Ultimi Post

giovedì 27 novembre 2014

#Italiamortochecammina: quando per Confindustria "crescita zero" diventa una "buona base"....



Se volete un'ulteriore prova che l'ItaGlia è un morto che cammina...
eccola qua...
Confindustria: «Quarto trimestre a crescita zero: buona base per il 2015»
Confindustria ha appena affermato con una certa qual soddisfazione
che (se tutto va bene...) nel 4° trimestre del 2014 il PIL non dovrebbe più contrarsi (dopo 13 trimestri consecutivi di contrazione...una serie negativa mai vista prima dai tempi della Guerra...)
e che dunque questa crescita zero potrebbe essere "la base" per la Ripresa del 2015...
Una Ripresa che se va bene sarà del +0,2% (salvo le solite revisioni al ribasso)...
Uaoooooooooooooooooooooooooo!
Peccato che tutta 'sta figata che fa andare in brodo di giuggiole Confindustria
abbia come contesto di riferimento questa roba qui..........

mercoledì 26 novembre 2014

M5S: (come previsto) ha quasi raggiunto il mio "target price" del 10% ...ma io mi rivolgo all'enorme bacino degli ASTENUTI



Ho trovato un buco di tempo per parlarvi brevemente dei risultati elettorali regionali di Domenica scorsa in Emilia-Romagna e Calabria.
Ma avrei potuto parlarvene anche tra 15 giorni o due mesi...
tanto qualunque ritardo nelle analisi sulla politichetta itaGliana è assolutamente irrilevante:
per la minoranza di italiani consapevoli ed ancora "vivi" il quadro è già fin troppo chiaro ed è chiaro cosa vada fatto....
mentre la maggioranza di italiani è composta di morti che camminano (senza sapere di esserlo)
e che dunque continuano a passare le loro giornate sul web a fare gossips sulla politichetta itaGliana
come se potesse ancora cambiare qualcosa in questa tendenza irreversibile
qui sotto ben riassunta dai Grafici del Blog Vincitori&Vinti....


Nel mio settore di competenza ovvero finanza/economia
attraverso i post del mio Blog spesso "ci vedo lungo"
ed in netto anticipo delineo processi, tendenze ed eventi,
quando ancora pochi ne parlano e/o quando addirittura molti ti sfottono dandoti del blogger catastrofista...e blogger per costoro è l'etichetta di maggior spregio... ;-)

Anche in una della mie poche incursioni nell'analisi Politica
(purtroppo e tanto per cambiare...) c'ho visto giusto
quando anticipai la progressiva riduzione del M5S
da movimentone potenzialmente (max 2 su 10) detonatore-Cambia-Italia ‪#‎tuttiacasa‬
a "partitino" pseudo-SEL con percentuali che man mano sarebbero scese verso il 10%
Purtroppo era nelle cose se solo uno avesse voluto vedere.......................

lunedì 24 novembre 2014

I Cortili di Berlino



Sono appena tornato dalla bellissima Spedizione di Gruppo Berlinese:
nella "capitale d'Europa" si respira (ogni anno di più) un'aria incredibile, stimolante e piena di occasioni...
Provare per credere...invece di stare sempre sul web a digitare commentini da frustrati...
senza mai muovere il culetto per mettersi in gioco in prima persona, attivarsi e sperimentare.

L'esperienza di Gruppo è stata bellissima...
un nutrito gruppo di persone da tutta Italia...
Milano, Torino, Roma, Napoli, Venezia, Bologna etc etc
e dalle competenze più disparate...
esperti di economia&finanza, ingegneri edili, medici, pubblicitari, esperti immobiliari, imprenditori, project manager, pensionati, giovani etc
E poi le persone che con il tam-tam della rete si aggiungono direttamente a Berlino...italiani che se ne sono andati dal lager itaGliano e che in un modo o nell'altro si stanno VALORIZZANDO infinitamente meglio e ci raccontano tante tante cose....e ci fanno capire "in proiezione" tante tante cose...

Tutti accomunati da una visione d'insieme e da una comune AREA D'INTERCOMPRENSIONE (come si usa dire in semiologia...).
Ed in casi del genere 2+2 = 8...minimo minimo....
Dove anche il "sottoscritto organizzatore" ha dato solo il "LA"
e poi tutto il resto segue ... e si cresce in consapevolezza tutti insieme, me incluso...
Tutte persone che comunque hanno già fatto CLICK
e che pragmaticamente si stanno muovendo man mano di conseguenza...
perchè sono persone ancora vive ed attive
e non MORTI CHE CAMMINANO ....
che stanno lì passivamente a perdere un pezzo alla volta....
o che credono in illusorie soluzioni salvifiche....
ed aspettano aspettano aspettano come il Tenente Drogo del "Deserto dei Tartari" di Buzzati...
finché ad un certo punto la vita è stata sprecata in un'inutile attesa ...mentre man mano il timing è sfumato (ed il timing rimane fondamentale... al di là del fatto che di principio le proprie teorie siano giuste o meno)

Di giorno...
interessanti tour per capire meglio la città, il suo mercato immobiliare, le sue potenzialità di business/culturali/esistenziali, i suoi pro&contro, i suoi meccanismi peculiari...
grazie all'interfaccia con dei canali immobiliari veramente unici...professionali...ad alto valore aggiunto.
Perché ormai a Berlino non si compra più ad occhi chiusi la prima cosa che capita come tre anni fa (pagando come un box auto in ItaGlia)...
ma ogni giorno di più conta proprio la qualità del "canale" .......................

giovedì 20 novembre 2014

Italia: 34 anni di Declino Strutturale & (ormai) Irreversibile.... Io sono in partenza per Berlino e (successivamente) per Bangkok...e voi che fate?




