giovedì 27 dicembre 2018

Le legioni di "imbecilli social" e la crisi della Democrazia Classica

"I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli". Parola di Umberto Eco che attacca così internet .....
"Prima – ha detto Eco - parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività.
Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l'invasione degli imbecilli".

Per Eco il web sarebbe un vero e proprio "dramma" perché promuoverebbe "lo scemo del villaggio a detentore della verità".
La struttura di internet, secondo Eco, favorirebbe infatti il proliferare di bufale. (anno 2015)
Io tempo fa pensavo che Umberto Eco esagerasse perché i social sono un MEZZO
e dunque come ogni mezzo possono essere usati bene o male.
Pertanto nella polarizzazione tra "apocalittici" ed "integrati", io mi posizionavo in modo neutrale.
Invece è passato del tempo e mi rendo conto come man mano il web - ma in particolare i social - siano veramente diventati in maggioranza un Bar Sport con platea potenzialmente infinita...ed anche uno dei peggiori Bar Sport...con ubriaconi, gare a chi spara la bufala più grossa, gomblodddiiiii, scazzottate di gruppo e competizioni di rutti&scoregge ;-)
Ma il problema principale è che queste "legioni di imbecilli" hanno poi diritto di voto: ne riparleremo verso la fine di questo post.

Probabilmente in parte la cosa è collegata alla sempre maggiore diffusione del web che prima coinvolgeva un'avanguardia spesso esperta in specifici argomenti&passioni (dunque competente),
coinvolgeva "esperti del settore" che condividevano la loro conoscenza...........................
.
specifica,
persone che guardavano avanti, che si confrontavano con tanti "pionieri" che - per essere in quel nuovo mondo - non erano dei fessi qualunque.
Dunque il web era soprattutto una fonte (finalmente) accessibile a tutti di conoscenza basata su informazione competente + una fucina di nuove idee.

Poi man mano è aumentata la diffusione espandendosi a tutti,
dunque anche alla massa di ignoranti, analfabeti funzionali e magari pure ideologizzati fin da piccoli con programmazione da lavatrici a massimo 6 funzioni.
Tutto questo ha determinato un devastante livellamento al ribasso del web e dei social,
 con masse di persone che prima di tutto vanno a sfogarsi virtualmente dalle loro frustrazioni quotidiane nel mondo reale,
persone che sparano il loro giudizio su tutto&tutti quasi sempre senza averne la minima competenza,
persone alla ricerca di bufale&teorie complottiste iper-semplificate che diano sollievo creando "capri espiatori" al fatto che sono dei falliti (quasi sempre in primis a causa loro) e/o che non hanno gli strumenti per fare un'analisi complessa della realtà,
una massa che si scarica con una violenza virtuale spesso sconcertante augurando cose terribili al loro bersaglio del momento, della loro rabbia/riprovazione di quei 5 minuti e di quel giorno,
persone che fanno gli eroi ed i duri sui social (i cosiddetti "leoni da tastiera") che poi nella realtà non alzano nemmeno un dito anche se stanno picchiano la mamma davanti ai loro occhi...
Insomma un vero e proprio BESTIARIO della cosiddetta ggggente,
del mitico poppppolo che adesso va tanto di moda in questo Governo del Poppppolo che farebbe manovre del popppollo e così via (non a caso a me viene la pelle d'oca tutte le volte che leggo #manovradelpopolo).

Un'altra variabile fondamentale è che - con una maggiore diffusione dei social -
movimenti politici, gruppi di influenza, gran furboni di pifferai magici od anche solo mezzi sbiellati...
hanno capito che potevano fare da influencer e spostare l'opinione di una massa di gggggente del web facilmente manipolabile perché molto ignorante e spesso analfabeta funzionale, oltre che molto molto frustrata.
Ecco per esempio tutta una serie di movimenti politici attivarsi con veri e propri bombardamenti social ed influenzare le masse, purtroppo quasi sempre su temi del tutto fantasy&sballati invece che usare il web per promuovere una presa di coscienza, un approccio pragmatico, un'evoluzione culturale, uno spirito di adattamento che in FallitaGlia purtroppo quasi non esiste...e da qui il progressivo Declino Irreversibile con periodi di accelerazione.

Il Movimento 5 stelle è stato l'esempio più lampante di tutto questo, con un colossale lavoro preparatorio sul web soprattutto attraverso il Blog di "Peppe" (per anni trai più seguiti al Mondo), creando il terreno, dividendo nettamente il Mondo tra "tutto il bene da una parte" e "tutto il male dall'altra", piaggiando il popolo come se fosse il protagonista (di chissà cosa...),
ripescando attraverso quell'abominio di democrazia-diretta-per-fessi che è la piattaforma Rousseau una marea di incompetenti invasati falliti che non lo erano affatto per caso,
spacciando bufale economiche sociali scientifiche ecologiche di tutti i tipi...bastava che avessero presa sulla ggggente e nulla sfuggiva al bagaglio di pseudo-cultura a 5 stelle.

