giovedì 13 luglio 2017

Si avvicina l'1 Agosto: che succederà al Bitcoin? (ma soprattutto ai TUOI Bitcoin?)


AGGIORNAMENTO DEL GIORNO DOPO
Le cose si complicano e riprende la discesa del Bitcoin...
The Segwit2x Boycott: Bitcoin's UASF Isn't Backing Down From August Deadline
-----------------------------

PREMESSA dalla mia bacheca Facebook:
...ed ormai chi la ferma più 'sta rivoluzione Bitcoin? :-) Persino durante l'audizione di Nonna Yellen "capa" della FED...mentre si parlava del solito dollaro "carta straccia FIAT"...ecco che ti sbuca fuori un bel cartello alle spalle.. 
Nota: secondo me anche la Yellen ha già iniziato ad accumulare da tempo Bitcoin (quello dietro col cartello è il suo pusher-btc...) se no come farebbe a dormire la notte pensando alla Più Grande Bolla di Sempre che hanno pompato? ;-) http://www.cnbc.com/…/someone-held-up-a-buy-bitcoin-sign-du…
Proviamo a cercare di capire in modo molto semplificato e dunque chiaro a tutti
cosa potrebbe accadere al Bitcoin il mitico 1 agosto o comunque in un futuro prossimo...
ed anche soprattutto cosa potrebbe accadere ai vostri Bitcoin
ovvero cosa sarebbe meglio fare per affrontare un possibile "fork" = divisione del Bitcoin in due Bitcoin, uno "classico" ed uno "nuovo".
Sostanzialmente nessuno sa esattamente cosa accadrà...
ma ci sono alcune ipotesi più probabili ed altre meno: potrebbe anche non succedere nulla di traumatico ma una semplice evoluzione /miglioramento condiviso rispetto ai limiti attuali del bitcoin.

Ecco qui un buon riassunto che vi traduco dall'inglese..................................
.

anche se chi è interessato al Bitcoin, essendo il prodotto di una "speciazione" dall'Italopiteco, almeno con l'inglese non dovrebbe avere problemi... :-)

[Piccola parentesi,.. vi pregherei di notare qui di seguito le dinamiche di una moneta decentralizzata indipendente a quantità limitata peer to peer e dunque "di mercato"...dove si devono mettere d'accordo dev core, miners cinesi ed altri players primari di tutto il Mondo prima di attuare qualunque cambiamento che coinvolga tutti i bitcoiners... 
Pensate invece alle vostre belle monete FIAT "gestite dall'alto"...nella quali riponete tanta fiducia perchè "garantite" da Banche Centrali che decidono nei loro boards e prima di tutto in base alle esigenze delle lobbies bancarie/finanziarie e della politica...o pensate ai sovranisti con il loro mito della moneta sempre centralizzata ma in mano a Stato&Politica....e dunque secondo loro al popolo ah ah ah!...Pensate all'Argentina al Venezuela ... od alla new-Lira in mano a Di Maio/Salvini/Fassina/la mummia di Berlusconi + il fantasma di Renzi ;-)...etc etc
Qualcuno forse capirà la differenza (pochi visto il lavaggio del cervello) e che cosa significhi una moneta veramente libera, decentralizzata che ti rida in mano direttamente il VALORE.
Chiudo la parentesi].

Premessa: i termini usati sono un po' sensazionalistici ed anche un po' cazzari... fatene dunque una "tara"...
Il Bitcoin è coinvolto in una "Guerra Civile": ecco come un modo in cui potrebbe evolvere
Nel Mondo del Bitcoin si sta svolgendo una specie di Guerra Civile che potrebbe mettere in dubbio il futuro della più "piccante" delle Cripto-Valute.
Il Bitcoin è salito del 250% dall'anno scorso ma negli ultimi mesi ha sperimentato alcune grandi oscillazioni.
Arthur Hayes, CEO of BitMex, un exchange di Bitcoin e Criptovalute, ha spiegato come lui pensi che la recente volatilità nei prezzi del Bitcoin rifletta l'incertezza dell'esito di questo scontro in atto, esito che verrà deciso l'1 Agosto quando la community bitcoin deciderà come la tecnologia di base che controlla la criptovaluta verrà (ri)strutturata.

Una "Guerra civile" sul Bitcoin
La battaglia che si sta svolgendo sul bitcoin è collegata alla struttura di base della criptovaluta.
Secondo l'opinione del guru del Bitcoin Paul McNeal, la rete blockchain del Bitcoin - ovvero la tecnologia di base che gestisce il bitcoin - può processare solo una certa quantità di informazioni nell'unità di tempo.
Per metterla in un linguaggio più tecnico, i "blocchi" che gestiscono le informazioni nella catena sono limitati ad 1 megabyte (MB) di dimensioni.
McNeal dice che questo è stato fatto per proteggere la rete dagli hacker a da altre minacce di cyber-attack.
Man mano però il numero di persone che usano il bitcoin è aumentato esponenzialmente ed allo stesso tempo è aumentato anche il tempo necessario per processare le transazioni.
Questo ha reso le transazioni in bitcoin man mano più costose, che è una delle ragioni per cui la diffusione del BTC tra gli esercizi commerciali ha iniziato a rallentare, secondo Morgan Stanley.
McNeal afferma che è come il dilemma dell'uovo e della gallina.
I consumatori hanno poche occasioni di usare direttamente i Bitcoin e gli esercizi commerciali non hanno abbastanza clienti disposti ad usare il bitcoin perchè diventi conveniente investire tempo, risorse e capitali affinché si inizia a conoscerlo ed accettarlo.
Questo fattore della dimensione del blocco della blockchain ha segnato la linea tra due campi avversi, ha detto McNeal.
Da una parte si è schierata molta "gente", soprattutto i miners, che pensano come la dimensione dei blocchi dovrebbe aumentare perchè aumenterebbe il ritorno economico per chi ci lavora
dall'altra parte si sono schierati quelli che vogliono mantenere lo status quo ma anche la sicurezza e l'integrità della rete.
Chi vuole mantenere intatta la dimensione dei blocchi viene definito come il "gruppo" dei Core Developers.
Secondo McNeal, sono le persone che mantengono il codice efficiente e che sono responsabili dell'implementazione dei futuri cambiamenti necessari all'innovazione del Bitcoin.
Sono costoro che mantengono la blockchain stabile.
La loro opinione è che aumentare la dimensione dei blocchi oltre all'attuale 1Mb potrebbe mettere a repentaglio l'intera blockhain.