Italia: 34 anni di Declino Strutturale & (ormai) Irreversibile....
Io sono in partenza per Berlino e (successivamente) per Bangkok...e voi che fate?
Aspettate i "titoli di coda" per capire e per muovervi di conseguenza?

Vi ricordate il mio post fondamentale?
Guardate bene questo grafico e poi ditemi se VERAMENTE credete che possa esistere "LA" soluzione..."LA" salvezza etc etc
Si basava sull'eloquente grafico sopra riportato e tratto da un'analisi di un economista indipendente, equilibrato e non talebano come H. Hugh.
Vi consiglio di rileggervi ben bene il mio post e la cruda verità in esso contenuta
ovvero che non c'è soluzione per un'Italia in declino strutturale, multi-causale e di lungo periodo
ed è una "configurazione" molto frequente nei processi storici macro-socio-economici.
ANCHE PERCHE' prima di tutto (come ho già spiegato più volte) per adattarsi al mutato contesto globale e per avere buone possibilità di "giocarsela"
sarebbe condizione necessaria (ma non sufficiente) una "profonda rivoluzione culturale e di mentalità" (tutto il resto poi segue...) della quale però non si vedono nemmeno le avvisaglie...anzi...
al contrario la maggioranza si rifugia in soluzioni mitiche, per tirare a campare, per pensare solo al proprio orticello, per fare in modo che tutto cambi affinché nulla cambi.
#NO HOPE FOR THIS ITALY (che vive in un'altra dimensione spazio-tempo)
#DEAD NATION WALKING
#ITALIALTROVE

Mi fa dunque piacere (si fa per dire...) che anche un blogger trai più seri ed equilibrati in rete,
uno che non cade nella trappola delle visioni talebane, ideologizzate, politicizzate e miracolistiche come purtroppo sta accadendo a tante fonti dell'Informazione Indipendente ...
abbia prodotto come "distillato" delle sue analisi un grafico praticamente equivalente al grafico di cui sopra............

mercoledì 19 novembre 2014

Finalmente anche qualcun altro (oltre al sottoscritto) inizia a dirvi che "l'invarianza del gettito" della Riforma del Catasto è una balla galattica (pro-italioti)

L'altro giorno ci sono andato giù diretto,
forte e chiaro...
La "FINE" dell'Immobiliare in ITALIA (ma ssssttttt...che molti ancora non lo sanno...e soprattutto non vogliono saperlo...)
spiegando per l'ennesima volta (ve lo anticipo da gran tempo...)
come la "famigerata" Riforma del Catasto (recentemente approvata ed ormai sui nastri di partenza)
darà in mano a "lorsignori" strumenti/algoritmi per mandare IN LEVA le mega-tasse già presenti...
e DUNQUE sarà la RAMAZZATA FINALE sull'Immobiliare
ovvero
sul principale asset di risparmio degli italiani ...già ridotto in sala rianimazione.
Ed è principale asset di risparmio non solo dei ricconi ma anche della classe media e degli ex-operai-immigrati-al-Nord...;-)
Qualche anima candida..............................

lunedì 17 novembre 2014

Consiglio al Giappone appena (ri)entrato in Recessione: raddoppiate di nuovo lo stampa-stampa della BoJ e poi ancora e poi ancora...Banzaiii!


Consiglio al Giappone appena (ri)entrato in Recessione: raddoppiate di nuovo lo stampa-stampa della BoJ e poi ancora e poi ancora...Banzaiii!
Semplice no?.... ;-)

Bene...come volevasi dimostrare...
Titoloni dei Giornali:
  • Crollo del Nikkei da 3% dopo "INATTESO" Crollo del PIL...
  • Giappone: Sorpresa negativa dal PIL, è Recessione
    Il PIL del Giappone è calato nel terzo trimestre dell'1,6%.
    Con la deludente performance del Pil di luglio-settembre, il Giappone ritorna in “recessione tecnica” a seguito della contrazione di due trimestri consecutivi, ma in condizioni peggiori delle più negative stime della vigilia che davano una economia in crescita congiunturale dello 0,2-0,3% e annualizzata del 2,4-2,5%.
    Invece, al -0,4% su aprile-giugno si somma il ribasso dei tre mesi precedenti (da -1,8% a -1,9%), mentre il -1,6% annualizzato segue il -7,3% del secondo trimestre (rivisto da -7,1%)….

Inatteso 'sta cippa!
Sorpresa negativa 'sta ceppa!
La mossa disperata della BoJ che circa 15 giorni fa ha incrementato di brutto il suo Quantitative Easing-Banzai già unico nella storia per quantità, easing e concentrazione temporale...faceva presagire molte cosette...
Non ci credete? Guardate un po' qui che roba....


vedi il mio post BOOOOOOMMMM!

