Ultimi Post

L'AREA COMMENTI DEL BLOG E' STATA CHIUSA.
TROVATE LA SPIEGAZIONE AL FONDO DEI MIEI POST
PER COMUNICARE: lagrandecrisi2009@gmail.com

venerdì 15 aprile 2011

Francamente me ne infischio (del petrolio...)


Il caro-Petrolio ed il caro-Benzina fanno bene all'economia americana e le danno smalto...;)
Questo è quanto risulta dall'ultima carellata di dati macro americani riferiti ai mesi di marzo-aprile.

Come potete vedere dal grafico, il petrolio è schizzato dagli 85 dollari di metà febbraio ai quasi 115 dollari di qualche giorno fa, per poi correggere ai 108,5 attuali.
Questo BOOM è giustificato dalla solita speculazione..ma soprattutto dal MENA in FIAMME (Middle East North Africa), come abbiamo potuto assistere in questi ultimi mesi....tra guerre, rivolte, manifestazioni e spari sulla folla...














Anche il prezzo della benzina è schizzato a 4 dollari al gallone.
Over the last month, crude is up 5.7% while gasoline is up 9.4% (17.0% and 32.4% over the last 90 days).

















Tutto questo (contro ogni logica:eek:) avrebbe dato una notevole spinta all'Economia USA....
La Produzione Industriale di marzo è uscita a +0.8% sopra alle attese per +0,6%
L'indice Manifatturiero di New York in marzo è schizzato a 21,7 punti contro le previsioni per 17 punti (massimo livello in un anno)
La Fiducia Consumatori del Michigan, dopo l'ultimo scivolone, ha ripreso a salire oltre alle attese a 69,6 punti rispetto ai 67,5 di marzo.
L'attività di Export del Porto di Los Angeles ha toccato in marzo i massimi storici.
















E naturalmente
in tutto questo fermento economico statunitense
alla faccia del petrolio aumentato del +35% in un paio di mesi
alla faccia della benzina che continua a salire
alla faccia delle materie prime che costano sempre di più
alla faccia dei consumi made in USA che, secondo i dati ufficiali..., starebbero salendo da 9 mesi di fila
insomma alla faccia di tutto questo
l'INFLAZIONE negli USA sarebbe perfettamente sotto controllo, seguendo ESATTAMENTE le linee guida di mamma FED....
Us market mover: +0,5% per l’inflazione a marzo, in linea con le attese
...inflazione statunitense a marzo ha registrato un rialzo dello 0,5% mensile.
Il dato è in linea con il consenso. .

Us market mover: +0,1% m/m per l’inflazione core a marzo, sotto le attese
...inflazione core a marzo, calcolata al netto delle variazioni dei prodotti alimentari ed energetici, ha ...
Consumer Price Index: Inflation Rises But Core Remains Below The Fed's 2% Target

Beh....mi permettete almeno di dubitare di tutto questo contesto appena descritto?
O quantomeno di aspettare il Quadro di Aprile-Maggio?
E di aggiungere sommessamente che dati inflattivi del genere hanno alte probabilità di essere taroccati?....;)

Au Revoir

Sostieni l'informazione indipendente e di qualità