Tutto questo ha portato a mettere DEFINITIVAMENTE in crisi (lo era già da tempo...) il principio di Democrazia a suffragio universale che in molti casi non è efficiente perché determina dei trend negativi non modificabili, in particolare nel momento in cui sarebbe necessaria un'inversione di tendenza che però andrebbe nel breve periodo contro la maggioranza.
Vedi l'esempio di FallitaGlia che è condannata ad un Declino IRREVERSIBILE ed addirittura si sta andando nella direzione opposta del necessario...
almeno fino al DEFAULT e dunque almeno fino ad un evento traumatico che riesca ad accelerare il superamento di un atteggiamento inerziale non più adatto al nuovo contesto,
con la maggioranza che continua a considerare come "dovuti" tutta una serie di "diritti acquisti" non più sostenibili...
e la politica che - se vuole la poltrona oppure se semplicemente non capisce una mazza -
tutto questo glielo deve concedere
altrimenti "Game Over" e si torna a dover lavorare per campare... ;-)


Non parliamo poi della Democrazia Diretta il cui principio in FallitaGlia è stato sputtanato dai M5S ancora prima di nascere, con la loro versione web da operetta che ha portato "al potere" delle CAPRE totali che spesso non possiedono nemmeno una delle 3 caratteristiche necessarie in politica 1. curriculum di studi e di competenze 2. percorso esperienziale in politica 3. esperienze lavorative di livello.
Invece i "rappresentanti del popolo" sono stati scelti quasi sempre solo per il loro impatto mediatico, demagogico e di marketing politico, mentre nell'M5S - in mezzo ad una marea di falliti che hanno tentato il colpaccio - c'era anche tanta gente competente ed esperta, ma non era utile allo scopo di questo abominio di pseudo-democrazia diretta.
Al contrario Democrazia Diretta è una cosa seria, complessa e di difficile realizzazione: se ne possono vedere alcuni esempi in una Nazione UNICA al Mondo come la Svizzera, ma è discorso lungo e complesso.

Naturalmente "la colpa" di tutto questo non è solo dei social
ma è stato un complesso di cause:
per esempio i mass media tradizionali come le TV ed i giornali hanno una corresponsabilità enorme perché hanno perso da tempo ogni indipendenza, credibilità e spesso anche competenza.
Certo che se in maggioranza i giornali ed i giornalisti
invece di fare FACT CHECKING
sparano caxxate&bufale a contratto o per ignoranza,
non possiamo poi lamentarci che si diffondano bufale anche peggiori via social.

E poi ci sono i politici e le classi dirigenti che per anni in Italia hanno fatto SCHIFO,
non hanno fatto le scelte che andavano fatte
ma soprattutto hanno fatto le scelte "per stare sulla poltrona" offrendo assistenzialismo a pioggia,
non hanno perseguito una virtuosa strategia politica in prospettiva di lungo periodo
ma hanno fatto solo politichetta di breve per il popppppolo e per mantenere consensi.
Insomma la #manovradelpopolo è solo l'ultimo cesso di manovra ancora più cesso delle tante manovre precedenti #manovredelpopolo...nel più puro stile adda passà 'a nuttata + alcuni elementi specifici veramente devastanti e recessivi, in totale dissociazione dalla realtà.
I cosiddetti COMPETENTI si sono auto-sputtanati per anni,
ma la via non è l'elogio dell'IGNORANZA...
la via non è che AL PEGGIO NON C'È MAI FINE.
Dunque dopo cazzari di notevole caratura come Renzi che prima erano popolarissimi...
ecco arrivare dei cazzari ancora peggiori e naturalmente di nuovo popolarissimi, per ora... ;-)
Riprenderemo questi "cortocircuiti" più avanti nella disamina dei limiti della Democrazia a suffragio universale.

Tutta questa marea di "schifezza" stratificata del tempo - debitamente amplificata&cavalcata dai nuovi pifferai magici - ha portato ad una totale sfiducia nei confronti delle persone competenti + ad una sorta di elogio dell'ignoranza, come spiegavo su facebook
..........Vedo molti scandalizzarsi per il blocco delle assunzioni nelle università fino a novembre 2019 o per i 4 soldi inseriti in manovra per ricerca&università...il tutto deciso dal "Governo del Popolo".
In realtà è tutto assolutamente logico:
Lega ma ancora di più M5S sono due movimenti che non considerano la cultura e la conoscenza dei VALORI,
anzi...tutti 'sti professoroni economisti giudici medici scienziati sono il male per il popolo, sono pakati da Soros e dalle multinazionali...
sono tutti del Piddi...sono Kasta,
dicono che sono dei sapienti ma è molto più efficace l'università della vita che mi da il diritto di smentirli a suon di "questo lo dice lei".
Nemmeno l'esperienza è un Valore ma è meglio la naturale honestah dell'ignorante alle prime armi.
Inoltre la ricerca ed il progresso scientifico vengono visti con diffidenza da questi cultori della decrescita e del ritorno ad una mitica cultura pre-industriale.
L'avete voluto il Poppppolo al Governo (in particolare grazie alla più fenomenale macchina acchiappa falliti della storia umana = la piattaforma a 5 stelle Rousseau),
il popppolo con la più elevata percentuale di analfabeti funzionali al Mondo che però sui social discettano su tutto&tutti anche dove non ne sanno una mazza e sono particolarmente "orgoglioni" come solo un ignorante sa essere?
Adesso ve lo GODETE, che un Paese senza materie prime come l'Italia avrebbe bisogno molto più di altri di conoscenza&ricerca, mentre al contrario sta accelerando il suo Declino anche per questa strada oscurantista di appiattimento verso il basso delle competenze...oltre a tutto il resto. #BUONAPROSECUZIONEDIDECLINO
che in FallitaGlia al peggio non c'è mai fine.
P.S. non è un caso che la fuga all'estero di cervelli di ricercatori di persone competenti stia ACCELERANDO.............