E se uno sta dietro alle solite previsioni mainstream ...
che o sono strumentali per assecondare meglio i movimenti di mercato mentre i trading desk delle banche di affari si muovono di conseguenza
oppure sono dettate dai modellini degli economisti accademici embedded (dunque a libro paga di Banche Centrali etc) o non-embedded e dunque fuori dal Mondo...
i risultati poi sono questi...
(tra parentesi...adesso Vi diranno che il PIL è un dato del passato, che la nuova dose di QE della BoJ deve ancora avere il tempo di fare effetto etc etc ma poi alla fine della fiera...)


Mentre se uno segue l'informazione economico-finanziaria veramente indipendente...
beh ci si azzecca spesso ed anticipando pure di parecchio... ;-)
non tanto perché saremmo dei Guru...
ma semplicemente perché possiamo permetterci di dire la verità e perché alcuni di noi (sempre meno purtroppo) hanno il cervello libero da ideologie, tifoserie, politicizzazioni etc
Così poi non ti capita di dire "inatteso"...."sorpresa"
MA PIUTTOSTO "io già lo sapevo e me lo aspettavo..."
Capito perché conviene prima di tutto a voi lettori SOSTENERE ATTIVAMENTE l'Informazione Indipendente?

Bene, come potete vedere lo stampa-stampa to infinity,
la sovranità monetaria,
la svalutazione (iper)competitiva,
il deficit spending a go-go,
il ricomprarsi praticamente tutti i  propri titoli di stato
etc etc
NON SONO (automaticamente) la SOLUZIONE (magica) ai Declini Strutturali.
Infatti purtroppo nei declini strutturali, multi-causali e di lungo periodo come quello del Giappone
CONTANO ANCHE e (forse) soprattutto tanti altri fattori.....................................

sabato 15 novembre 2014

Italialtrove: 4 Nazioni "alla portata di tutti" per andarsene via dall'Italia "morto che cammina" (mandando in leva i propri risparmi prima che la trappola si chiuda...)

Prima di tutto...
il presupposto di base
che trovate nel mio post: Mondo ZIRP (Zero interest-rate policy) = Morto che cammina (la trappola si sta chiudendo...)
.....Nel frattempo io continuo la mia strategia step by step di delocalizzazione e di adattamento al nuovo contesto globale.
Ieri interessantissima conference call di un'ora con Bangkok: i nostri progetti di economia reale e di delocalizzazione procedono in modo sempre più promettente.
E là tira tutta un'altra aria ....
insieme a rendimenti "qui ormai impensabili" = 10mila euro "forti" rendono come 200mila nella palude Italiota ...
NORMALE in economie che crescono a stecca, con poco debito, poche tasse&burocrazia, tendenza demografica "positiva" = un sacco di "ciccia" per tutti...
e non un racket statale fallito che t'inkioda con tassi a ZERO e che ti ciuccia il 70% ....e poi a noi rimangono solo le BRICIOLE...(tanto che non ne vale nemmeno più la pena).
Capite meglio il concetto di "mandare il leva i propri risparmi ed il proprio potere di acquisto" finché saremo ancora in grado di farlo?
Ve lo spiegavo nel mio fondamentale post: Dall'Insostenibile Parabola Ita(g)liana....alla Sostenibile ma soprattutto FELICE parabola dell'ITALIA E' ALTROVE
.....per andare i Paesi in cui avere EURO diventa un vantaggio ENORME
che moltiplica in LEVA i tuoi 200mila in 2milioni, i tuoi 1.000 euro in 10mila euro
(sapete...avere risparmi e rendite nell'area valutaria tra le PIÙ' FORTI DEL GLOBO presenta anche qualche piiiiiicollo vantaggio ... se uno è in grado di ragionare in modo GLOBALE e non si ferma al cortiletto di casa sua che si sta restringendo sempre di più...).
Insomma...non è solo un altro Mondo ma proprio un'altra dimensione ...
e fa capire come tutti i discorsetti che si fanno qui in ItaGlia sono solo fuffetta inutile. .....................................

giovedì 13 novembre 2014

E tutti i "topolini"...dietro ai Prof. Pifferai Magici (e fuori dal Mondo...)

Guardate....un'ultima volta e poi basta.
Poi torneremo a concentrarci sulle cose che contano veramente per le persone ancora vive e che vogliono fare scelte razionali ed efficienti.
Invece ormai possiamo fare ben poco per "i morti che camminano", per gli "struzzi"....divisi in tifoserie iper-convinte, ancorati ad "un'altra dimensione" irrealistica e che stanno dietro a salvifiche soluzioni che non esistono.
Purtroppo, come ho spiegato più volte, ormai l'Italia è in Declino Strutturale Irreversibile, di lungo periodo e multi-causale...ormai è un morto che cammina, il punto di non ritorno è stato superato e le banfate dei pro-euro o le banfate dei no-euro sono solo ILLUSIONS...

