiaverso smart
od anche in Grillo #tuttiacasa #vinciamopoi

Quest'Italia è inkastrata profondamente in una parabola insostenibile
ve lo ripeto da secoli...ad nauseam...
Ma stavolta ve lo esemplificherò NON con i soliti pallosissimi dati economici PIL-debito pubblico-disoccupazione-etc-etc che ormai dovreste sapere a memoria...

Vi metterò solo in fila alcune cosette che occupano da mo'
le prime pagine dei giornali, la mente della massa degli italiani e pure le chiacchiere d'intrattenimento durante la fila dal panettiere...
QUI da secoli ci stiamo concentrando, stiamo discutendo lavorando perdendo tempo e spettegolando di "cose" del genere.......................

Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: Bubbles, Bubbles Everywhere...

Riprendendo il mio importante post di un paio di giorni fa:
La più grande BOLLA di SEMPRE e probabilmente anche l'ultima (made in USA....)
ecco cosa dicevo:
....con il Dow Jones che da 6.000 punti in 5 anni è schizzato oltre i 17.mila punti (ben oltre il precedente record di circa 14.500) qualunque considerazione macro-economica, finanziaria etc non ha più senso...
La MEGA-BOLLA ormai COPRE TUTTO...anche le voragini, le inefficienze ed i possibili punti di rottura  e rende obsoleti gli "schemi standard" di ogni analisi, statistica, precedente storico etc
Ecco perché risulta estremamente DIFFICILE rispondere alla domanda classica: MA QUANTO DURERÀ'?

This Bubble is different...
;-)
E come spesso accade, i Grafici ci dicono più di mille parole....
Ecco qua: vi sembra tutto nella norma?
Oppure siamo di fronte all'ennesima anomalia da "Territorio Inesplorato"?

clicca sull'immagine per ingrandirla



Ed ancora,
vediamo un altro grafico molto significativo............................

martedì 8 luglio 2014

Crepe nel dominio mono-polare USA/$: i segnali si moltiplicano

Mentre la maggioranza si sollazza dietro "ai giochetti da Italietta" sulla legge elettorale (qui siamo ancora fermi all'ABC...)
intanto IL MONDO STA CAMBIANDO...ed è fondamentale esserne consapevoli per poter FARE LE SCELTE MIGLIORI.

A proposito delle ipotesi espresse ieri nella mia lunga analisi
La più grande BOLLA di SEMPRE e probabilmente anche l'ultima (made in USA....)
(se non l'avessi ancora letta...cosa stai ancora aspettando??!)
...si moltiplicano man mano i segnali che confermano
- la tendenza ad un Mondo Multi-Polare e dunque non più Mono-polare con gli USA unica superpotenza
- la tendenza ad un progressivo processo di de-dollarizzazione

Vedi due news molto significative:

Russia e Cina, dopo l'accordo commerciale arriva la cooperazione militare anti USA. Stati Uniti all'angolo
ForexInfo.it
Russia e Cina sempre più vicine per contrastare lo strapotere degli Stati Uniti. Dopo l'accordo sul gas, arriva quello sulla sicurezza.....................................

lunedì 7 luglio 2014

La più grande BOLLA di SEMPRE e probabilmente anche l'ultima (made in USA....)


Post importante ma lunghetto: siete autorizzati a sbadigliare durante la lettura...
ma chi avrà la forza di arrivare fino in fondo, potrebbe "addirittura" ritrovarsi con le idee più chiare... ;-) il che non è poco di questi tempi...;-)

Mentre le altre borse Mondiali possono anche avere qualche esitazione (ogni tanto)...
le Borse USA ormai da tempo sono al rialzo a senso unico:
(correzioni fisiologiche a parte) una linea diritta verso il cielo che ha avuto le ultime esitazioni significative nel 2012
(quando l'euro rischiava seriamente di saltare destabilizzando il Mondo intero)
finchè a fine Luglio 2012 Deus-Draghi parlò:
«Within our mandate, the ECB is ready to do whatever it takes to preserve the euro. And believe me, it will be enough» 
il che ha fugato ogni dubbio - almeno per ora- sulla tenuta dell'euro (alla faccia delle ipotesi che andavano tanto di moda sul fantomatico complottismo anglo-americano contro l'euro...)
Da quel momento in poi ....solo verdi praterie e cieli blu, a parte qualche vaga correzione passeggera...