Dunque è stata proposta una soluzione alternativa al problema chiamata Segwit.
Secondo quanto riportato da Bloomberg's Lulu Yilun Chen and Yuji Nakamura
alcuni Core Developers hanno proposto di muovere una parte delle funzioni bitcoin blockchain fuori dal network originale.
Bloomberg scrive: "In effetti muovere i dati fuori dalla Blockchain diminuisce l'influenza dei miners (N.d.R. coloro che "estraggono" i nuovi bitcoin quando una transazione va a buon fine), la maggioranza dei quali è basata in Cina ed ha investito milioni di dollari in giganti server farms (N.d.R. man mano che ci si avvicina al massimo dei bitcoin "minabili" ... aumenta esponenzialmente la potenza di calcolo necessaria ed i costi per minare, come l'oro...più o meno... che prima tiri un calcio nel torrente e prendi al volo 3 pepite... poi devi man mano scavare nelle viscere della terra...a costi sempre maggiori di estrazione).
Per cercare di trovare una via di mezzo, alcuni miners e big players hanno creato una proposta chiamata SegWit2X che dovrebbe abbassare il livello per implementare Segwit sotto all'80% ed allo stesso tempo permettere un piccolo incremento dei blocchi della blockchain da 1 a 2 MB (così afferma McNeal).
Però i "fondamentalisti" di entrambe le fazioni tengo duro sulle loro posizioni.
Questo potrebbe portare ad uno SPLIT (suddivisione in due parti) del Mondo Bitcoin creando due blockchain diverse e due Bitcoin diversi. (FORK)

Cosa potrebbe accadere?
Arthur Hayes, CEO of BitMex afferma che uno SPLIT o FORK è molto probabile.
"Il Supporto per il SegWit2x ha raggiunto livelli di consenso mai vista prima per le precedenti soluzioni con circa 85% dei miners che affermano di condividere questo tipo di upgrade" (fonte Bloomberg)
Ma chi tiene duro sulle vecchi posizioni rimarrà sul vecchio sistema od adotterà uno suo sistema.
Dunque secondo Hayes è possibile che si formino vari tipi di Bitcoin.
Come risultato ci si aspetta che i prezzi del Bitcoin continuino a salire e scendere in modo assai volatile fino all'1 Agosto con un trend sostanzialmente al ribasso. 
E' probabile che gli investitori innervositi si spostino su altre Criptovalute primarie come Ehereum (il principale concorrente del Bitcoin), Litecoin etc
Vedi infatti mercoledì il rimbalzone di Ethereum del +20% (N.d.R. ma era sceso del -50 in pochi giorni...okkio come dicevo a questo articolo che dice cose utili e semplici ma fa anche forzature...)
Questo però non significa essere negativi sul Bitcoin.
Hayes afferma "Certamente l'attuale incertezza peserà sul Bitcoin le cui quotazioni potrebbero scendere".
"Ma ci sono persone con miliardi di dollari in gioco che comunque andranno sul Bitcoin che rimane il punto di riferimento Top del mondo Cripto e dunque il mercato li seguirà".
Alla fin fine anche Hayes pensa che il Bitcoin troverà una soluzione migliore per tutti e che vincerà sulla "guerra civile": dunque le quotazioni potrebbero puntare verso i 5000$.
vedi anche Goldman sachs:
GOLDMAN SACHS: Bitcoin could see a big drop then surge to almost $4,000
Bubble calls may be a bit premature.
E vedi anche chi pensa che le possibilità di FORK siano minimali
e che tutto si risolverà in una bolla di sapone...
per poi migliorare il Bitcoin e ripartire su basi migliori/più efficienti di prima (così funziona il mercato...rispetto alla Merda Centralizzata e "Sovrana populista" delle valute FIAT)
Cosa Succederà Il 1 Agosto – Il Destino Del Bitcoin
In tantissimi lo stanno chiedendo, molti in preda all’ansia dopo aver sentito rumors catastrofici: “cosa accadrà il primo agosto?
La risposta è semplicissima: niente. Il primo agosto non accadrà proprio niente.
Vedi anche il mio post moooolto tecnico:
«Un bel tacer non fu mai scritto» (Bitcoin...BIP148 Fork etc etc)
In ogni caso per non SBAGLIARE
ECCO COSA FARE CON I PROPRI BITCOIN
SE DOVESSE AVVENIRE IL FORK
Guida al hard fork di Bitcoin (nel caso capiti) – IMPORTANTE
Difficile in questo Nuovo Mondo fare previsioni affidabili...
come anche ormai nel vecchio Mondo della Finanza Tradizionale Centralizzata in Mega Bolla
però se il Bitcoin dovesse EVOLVERE AL MEGLIO
beh...
poi arriverebbero magari anche gli smart contracts e tanto altro
Non sapete cosa sono?? Caxxi vostri...studiate....!
Però sarebbe un altro ed ulteriore BOOM!!!!!
Smart Contracts for Bitcoin? Lightning's Tadge Dryja Is Working on It 
.