Nel mio post: La maggior parte dell'Italia vive in un'ALTRA DIMENSIONE SPAZIO-TEMPO fuori dalla REALTA'
ho tracciato un QUADRO REALISTICO di cosa succederebbe VERAMENTE con un'uscita dell'Italia dall'Euro, sia in modo unilaterale sia con uno sfaldamento (prima o poi) inevitabile (?) dell'Eurozona, che porterebbe comunque ad una situazione di estrema confusione e conflittualità...se solo pensate a come già oggi in seno alla UE ed alla BCE ci siano profonde divisioni che spesso non trovano una linea di conciliazione. Figuratevi dopo quando ciascuno giocherà ancor più per sé.
In ogni caso il Quadro Realistico risulta piuttosto DRAMMATICO...
ma questo non vuol dire manco per la cippa che io sia pro-euro o che consideri l'euro un bene o che non ne veda i profondi difetti strutturali.
Questo vuol dire semplicemente che la realtà va guardata in faccia. Punto.

Il Problema è che certi Prof. Pifferai Magici, insieme a tanti altri Pifferai al seguito...
HANNO FATTO GRAVI DANNI alla testa delle persone, al loro approccio e soprattutto al loro senso della realtà (anche perché, nella peggiore depressione economica dalla WWII, un sacco d'italiani sono psicologicamente iper-predisposti a credere in qualunque soluzione di salvezza che gli venga proposta...)
Vedi per esempio la puttanata galattica di base che se 8 premi Nobel dicono così...allora è per forza vero e non può esser messo in discussione da dei dilettanti,
o vedi la puttanata accademica che l'Economia sarebbe una Scienza quasi-esatta che dunque ha schemi  replicabili, inoppugnabili, riassumibili in grafici e fogli di excel (che poi ti replicano pure adepti-ingegneri, studenti di economia, commercialisti no-euro etc etc)
Tutti gli altri sarebbero dilettanti...gente da bannare&sfottere perché non ha studiato abbastanza...etc etc
PUTTANATE!
(provocatoriamente) Seguendo certa gente si rischia come ed anche più la Rovina che rimanendo nell'euro ed in mano alla Troika...

E mo' vi ribalto immediatamente l'istanza "snobistica" degli economisti accademici:
CHIUNQUE NON CAPISCA UNA CIPPA DI MERCATI&FINANZA
è un Economista dilettante fuori dal Mondo
che dovrebbe tacersi e limitarsi ai suoi corsi universitari (nei quali spesso fa già sufficienti danni...)
perché i suoi teoremi sono solo belle costruzioni ed ormai poco più.
Solo i  pochi che conoscono bene i meccanismi dei mercati e della finanza (pragmaticamente) ed allo stesso tempo possiedono delle basi di economia
possono combinare appieno & "virtuosamente" i due approcci.............................

martedì 11 novembre 2014

La "FINE" dell'Immobiliare in ITALIA (ma ssssttttt...che molti ancora non lo sanno...e soprattutto non vogliono saperlo...)

Come ben sapete il mio BLOG da secoli "martella" sul pesante ridimensionamento dell'Immobiliare in ItaGlia, sul cambio epocale in fieri da bene d'investimento/rifugio a bene d'uso.
Vi ho fatto delle analisi molto importanti e molto articolate che in giro non trovate...e nell'insieme è stata una delle mie previsioni più azzeccate, fatta in tempi non sospetti quanto invece tutti continuavano a ripetervi i soliti mantra immobiliari (spesso in conflitto d'interessi):
ommmmm...sul lungo gli immobili sono sempre un buon investimento....
ommmmm....i soldi dell'affitto sono soldi buttati.....
ommmmm....prima o poi l'immobiliare italiano si ripiglierà, basta saper aspettare...
ed altre fregnacce del genere che, in un'Italia maniaca della casa di proprietà, si accettano a priori come dogmi indiscutibili entrati nell'immaginario collettivo....senza nemmeno accendere il cervello.

Invece chi mi ha ascoltato si è salvato letteralmente il kiuletto
(l'informazione economico-finanziaria indipendente ha anche qualche "vaga utilità" non trovate? Capite perché vi conviene sostenerla attivamente?)
1. vendendo per tempo case-zombie italiane ai massimi prima di rimanere inkastrati
ed intendo letteralmente...perché, come spiegavo, in molti casi quella "casetta" ormai è come NON averla più...visto che è diventata illiquida ed invendibile...anche "svendendola".
vedi il mio post fondamentale che vi riassume bene il quadro delle mie "profezie immobiliari" con anche tutti i link del caso: (reloaded) ItaGlia: Effetto CONGELAMENTO IMMOBILIARE (e dunque della maggioranza dei risparmi italiani)
2. e successivamente switchando tra il 2011 ed il 2012 per esempio su Berlino dove addirittura in alcuni casi Chi ha comprato attraverso i Gruppi di Acquisto di "Operazione Valchiria" ha visto raddoppiare il valore della sua casetta nella Capitale d'Europa.
Tra parentesi ....
per farvi ulteriormente capire quanto l'Italia sia un MORTO CHE CAMMINA...
Berlino ha persino battuto Roma come destinazione turistica...vi rendete conto porca di una porca zocc!?
Turismo: Berlino batte Roma come terza città più visitata d'Europa
Comunque meglio per chi ha investito a Berlino e peggio per chi ha continuato meccanicamente a comprare solo casette italiote come faceva suo padre suo nonno e suo bisnonno.
Ve lo dico sempre che in questo Mondo Globalizzato che non si adatta è fottuto...