Questo mega-rialzo (finchè durerà...) che ha portato il Dow Jones e l'SP500 a livelli record che fanno impallidire i livelli raggiunti dalla bolla del 2007
è sempre più slegato dalle attese sul PIL e dai fondamentali macro-economici.
E lo stesso discorso vale per l'MSCI World Stock rispetto alle aspettative di crescita del PIL Mondiale: il grafico ad X qui sotto parla fin troppo chiaro....


Anche JP Morgan ha appena tagliato le sue aspettative sul PIL USA



E come spiegavo, adesso che anche la BCE sta "al gioco" QE+ZIRP (= liquidità a stecca + tassi a zero...anzi...NIRP=tassi negativi), la Bolla potrebbe continuare ancora a crescere....
Ve lo dissi già a fine 2012...
...nel gioco globale delle principali Banche Centrali che stanno pompando scientificamente la più Grande Bolla Della Storia ormai manca solo la BCE ....
Quando anche quest'ultima si unirà seriamente al gioco QE+ZIRP (quantitative easing + Zero interest-rate policy) ...la Bolla entrerà in una nuova dimensione e farà un ulteriore balzo avanti, soprattutto sull'equities...
Siamo in Territorio Inesplorato: This Bubble is Different....


In ogni caso...
con il Dow Jones che da 6.000 punti in 5 anni è schizzato oltre i 17.mila punti (ben oltre il precedente record di circa 14.500) qualunque considerazione macro-economica, finanziaria etc non ha più senso...
La MEGA-BOLLA ormai COPRE TUTTO...anche le voragini, le inefficienze ed i possibili punti di rottura
e rende obsoleti gli "schemi standard" di ogni analisi, statistica, precedente storico etc
Ecco perché risulta estremamente DIFFICILE rispondere alla domanda classica: MA QUANTO DURERÀ'?
This Bubble is different... ;-)

Inoltre una Bolla così Potente.................................

domenica 6 luglio 2014

"Domenica IN": un video "anti-bluff" da non perdere...

E vabbè...oggi è Domenica...
Per domani è già pronto
un "pallosissimo" mega-post di analisi astrologico-socio-economico-finanziaria-mistico-geo-politica ;-)
(di quelli che poi ti rileggerai tra due-tre anni ....e ti dirai...epperò! 'sti caxx! Il Grande Bluff ci aveva proprio azzeccato...)
Dunque oggi svaghiamoci un po'...

Ecco un imperdibile video di Travaglio
che in 2 minuti non dico che "smonti" i bluffs di Renzie's (o forse sì...)
ma perlomeno ti fa vedere qualche scorcio di realtà (impresa ardua con l'aria da "Istituto Luce" che tira di questi tempi...) ............................

giovedì 3 luglio 2014

POST DA NON PERDERE (anche se pensi di essere catto-comunista...): À la recherche del Pensiero Liberale perduto: Luigi Einaudi

Un paio di giorni fa passavo da Dogliani...
e nell'aria di quel luogo, insieme ai profumi del "Dolcetto"...;-)
ho "acchiappato dei pensieri a volo...come fossero farfalle..."
La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica.

Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli.

Il denaro dei contribuenti deve essere sacro.
Chi avrà ma scritto delle perle di saggezza del genere?
E' stato Luigi Einaudi.
Carneade...Ma chi era costui?....

Credo che tutti si ricordino di Luigi Einaudi come Presidente della Repubblica (il secondo della ns. storia repubblicana).
O si ricordino il suo cognome visto che il figlio Giulio fondò la celeberrima casa Editrice Einaudi.
Purtroppo però sono andati dimenticati i suoi insegnamenti economici, che s'iscrivono nel solco del pensiero liberale e liberista.