Come al solito FallitaGlia - mentre una volta è stata spesso nella Storia un faro anticipatore che ha ispirato verso il MEGLIO mezzo mondo - da tempo invece anticipa il PEGGIO: la crisi e la cancrena della democrazia hanno infatti raggiunto livelli devastanti prima che in altri Paesi.
E da tempo molti si stanno interrogando sui LIMITI della Democrazia a suffragio universale
che spesso sfocia nella pura demagogia e nel voto di scambio
senza perseguire un fine comune di maggiore efficienza
oppure
che nei momenti di Crisi (dalla radice greca di "cambiamento") non riesce a catalizzare un processo evolutivo/di adattamento
ma al contrario cristallizza ed incancrenisce un processo conservativo ormai insostenibile che porta al Declino ed al crash del sistema.
Non a caso molte Democrazie sempre più INEFFICIENTI e dissociate dalla realtà, sono successivamente sfociate in Dittature spesso ancora più catastrofiche.

In merito a questo argomento è interessante il saggio di Brennan:
È stato detto che la democrazia sia la peggior forma di governo, ad eccezione di tutte le altre fin qui sperimentate.
Ma se la concezione relativistica dei regimi democratici come "male minore" appare in molte analisi e teorie moderne, da Machiavelli a Sartori, passando per Weber e Schumpeter, nessuno prima di Jason Brennan aveva sottoposto a un processo altrettanto spietato la "miglior forma di governo possibile".
A giudicare dai risultati, infatti, il regime che dovrebbe garantire a tutti i cittadini il diritto di essere guidati da leader competenti e capaci di prendere decisioni ponderate, somiglia troppo spesso al regno dell'irrazionalità e dell'ignoranza: molti elettori compiono le loro scelte sulla base dell'emozione o del pregiudizio, non conoscendo neanche, in numerosi casi documentati, la forma di governo vigente o addirittura i nomi dei leader in carica.
Inoltre, come dimostra Brennan, che rivolge la sua critica sia alla democrazia rappresentativa che a quella deliberativa, la partecipazione politica tende a rendere le persone peggiori - più irrazionali, arrabbiate e cariche di pregiudizi.
Quale alternativa abbiamo, allora?
Come superare gli inconvenienti della democrazia se non vogliamo esporci ai rischi che comporterebbe la concentrazione del potere nelle mani di pochi?
La proposta di Brennan è di sperimentare una forma di governo "epistocratica" che sia compatibile con parlamenti, elezioni e libertà di parola, ma distribuisca il potere politico in proporzione a conoscenza e competenza.
DA NON PERDERE anche il saggio pubblicato da Usemlab
Oltre la democrazia.
Sul perché la democrazia non conduca alla solidarietà, alla prosperità e alla libertà,
ma sia causa di conflitti sociali, debiti.
di Frank Karsten (Autore), Karel Beckman (Autore),
F. Carbone (Traduttore), G. Venzo (Traduttore)

L'argomento comunque è complesso ed allo stesso tempo molto delicato ed esplosivo:
io ho solo voluto offrirvi un po' di SPUNTI DI RIFLESSIONE,
come al solito per tentare di andare OLTRE ai luoghi comuni.
 Ma non ho di certo la soluzione in tasca....

Vi lascio con un'ultima utile lettura
in questo post fiume
che verrà letto fino in fondo da massimo il 5% dei lettori...
e questa è una parte importante del PROBLEMA ;-)

È ora di dirselo, l’uomo comune è una merda
Dopo la Teoria della classe disagiata, minimumfax continua ad analizzare la società italiana contemporanea, ma questa volta si parla della Gente, quella variopinta galassia di umanità rabbiosa, che odia la Casta e non si fida più di nessuno, ma che è ormai al centro della politica italiana

E come COROLLARIO è fondamentale anche questo mio post
Perché gli stupidi (ed ignoranti) si credono intelligenti? (guest post)


.