In ogni caso come vi ho anticipato da tempo...la distruzione dell'Immobiliare Italiano NON è finita.
Deve ancora arrivare la SOLUZIONE FINALE, il Colpo di Grazia, la ramazzata definitiva..........................

lunedì 10 novembre 2014

Non saremmo messi così male se solo....se solo....

Non saremmo messi così male se solo....se solo....
Avessimo ancora la LIRA???!
Naaaaaa!... ;-)
Io CICLICAMENTE ve lo riposto...(così almeno cerchiamo un minimo di controbilanciare dello 0,0001% il PENSIERO UNICO ITALIOTA DOMINANTE...)
Gutta cavat lapidem....in teoria ... anche se di certo BEN POCO in questa ItaGlia.
Lo so...è roba da nicchia della nicchia... (infatti qui la maggioranza continua a vivere in un'altra dimensione spazio-tempo...)
Ma io non mollo ....
e se anche uno solo capirà .... sarà comunque uno di più.
(anche in mezzo a questa blogosfera economico-finanziaria che sempre più sta diventando un finto "polo antagonista"....mentre in realtà ormai è spesso fin peggio di Draghi/Renzi&soci...)

POST DA NON PERDERE (anche se pensi di essere catto-comunista...): À la recherche del Pensiero Liberale perduto: Luigi Einaudi
3 Luglio 2014
Un paio di giorni fa passavo da Dogliani...
e nell'aria di quel luogo, insieme ai profumi del "Dolcetto"...;-)
ho "acchiappato dei pensieri a volo...come fossero farfalle..."
La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica.

Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli.

Il denaro dei contribuenti deve essere sacro.
Chi avrà ma scritto delle perle di saggezza del genere?
E' stato Luigi Einaudi.
Carneade...Ma chi era costui?....

Credo che tutti si ricordino di Luigi Einaudi come Presidente della Repubblica (il secondo della ns. storia repubblicana).
O si ricordino il suo cognome visto che il figlio Giulio fondò la celeberrima casa Editrice Einaudi.
Purtroppo però sono andati dimenticati i suoi insegnamenti economici, che s'iscrivono nel solco del pensiero liberale e liberista.

Infatti hanno vinto i catto-comunisti....
e, sul lungo periodo, in un'Italia ormai allo SFACELO
OGGI possiamo "apprezzare" i risultati di questa vittoria e della conseguente omogeneizzazione culturale.
La vittoria e la prevalenza catto-comunista
non è tanto e non è solo ideologica ma soprattutto culturale, con un profondo radicamento nei meccanismi sociali e del modo di pensare di questa Italia in declino.
(Per carità! Ogni schema di pensiero ha pro&contro, nessuno schema è il male assoluto...ma la prevalenza assoluta, l'appiattimento, l'omogeneizzazione culturale sono la configurazione che più si avvicina al male assoluto o se preferite sono una delle configurazioni meno efficienti e meno "produttive")

Non ci credete?
RIFLETTETE A FONDO............................

venerdì 7 novembre 2014

Mondo ZIRP (Zero interest-rate policy) = Morto che cammina (la trappola si sta chiudendo...)

ZIRP = Zero interest-rate policy is a macroeconomic concept describing conditions with a very low nominal interest rate........ It can be associated with slow economic growth. 
Under ZIRP, the central bank maintains a 0% nominal interest rate.

Forse non tutti hanno colto quello che sta veramente accadendo
nel Mondo ZIRP (= tassi a zero etc etc)
ad alto debito, bassa crescita, popolazione sempre più vecchia, tassazione elevata, burocrazia "bloccante" etc etc
nel Mondo ZIRP senza più rendimenti decenti che non siano High Risk,
nel quale i risparmi vengono sfavoriti (quando non direttamente espropriati...) a vantaggio dei debiti&dei debitori
e per tamponare un sistema finanziario tecnicamente fallito (vedi il breve flash di "verità" apparso nel 2008-2009 e poi solo tamponi a go-go...finanziari e mass-mediatici....).

In questo Mondo in MEGA BOLLA
(TRADING "stretto e speculativo" a parte...)
NON ha più alcun senso investire in asset finanziari tradizionali
che ti danno ormai poche lenticchie
e che mascherano il Rischio pronto a tornare fuori tutto di un colpo...
senza nemmeno il preavviso progressivo di  un classico contesto a rischio/rendimento che è stato cancellato dalle Bubble-strategie delle Banche Centrali.
vedi il recente caso Banco Espirito Santo da 100 a zero in un giorno... ;-) senza quasi preavvisi "standard" ....
e vedi cosa spiegavo nel mio post: Più "Tori" di così non si può...
Non c'è più nessuna percezione del Rischio, nessuna...
Tutti Tori imbizzarriti e convinti che nulla di veramente "serio" può accadere... perché tanto ci penserà Papà FED, Mamma BCE etc etc
Siamo di fronte al più colossale Moral Hazard della Storia della Finanza............................