Infatti hanno vinto i catto-comunisti....
e, sul lungo periodo, in un'Italia ormai allo SFACELO
OGGI possiamo "apprezzare" i risultati di questa vittoria e della conseguente omogeneizzazione culturale.
La vittoria e la prevalenza catto-comunista
non è tanto e non è solo ideologica ma soprattutto culturale, con un profondo radicamento nei meccanismi sociali e del modo di pensare di questa Italia in declino.
(Per carità! Ogni schema di pensiero ha pro&contro, nessuno schema è il male assoluto...ma la prevalenza assoluta, l'appiattimento, l'omogeneizzazione culturale sono la configurazione che più si avvicina al male assoluto o se preferite sono una delle configurazioni meno efficienti e meno "produttive")

Non ci credete?
RIFLETTETE A FONDO su questa frase recente di Papa Francesco che ci FA CAPIRE MOLTE COSE...
E CHE RIASSUME APPIENO il "rallenty medioevale basato sul SINCRETISMO CATTO-COMUNISTA-(IPOCRITAMENTE)PAUPERISTA" che prevale in Italia...
“Marx non ha inventato niente, la Chiesa da sempre pensa ai deboli – continua - i comunisti ci hanno derubato la bandiera. La bandiera dei poveri è cristiana. La povertà è al centro del Vangelo. Marx non ha inventato nulla”.)

Risultato?
Un'Italia totalmente INETTA di fronte alla competizione globale,
passiva, abbarbicata ai suoi "piccoli orticelli" (a ciascuno il suo),
senza nessuna spinta al cambiamento al rinnovamento ma rivolta solo al mantenimento ed al tirare a campare,
PRIVA della minima capacità di adattamento.
Un Paese morto, zombie, cristallizzato, feudale&corporativo,
in cui la sua incredibile bellezza, la sua superiorità culturale, i suoi fasti (passati)
puzzano ormai di fiori marciti ed appassiti...quell'odore forte ed acre che senti nei cimiteri...
Io non sento il profumo frizzante dell'aria fresca...
o meglio...l'ho sentito per un po'...
Nella vita delle nazioni di solito l'errore di non saper cogliere l'attimo fuggente è irreparabile (Luigi Einaudi)
ed adesso ...di nuovo il puzzo di fiori marciti ed appassiti...
anche se spesso spacciati come aria fresca,
come il vento del Nuovo (potenza del marketing politico e del basso livello d'indipendenza della ns. informazione).
ECCO PERCHÉ' ORMAI L'ITALIA E' ALTROVE.

Chissà che Italia avremmo potuto avere OGGI..............................

mercoledì 2 luglio 2014

(cit.) "L’arrivo di Matteo Renzi al governo ha determinato un Rinascimento dell’Italia in Europa...."

Il titolo non è uno scherzo, non è frutto della mia ironia o del mio sarcasmo...
è una citazione tipo della "roba" che sta girando sia sui giornali italiani-a-libro-paga
e che puoi trovare addirittura sui giornali tedeschi come il Süddeutsche Zeitung
(ma i "crucchi" li capisco...perché quali migliori alleati poteva trovare la Germania di Monti-Monti, Letta-Sakkomannis e Renzie's-Padoan?...)
Roba forte...roba tosta...e senza alcun limite di decenza e dignità...
«Matteo Renzi e il ‘Rinascimento’ dell’Italia in Europa
L’arrivo di Matteo Renzi al governo ha determinato un Rinascimento dell’Italia in Europa. 
Il presidente del Consiglio è diventato la guida del centrosinistra europeo facendo impallidire Hollande, anche se ora deve dimostrare con i fatti le sue promesse di innovazione. 
Matteo Renzi ne avrà l’occasione ora che si apre la presidenza italiana dell’Unione Europea.....
Del resto sul BLOCCO dei mass-media-a-libro paga di casa nostra
come spiegavo nel post: E persino "Repubblica" ammette la possibilità di un MANOVRONE autunnale da 25mld (ma naturalmente la colpa non è di Renzi...)
è passato il messaggio che Renzi sarebbe andato a Bruxelles a rimettere in riga la Merkel,
si è raccontato di mitici braccio di ferro notturni con la cancelliera
di astute e machiavelliche contrattazioni .........

lunedì 30 giugno 2014

E nel silenzio assoluto...ISTAT: Rischio PIL NEGATIVO (anche) nel 2° trimestre 2014 = ritorno alla RECESSIONE anche tecnica&conclamata oltre che "reale&dissimulata"?

