mercoledì 15 febbraio 2017

FallitaGlia sempre più verso il DEFAULT: io ve lo anticipo da mo' e man mano sta diventando sempre più di "dominio comune"...


Ecco qui anche il mitico Albertone...
Alberto Forchielli
L'Italia salta sulla mina del debito comunque, se poco prima o poco dopo una vittoria dei 5 stelle è impossibile da prevedere.
Potrebbe saltare anche con un alleanza PD/FI che si mette a spendere.
È chiaro a tutti che non pagheremo mai i nostri debiti, ma peggio, è chiaro che non riusciamo a smettere di accumularli.
La questione che si pone un po' ai governi EU ed alla BCE, tranne che a noi che non vogliamo vedere la verità, è come controllare la situazione ed avviare una ristrutturazione del nostro debito meno dirompente possibile.
Insomma...
lo scenario che il sottoscritto Mago Otelma-Grande Bluff ;-)
vi anticipa da secoli
sta diventando man mano di dominio comune,  
com'è spesso accaduto alle mie previsioni sul Blog....
NON PERDERE I MIEI POST:
Questione di "QUANDO" e non di "SE"
= ormai FallitaGlia farà Default (la maggioranza non capisce nemmeno cosa comporti)
sia dentro l'euro che fuori dall'euro, cambiano solo tempi e modi.
E prima patrimoniali, aumenti ulteriori tasse, eventuale prelievo forzoso etc
Ci sono ancora ca. 6000mld di ricchezza privata da travasare... ;-)

Per "diventare di dominio comune" intendo che man mano le menti più aperte/le fonti indipendenti iniziano a parlare di DEFAULT in modo sempre più diffuso,
intanto le fonti ufficiali continuano a negare e/o dissimulare/tranquillizzare e/o danno la colpa a capri espiatori esterni...
eccone un esempiuccio a caso tra migliaia.........................
.



intanto il 95% di italopitechi dissociati dalla realtà parla di Sanremo, calcio, figa, beghe M5S Piddì Salvini etc e/o crede a soluzioni&salvezze immaginarie...senza minimamente percepire nulla...senza attivarsi, prepararsi, proteggersi ma anzi guardandoti come un folle.... ;-)


Poi ad un certo punto la REALTÀ presenterà il CONTO e sarà salatissimo, spesso devastante per chi non si è attivato nemmeno un minimo.

Ma andiamo ancora ad aggiungere qualche pezzo al
FALLITAGLIA DEFAULT PUZZLE
che mostra una trama sempre più definita....
Dalla mia bacheca Facebook
Stefano Bassi ha aggiunto 3 nuove foto — presso Pitecolandia.
3 ore fa
"Continua Crescita del debito pubblico italiano anche nel 2016 a 2.217,7 miliardi, con un incremento del 2,07% in valore assoluto rispetto al 2015 quando debito ammontava a 2.172,7mld (132,3% del PIL)....
In aumento anche le entrate tributarie. A fine 2016 erano pari a 438,57 miliardi di euro a fronte dei 433,43 miliardi del 2015 ..." 

Aumentano le entrate tributarie ed aumenta il debito pubblico? chissà come mai? ;-)
Tranquilli: con il super recupero da 19mld nel 2016 dell'evasione fiscale (secondo la vulgata comune = la causa numero 1 dei problemi del ns. Paese) vi dicono che il debito Pubblico si abbasserà...in più vi dicono che pagando tutti le tasse...tutti pagheranno meno tasse (infatti stanno per aumentare accise già al record, IVA già a livelli surreali e patrimoniale sempre più vicina)...
ah...dimenticavo...e gli Asini Volano...con italopitechi lobotomizzati a cercarli in cielo a nasino in su ;-)
(nota: il il primo grafico sotto allegato non è aggiornato al millimetro ma rende bene l'idea)




--------------------------------------------------------------------------------------
A proposito di fonti indipendenti di informazione...
ma Veramente non hai ancora letto
il Manuale Wiki-Blog 
(ed un po' Wikileaks)
= Una Guida ragionata all'informazione indipendente di economia&finanza della rete...
??????????
Ecco qui cos'è 
e come ottenerlo
http://www.ilgrandebluff.info/2016/10/il-manuale-wiki-blog-e-prontoooooo.html

---------------------------------------------------------------------------------------