mercoledì 5 novembre 2014

Se l’Economia USA va Così bene Come Mai Obama e i Democratici sono Stati Distrutti? (Guest Post)

Guest Post da FunnyKing
così ho anche l'occasione di auto-citarmi via citazione "inside"... 'na sciccheria... ;-)

Aggiungo solo un link ad uno di quei post che in Bolla non caga nessuno e che vengono liquidati come "fuffa da social-dem che pensa ai poveri"...
The US Recession Isn't Over for Millions -- Does Anyone Care? (Huffington Post)
autocito un mio post molto utile per contestualizzare:
Il "gioco degli specchi" della mega Ripresona 'mericana...
ed infine cito le ardite dichiarazioni della Casa Bianca (invero in stile un po' renziano...)
Pil Usa: Casa Bianca, crescita forte, guidiamo ripresa mondo
alle quali poi ha fatto seguito il "pernacchione" del voto mid-term...;-)
Midterm 2014, gli Stati Uniti bocciano Obama, i repubblicani conquistano la Camera e il Senato
Pesante sconfitta per i democratici, e per il presidente Obama, nelle elezioni midterm.
I repubblicani, infatti, non solo hanno conquistato la maggioranza alla Camera e al Senato, ma hanno scardinato la coalizione che nel 2008 e 2012 aveva portato Barack alla Casa Bianca.
Ora cominciano due anni molto difficili per il presidente, ormai “anatra zoppa”, che dovrà gestire il potere esecutivo da una posizione di grande debolezza......
Diciamo che la REALTA' ha fatto semplicemente il suo corso...e gli 'mericani non sono certo dei fulmini di guerra quanto a consapevolezza...
Qui invece la realtà non la vuole vedere nessuno, la maggioranza degli italiani vive in un'altra dimensione...e dunque ecco spiegato il 41% al Cazzaro di turno...od il successo di irrealistiche&"salvifiche" posizioni no-euro un tanto al Kg...

Se l’Economia USA va Così bene Come Mai Obama e i Democratici sono Stati Distrutti?
di FunnyKing - Rischio Calcolato

Non venitemi a raccontare che all’Americano medio freghi qualcosa di politica estera.
E’ già tanto se l’Americano medio conosca l’esistenza di qualcosa al di fuori del Nord America e vi sorprendereste di sapere quanto esigua sia la popolazione americana che ha mai messo il naso fuori dagli Usa.
E stiamo in teoria parlando di una nazione ricca.
Ora, immaginate che le ridicole statistiche sull’economia americana siano corrette,
ovvero che l’economia va benissimo, la disoccupazione è ai minimi storici, i consumi crescono e tutti vivono il sogno americano:
E come cazzo è che l’uomo e il partito che lo hanno reso possibile tirando via gli americani dalla recessione vengano massacrati alle elezioni?
E ancora, non mi venite a cianciare............................

martedì 4 novembre 2014

La maggior parte dell'Italia vive in un'ALTRA DIMENSIONE SPAZIO-TEMPO fuori dalla REALTA'

UN POST DA LEGGERE CON ATTENZIONE FINO IN FONDO.

E' veramente triste vedere come questa ITALIA in declino strutturale&pragmaticamente irreversibile
VIVA IN UN'ALTRA DIMENSIONE SPAZIO-TEMPO...fuori dalla REALTÀ.
Una dimensione in cui per giunta una buona parte delle energie e della discussione si sta polarizzando nello scontro
tra le compatte e "potenti" tifoserie pro-euro (mainstream...)
e le tifoserie ancora più ultras dei no-euro (ritorno alla sovranità monetaria ed alla Lira).

Io ho provato più volte ad uscire da questa polarizzazione estrema per spiegare come il punto fondamentale per l'Italia non sia QUESTO
ma come realisticamente il contesto generale comporti un'analisi molto più complessa e multi-causale
che conduce immancabilmente ad un vicolo cieco senza via d'uscita (realistica intendo...)
e ad un declino strutturale profondo e non reversibile (al limite si può un po' alleviarlo e/o rallentarlo).
Questa polarizzazione tra tifoserie non è altro che l'ennesima dimostrazione di come sia prima di tutto un problema di ideologizzazione e di mentalità diffusa a condannare l'Italia.

E' inutile dire che ci sarebbe quella soluzione o quell'altra se poi NON SONO realistiche/realizzabili ...e comunque non porterebbero ai benefici di cui avremmo bisogno.

Questo discorso naturalmente vale per il polo magico di stampo pro-euro nella versione del Cazzaro da 41%
che banfa manovre miracolose di riduzione delle tasse e di crescita
che semplicemente NON esistono...
vedi ultimo esempio: L’Istat boccia la manovra: “Effetto NULLO sull’economia”. Non si ferma il crollo del PIL
o che banfa magiche ripartenze col botto previste per settembre scorso...per poi spostarle forse a primavera e poi chissà...
Pregasi vedere il mio post Un Renzi-video allucinogeno: "A Settembre...Ripresa col Botto!"
per capire l'incredibile livello di faccia tosta e di capacità di mentire di certa gente...
ed allo stesso tempo l'incredibile livello di IDIOZIA della maggioranza italiota che ci casca e che poi ha una memoria "storica" che al massimo si esaurisce nell'arco di uno o due Tiggì...