E nel silenzio assoluto dei mass-media-a-libro-paga....
che continuano a "sbattere in prima pagina" i soliti titoloni su calcio, topa e "drammoni" strappa-lacrime
(il classico armamentario di distrazione di massa)
Eccovi qua serviti....
Istat: «Rischio Pil negativo (anche...) nel secondo trimestre 2014»
L'Istat abbassa le stime sul periodo aprile-giugno. Invece del +0,4% il dato atteso è tra -0,1% e +0,3%...
...Dall’Istat arriva un allarme-speranza sul Prodotto interno lordo italiano: la previsione il secondo trimestre 2014 è di una variazione compresa fra meno 0,1 % e più 0,3%.
Una forbice un po’ strana: è come pronosticare a inizio campionato “quest’anno possiamo andare in Champions League o retrocedere in serie B”.

Così l’Istat nella nota mensile, rivedendo in lieve ribasso le stime precedenti (fino +0,4%). Infatti, ”il recupero dei ritmi di attività economica dovrebbe risultare più graduale di quanto atteso all’inizio dell’anno” (N.d.R. mitici eufemismi!...ma non si doveva accelerare?)
”L’evoluzione dell’economia nel corso del 2014 risulterebbe condizionata dagli alti livelli di incertezza e dalle condizioni ancora difficili sul mercato del credito............
Insomma luci e ombre, che si ritrovano anche nelle componenti della domanda.
Infatti, da una parte, spiega l’Istituto, ”la fiducia delle famiglie, stazionaria in giugno, è compatibile con un moderato aumento dei consumi privati”
(N.d.R. anche l'Istat conta sul mitico effetto degli 80 euro?)
dall’altra ”la minor vivacità della domanda estera e possibili squilibri di competitività condizioneranno le esportazioni”... (N.d.R. il mitico export che doveva trainare la baracca...ed i rischi di rallentamento globale...ed anche qui gli eufemismi dominano sovrani...)
....Secondo la previsione per aprile-giugno, infatti, ”l’attività produttiva dell’industria (al netto delle costruzioni) potrebbe risultare stazionaria”.
(N.d.R. al netto delle costruzioni...hi hi hi...altrimenti sarebbe negativa e non stazionaria...ed aspetta che arrivi la mazzata della Riforma del Catasto che manderà in leva l'IMU-TASI e deprimerà ancora di più l'asset di risparmio più diffuso tra gli italiani...mentre in tutto il Mondo rimandano in Bolla gli immobili...)
....Ecco quindi che l’Istat ha rivisto in peggioramento le stime sul Pil (tra -0,1% e +0,3%), rispetto a quanto previsto a fine maggio (tra +0,1% e +0,4%).

Dopo il calo del primo trimestre torna così il rischio di un Pil negativo anche nel secondo, con ciò che ne consegue in termini di cosiddetta recessione tecnica (due cali congiunturali consecutivi). 
Tutto dopo che l’Italia è uscita dalla recessione solo a fine 2013. (N.d.R. "uscita dalla rcessione" è una parola grossa...o meglio propagandistica...)
Per chi sa leggere tra le righe
e/o per chi guarda ai NUMERI e non alle fictions pro-Italioti...
anche questa "velina" ISTAT-Istituto Luce parla chiaro...anzi...chiarissimo....

E persino "Repubblica" ammette la possibilità di un MANOVRONE autunnale da 25mld (ma naturalmente la colpa non è di Renzi...)