Naturalmente la stampa tedesca gira il dito nella piaga... ;-)
anche se sottolinea qualcosa di semplicemente LOGICO&Pragmatico
se uno conosce come funzionano i mercati e non vive nel Mondo di Papalla
Io ve lo anticipo da secoli: 
FallitaGlia = la Bolla di Draghi inizia a mostrare le prime serie crepe...Pensate dunque al "dopo 31 ottobre 2019"... #TICTACTICTAC
Certe cose non durano in eterno... ;-)



Stampa Tedesca: ''S'E' Accesa La Spia D'Allarme Sull'Italia. La Bce Finira' Di Comprare Titoli Nel 2017 E Sara' Tempesta''
BERLINO - "La spia di allarme si e' accesa una settimana fa: il premio di rischio sui titoli italiani ha superato la soglia simbolica dei 2 punti percentuali. Lo spread rispetto ai titoli decennali tedeschi non era cosi' alto da da più di tre anni". "Si tratta di uno sviluppo preoccupante...
"Il nervosismo e' dunque una cattiva notizia per l'Italia. Il Paese, che ha il terzo debito pubblico piu' grande al mondo, deve rifinanziare debito pubblico per 413 miliardi di euro entro la fine dell'anno. L'aumento dei tassi d'interesse e' un brusco promemoria, per un Paese fortemente indebitato, riguardo l'esigenza di ridurre lo stock del debito....
"La Bce ha acquistato tra il 2015 e il 2017 un totale di 300 miliardi di titoli di debito pubblico italiano, consentendo al paese di risparmiare 45 miliardi di euro in minori costi di rifinanziamento che pero' non sono stati utilizzati per ridurre il debito. Lo scudo della Bce, pero' - avverte il Sueddeutsche Zeitung - potrebbe presto venire a mancare".
E le immediate conseguenze saranno simili a una tempesta finanziaria non solo sull'Italia, ma su tutta l'eurozona.
La Bce sta comprando in modo massiccio non solo i titoli di stato italiani, anche quelli spagnoli e portoghesi.....


Il Declino dell'Italia continuerà: dovete prima di tutto riconoscerlo....e poi adattarvi, attivarvi, reagire pro-attivamente, anticipando/cavalcando i Trend.
Non è facile ma va fatto.
Dalla mia Bacheca Facebook:
Italia «bonsai» nel mondo che sarà, al 21° posto nella graduatoria della ricchezza
Peggio di noi nessuno.
Leggere il futuro del mondo nel 2050, attraverso l’analisi di Price Waterhouse Coopers, non è per noi italiani un esercizio particolarmente gradevole.
Se il baricentro dello sviluppo globale continua infatti a spostarsi inesorabilmente verso l’area degli “emergenti”, tra i paesi più sviluppati i tassi di crescita futuri saranno comunque sistematicamente superiori al nostro.

Ecco anche il mitico GRAFICO aggiornato di Paolo Cardenà



Così, nella graduatoria della ricchezza a parità di potere d’acquisto (tenendo dunque conto del livello dei prezzi dei beni) il nostro paese precipita al 21esimo posto, cedendo in 34 anni ben nove posizioni..............
Vi state sempre più impoverendo come è giusto che sia così...
perchè IL CONTO sta arrivando...di 35 anni di scelte inefficienti e feudali..
ci sono ancora 6000mld mal contati di ricchezza privata e debito pubblico a 2200mld circa... Dunque travaso continuerà verso stato fallito e verso massa clientes parassiti sempre meno sostenibili...
Italia tornerà quella che è sempre stata...a parte breve ed eccezionale parentesi 1960-1990 = un Paese di grandi eccellenze per pochi ricchi ed un paese di povertà diffusa per i più...
ed il fatto che non vogliate adattarvi e giocarvi la partita globale iper-competitiva
ma stiate EGOISTICAMENTE od INCONSAPEVOLMENTE abbarbicati in altra dimensione negando realtà e vivendo su rendite di stato fallito e/o su ricchezza generazioni precedenti (comfort zone) NON vi salverà sul medio lungo e soprattutto condannerà vs. figli....
Svegliatevi ed attivatevi il prima possibile...
non dico il 95% di falliti clientes dissociati da realtà che ciuccieranno finché potranno e che si stanno rifugiano in illusioni (competenza di uno psicanalista e non di chi fa analisi economico-finanziarie razionali ed ormai auto-evidenti...che vi piaccia o no...)
ma almeno lo faccia il 5% di italiani sapiens che non possono OGGI fare la differenza in FallitaGlia ma che se si attivano per tempo... la faranno magari domani, dopo il default... e dopo il RESET...
#tictactictac

.