Vedi il PMI Manifatturiero che, dopo un breve rimbalzino successivo a più di due anni consecutivi di affossamento, è già tornato di nuovo in contrazione con i sub-indici export, occupazione etc che non promettono nulla di buono per i prossimi mesi............................

lunedì 3 novembre 2014

Le Bateau Ivre... sulle Onde sempre più "alte" di politiche monetarie sempre più "espansive"


In giro c'è tanta gente che afferma tranquillamente
come stampare moneta a stecca sia LA Soluzione...
come stampare all'infinito NON sia un problema
come sia una mossa intelligente mentre chi non lo fa è un fesso,
come sia una mossa risolutoria e praticamente senza effetti collaterali...clicchi su un tasto...è tutta una partita di giro...
e dell'economia reale chissenefrega...la politica monetaria ormai va per conto suo
ed è LEI che crea la realtà economica e non viceversa...
(vedi il mio post Il nuovo Paradigma della "Crescita" = Bolle&QE)
Che poi stampare a stecca
come hanno fatto gli USA ed ancora di più come sta facendo il Giappone-Banzai
crei Bolle Speculative mai viste prime nella Storia ...........................................

venerdì 31 ottobre 2014

BOOOOOOMMMM!


Boooommmmmm!
Il Dow Jones vola verso nuovi massimi storici con un rimbalzo di una violenza raramente vista prima nella Storia...
vedi grafico qui sopra che non abbisogna di alcun commento...
E pensare che solo qualche giorno fa sembrava dovesse sfracellarsi tutto...

E poi Booom anche il Nikkei che era ormai decotto
ma oggi ci ha pensato il prode Kuroda della BoJ ad incrementare di brutto il Quantitative Easing più Banzai e massiccio della storia umana (e probabilmente anche di quella extraterrestre)
Risultato = quasi +5% in un colpo solo del Nikkei..................

mercoledì 29 ottobre 2014

Scoop in Esclusiva! I Piddini hanno stra-vinto le elezioni europee ma hanno perso di nuovo...e stavolta addirittura il "loro" Piddì...

E va bene...facciamo un post di politichetta italiana...
Pragmaticamente è inutile per i pochi italiani consapevoli che hanno capito e che mi leggono...
ma mi fa aumentare gli accessi e fa bene al mio narcisismo di blogger...;-)

Qui sta accadendo di nuovo il classico errore da snobismo "radical chic"
già avvenuto in passato col Berlusca...
ERRORE DI SOTTOVALUTAZIONE
basato su un senso di superiorità e di moralismo astratto.
Stavolta si sta sottovalutando Renzie's...
concentrandosi più sulle sue uscite da banfone populista o sulla sua faccia da Mister Bean
invece che sui fatti...
(ed in parte mi ci metto anche io nella lista, almeno fino ad oggi...)

Invece Renzie's non è affatto un coglioncello e dietro c'è un disegno preciso
dietro (allo stesso tempo) c'è un'attenta regia ed un team funzionale.
Renzie's, come ha persino in parte dichiarato apertamente alla Leopolda,
sta prendendo in mano il Potere in Italia, con obbiettivo totalitario in stile Nuova-DC
sia pescando dall'area piddina e cannibalizzando il Piddì
sia pescando dall'area berluschina e di "destra"...
Ed il Piddì verrà distrutto a breve: lasciatelo lavorare... ;-)
Il resto della "concorrenza" invece ...................................

martedì 28 ottobre 2014

Cinque anni... Five years... Cinq années... Fünf Jahre... 5年... пять лет...


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Nell'infografica un impietoso raffronto tra la Germania e l'ItaGlia dei "tempi" della Burocrazia e del numero di "ostacoli da saltare"
(e la Germania è già un Paese altamente burocratizzato anche se efficiente..immaginate dunque il confronto con altre Nazioni...)


ItaGlia, anno 2014
Una bella e buonissima hamburgheria km zero...
fa ottimi hamburger di carne vera&sana...crocchette di patate...funghi fritti...pollo fritto con impanatura grissinopoli...birra fatta in Piemonte..peperoni di Carmagnola...Cipolle di Andezeno etc etc
Buona e virtuosa....e sul territorio per di più..
I clienti crescono (grazie alla QUALITÀ) ma il locale è piccolo...dunque molti non possono entrare...spesso anche io sono passato davanti e vedendo troppa gente sono andato via...
Dunque l'hamburgheria giustamente vuole investire ed espandersi.
Presenta al Comune ed ad altri 22 entità "competenti" il progettino per allargarsi in una stanza attigua...
e PASSANO 5 ANNI di labirinto burocratico/normativo...cambiano le leggi in corso d'opera e spesso in modo retroattivo...i vari burocrati hanno spesso interpretazioni diverse e contrastanti...si perdeno un sacco di tempo&soldi in aggiornamenti, revisioni del progetto, adeguamenti che prima nemmeno erano previsti etc etc
5 anni PERSI di fatturato, di utili potenziali, di minore "effetto indotto", di PIL italiano, di gettito, di tempo, di motivazione...
Sempre che poi..................................