Toh! Ma guarda....
Persino Repubblica ammette la possibilità del MANOVRONE autunnale da 25mld 
(ma naturalmente la colpa non è di Renzi...)
e scopre addirittura che esiste una cosa che si chiama "Fiscal Compact"...;-)
(ma naturalmente la colpa non è di Renzi...)

L'ennesima Manovra Correttiva di tasse/tagli/spremiture è nei NUMERI.
Noi dell'informazione indipendente 
ve lo ripetiamo ed anticipiamo un giorno sì e l'altro pure... da lungo tempo...
ma noi siamo nicchia
e siamo catatrofisti-complottisti-disfattisti....
vedi il mio post:
PIL 2014 "tagliato con le cesoie" a +0,2% (se tutto va bene...). La Parabola Ita(g)liana è sempre più INSOSTENIBILE 
oppure 
L'Italian Way ovvero "La Dolce Inkiappettata"... (18mld di tasse in più nel 2014 etc etc)
vedi Vincitori&Vinti:
I NUMERI CHE CONDANNANO L'ITALIA

(con sarcasmo) Vuoi mettere però se invece certe cose te le dicono fonti equilibrate ed affidabili come Repubblica?... ;-)
Fanno tutto un altro effetto no?
Viene ammessa l'esistenza di un possibile MANOVRONE da 25 miliardi di spremute
ma naturalmente viene presentato in Repubblica's Style
ovvero
la colpa non è di Renzuccio, l'hanno messo in mezzo, gli hanno cambiato le carte in tavola, la colpa è di Berlusconi, Tremonti, Monti, dei Marziani e di mia zia (che appartiene al Bilderberg)
etc etc
Federico Fubini su Repubblica: A Renzi hanno cambiato le carte in tavola, lo hanno messo in mezzo, manovra da 25 md, più vincoli
...Allarme stangata da 25 miliardi in autunno.
Il grido, un po’ soffocato dalle convenienze, è di Repubblica, che pure non è certo giornale ostile al Governo Renzi.

Inutile illudersi, sui vincoli del Fiscal compact, firmato in modo irresponsabile da Giulio Tremonti sotto l’egida di Berlusconi e da Mario Monti, condannandoci a vent’anni di stangate da 20 miliardi di euro l’una (per il 2014 si sono aggiunti i 5 miliardi del bonus Irpef da 80 euro) in assenza di boom economico, la Germania e l’Unione europea non intendono mollare.........................

domenica 29 giugno 2014

Sei ancora così IDIOTA da aprire un'attività in questa Ita(G)lia? Caxxi Tuoi! ...

Sei ancora così IDIOTA da aprire un'Attività in questa Ita(G)lia?
(senza essere ammanicato a triplo filo con il sistema feudale di Casta&Corporazioni a business protetto)
Battendotene delle seguenti palle al piede?
(o pensando che non esistano visto che continui ad informarti attraverso la fiction di regime...)
  • 70% di pressione fiscale reale in cambio di servizi da Uganda
  • burocrazia Bizantina che blocca tutto...ed è pensata SOLO per foraggiare un esercito parassiti e NON per essere al servizio dei cittadini ed aiutarli ad intraprendere fare lavorare vivere....
  • giustizia lenta come una lumaca e con contesto legislativo che cambia continuamente, addirittura in modo retroattivo
  • sistema non meritocratico ma basato su corporazioni conoscenze mafie calci nel culo business protetti etc
  • corruzione "galattica"&sistemica a livelli ben maggiori di Tangentopoli...ma il 78% di tuoi concittadini ha votato ancora in massa per quella Casta corrotta...e dunque la legittima a rubare rubare ancora di più...tanto li voteranno ancora ed ancora ed ancora...
  • spirale del declino esacerbata da politiche recessive per le quali la massa italiota ha (ri)votato senza nemmeno capire...disoccupazione al record...PIL -10% in 6 anni...-25% produzione industriale...crollo consumi interni...vietnamizzazione salariale...mercato italiano non più rilevante a livello globale (trading&speculazione a parte...)
  • varie ed eventuali...
Sei ancora così IDIOTA da aprire un'attività in questa Ita(G)lia?
Beh...
se poi ti succede questo....