E gli stress test bancari stanno facendo il loro (sporco) "dovere"...

E gli stress test bancari stanno facendo il loro (sporco) "dovere"...
ovvero quello di ricompattare la Confidence.
La finanza, le banche, i money manager, le istituzioni etc
"stanno facendo quadrato" attorno agli stress test (che sono stati fatti proprio per quello...).
Tutti ripetono:
i sistemi bancari sono solidi
non si rischiano shock sistemici né in Italia né in Europa
c'è stata troppa emotività ma i risultati sono migliori del previsto
etc etc
E la farsa può giungere al suo "naturale" epilogo delle Borse che recuperano insieme ai titoli bancari, con in testa il ns. FTSE MIB quasi a +2%...
(naturalmente anche grazie alla solita tenuta inossidabile di Bubble-Wall Street...come vi dico da tempo se non crollano le Borse USA....non crolla niente...borse periferiche a parte)
Missione (tranquillizzante) compiuta.....................................

Interviste&Webinar in giro per la rete...

Vi segnalo la mia intervista con la bravissima Rossana Prezioso (magari i giornalisti dei "giornaloni" fossero come lei!...) pubblicata sul Portale di Finanza "Trendonline"
Stress Test? Ridicoli: sistemi bancari tecnicamente falliti



Ed alle 12 di oggi sul portale di Tiscali potrete assistere al mio seminario online (webinar)
sulla Blogosfera economico-finanziaria in Italia:
caratteristiche, peculiarità, informazione alternativa, tips&tricks... ;-)
http://innovareinformazione.lilliput.tiscali.it/
(successivamente sarà disponibile la versione registrata)
.

lunedì 27 ottobre 2014

Stress-Test bancari europei: una farsa per tranquillizzare gli idioti...

Non volevo nemmeno perderci tempo...
ma visto che l'ennesima farsa degli stress-test bancari (europei) sta tenendo banco nelle prime pagine e sui tiggì (naturalmente nella versione fiction-per-boccaloni)
sono costretto a dirvi rapidamente la mia da Blogger che fa informazione vera ed indipendente.

Detto alla Fantozzi...gli stress-test già "ontologicamente" sono una CAGATA PAZZESCA! Figuratevi dunque "realisticamente"...
Infatti, come diceva il grande vecchio della finanza italiana Enrico Cuccia: "Non conosco il bilancio di una società che non sia falso"...
e questa massima è ancor più valida se applicata ai bilanci bancari
che sono di pura "fantasy" (vedi cosa vi raccontavo già fin dal 2009-2010 nel mio blog: Bilanci delle Banche too-big-to-fail: Sim Sala Bim!)
e che sono basati solo sulla confidence dei mercati e pertanto sul potere di "protezione/copertura" delle varie Nazioni/Banche Centrali.
Mi spiego meglio: il sistema bancario globale tecnicamente è fallito nella sua essenza, come ampiamente evidenziato dal crollo post-Lehman Brothers del 2008, però è stato TAMPONATO da Nazioni/Banche Centrali.
Dunque quando vedo i nazionalisti-sfigati da Bar Sport l'Italiota che s'inquazzano perché negli stress-test non è stata bocciata nessuna Banca Crucca piena di derivati
mentre invece sono state bocciate parecchie banchette ItaGliane...
mi viene da sorridere: non conta quanto sia scarrupato o meno un sistema bancario nazionale ma quanto quella Nazione sia in grado di proteggerlo ed imporlo al Mondo.
Dunque fate voi... ;-)
Se poi ci aggiungiamo che l'ItaGlia sta attraversando la peggiore e più lunga Recessione dai tempi della WWII e che non ha nemmeno vie d'uscita che non siano massacranti....Bingo!
Allo stesso tempo, se ti bocciavano anche tutte le Banche tedesche.... sai che soddisfazione e quanta maggiore tranquillità per tutti gli itaGliani che tengono i loro risparmi sulle banche itaGliane... ;-)

Intanto come sempre fonti istituzionali, fonti bancarie, giornali italioti in mano alle banche etc etc
stanno già "raddrizzando/interpretando" a modo loro i risultati...
che alla fin fine mostrerebbero persino la solidità del sistema bancario italiano
dunque i "prodi" correntisti/bondholders/azionisti possono dormire sonni tranquilli...in particolare quelli di Carige e di Monte dei Pacchi... ;-)
Stress test, banche italiane peggiori d'Europa.
Bocciate Mps e Carige. "Ma sistema è solido"...
In borsa, Mps non apre per eccesso di ribasso, segnando un teorico -13%. Stessa cosa per banca Carige, con un teorico di -17,29%
Nota: ma lo sapete che ci sono "pacchi di persone" che tengono ancora tutti i loro risparmi su Banche del genere? (anche se l'informazione indipendente li ha avvisati per tempo e decine/decine di volte) Noooo? Non lo sapevate?
Lascio la risposta al mitico Aldo:
.

.
In testa ai "Bonzi dai Mantra tranquillizzanti"........................