Ultimi Post

mercoledì 9 maggio 2012

Italia: il Crollo degli Indici PMI e l'effetto "me la faccio sotto"...

Mentre potete seguire attraverso i flash del mio canale twitter
l'evolversi della caotica e sempre più tesa situazione
dell'Eurozona, dell'Euro, della Spagna, della Grecia, dell'Italia etc etc
e dunque del resto del Mondo...
facciamo due ragionamenti sugli Indici PMI Manifatturiero e PMI Servizi dell'Italia
che ad Aprile sono stati DISASTROSI, ben al di sotto alle attese,
mostrando un vero e proprio CROLLO rispetto a Marzo.

Replay.....: 2 Maggio - E mentre il Manifatturiero USA fa "le magie"...l'Italia si SFRACELLA (insieme alla Spagna)
Il PMI Manifatturiero di Aprile ha "sfracellato" le attese
AL RIBASSO però...ed anche DI BRUTTO ANCHE: 43,8pt contro un consensus per 47pt !
Italian Manufacturing PMI (Apr) M/M 43.8 vs Exp. 47.0 (Prev. 47.9)




Anche oggi un disastro sul PMI Servizi Italiano
Italy Services PMI (Apr) M/M 42.3 vs. Exp. 44.0 (Prev. 44.2)
Italia, settore servizi aprile si contrae a ritmo più rapido in 3 anni
..............

Per l'undicesimo mese consecutivo le attività nel settore dei servizi in Italia hanno registrato una contrazione ad aprile, contrazione avvenuta al ritmo più rapido degli ultimi tre anni.
Non c'è bisogno di commentare o quasi...
I livelli dei PMI Italiani ormai si avvicinano a quelli ellenici....
traetene voi le conclusioni del caso......

Come ulteriore prova del nove vedi il crollo dei consumi elettrici, sui quali è difficile barare....
Italia, consumi energia elettrica aprile -6,2%, minimo da 2009 
Reuters – 8 maggio 2012
Nel mese di aprile l'energia elettrica richiesta in Italia, pari a 24,5 miliardi di kWh, ha fatto registrare una flessione del 6,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, riportandosi in valore assoluto sui livelli di fabbisogno di aprile 2009. ......

swq32 CONSUMI ELETTRICI APRILE 2012:   6,2%; Il crollo si accentua e torniamo al livello del 2009; i dati regionali
Per un'analisi approfondita vedi: CONSUMI ELETTRICI APRILE 2012: – 6,2%; Il crollo si accentua e torniamo al livello del 2009; i dati regionali (Rischio Calcolato)
....In sintesi tentenna perfino la Lombardia (-3,3% ad aprile, ma +1,6% nel quadrimestre). Per il resto il disastro e’ assoluto e siamo a numeri da “periodo di guerra”: nel Triveneto, Piemonte e Liguria siamo ad un -9% (roba da periodo di guerra) ed in Emilia-Toscana a -7%.
L’Industria manifatturiera sta vedendo un tracollo produttivo, ed il contagio s’e’ esteso ovunque, con picchi nel Nord-Est e nel Nord-Ovest notevoli.......


Insomma, tra Marzo ed Aprile è come se l'Italia si fosse CONGELATA
da 47,9 a 43,8 di PMI manifatturiero (attese per 47)
da 44,2 a 42,3 di PMI servizi (attese per 44)

Mi viene da pensare la seguente cosa:
la "CURA MONTI"
a base di "spremute massiccie" e con la sua fase solo "destruens"
ha dei terribili effetti RECESSIVI
che ben abbiamo analizzato più volte in questo Blog
e che lo stesso Governo ha messo in conto (sottovalutandoli...)
MA NON BASTA a giustificare un Crollo del genere, così repentino e così profondo.
Ci deve essere qualcos'altro....

Secondo me siamo di fronte ad un Effetto Peggiorativo con accelerazione
della serie "me la faccio sotto perchè non so quantificare esattamente le mazzate che stanno per arrivarmi...dunque STOPPO TUTTO e RIMANDO..."
Insomma è un devastante EFFETTO INCERTEZZA che, come abbiamo visto in altri casi, è assai potente: quando ad Agosto 2011 negli USA Dem&Gop aspettarono l'ultimo secondo per innalzare il Debt Ceiling portando il Paese sull'orlo del Default tecnico, l'Economia a Stelle&Striscie ebbe un marcato rallentamento su tutti i principali indicatori...quali fiducia consumatori, fiducia imprese, investimenti imprese etc etc
E pensate che tutti erano stra-sicuri che l'accordo si sarebbe trovato...ma aspetta che ti aspetta fino all'ultimo....ed il DUBBIO iniziò a fare danni....
vedi bel mio Blog: 1 Agosto 2011 - USA: la Farsa del Debt Ceiling volge al termine

Bene...provate a pensare all'Italia
NON SOLO mazzulata dalla Cura Intensiva di Monti
ma anche colta da ansie, incubi e paure
causati dall'INCERTEZZA
vedi nel mio blog: I peggiori INCUBI degli Italiani(24 Aprile 2012)
- Quanto cappio mi svenerò sull'IMU? Ed in quante rate? (mistero della fede...)
- Arriverà anche l'IMU Bis e la Revisione dei valori Catastali?
- Ma 'sto benedetto aumento dell'IVA al 23% ci sarà oppure no? La Spendig Review lo rimanderà solo di un po' o lo scongiurerà?
- Ma l'IMU sulle case all'estero è sul valore di acquisto oppure (come chiede l'UE) sul valore catastale?
- Mi faranno compensare le tasse da pagare con i crediti verso la P.A.? 
- Ma è vero oppure no che stanno per introdurre una tassa sull'uso dello sciacquone?
E così via....

Insomma....se tu sei un normale cittadino consumatore
oppure un imprenditore oppure un libero professionista
e non sai bene se dovrai smollare 1.000 euro, 3.000 euro o 10.000 euro di IMU
che fai?
CONGELI TUTTO IN ATTESA DI....
e nel mentre te la fai sotto....
Non consumi, rimandi gli acquisti, non investi, non assumi
ma SOPRATTUTTO 
magari licenzi od addirittura fallisci
perchè TU ti congeli
ma la macchina Moloch dello Stato, dei fidi bancari, del ciclo del tuo business e del Mercato invece va avanti imperterrita e non si ferma.

Se trovate questo post interessante, siete invitati a condividerlo con i tasti "social" (Facebook, Twitter etc) che trovate subito dopo la fine del testo.

In effetti, se si rimuovesse questo effetto INCERTEZZA,
teoricamente gli Indici PMI potrebbero recuperare rapidamente quello che hanno PERSO IN PIU' rispetto al "dovuto"...
Ma allo stesso tempo si rischia d'innescare un pericoloso AVVITAMENTO AL RIBASSO, una SPIRALE VIZIOSA, una Profezia Catastrofica che si auto-avvera...e chi più ne ha più ne metta....
E da "quegli abissi" è poi molto difficile tornare a SALIRE....
Per esempio....
Quando un'impresa fallisce...fallisce
lasciando un VULNUS difficile da sanare
e ci vuole tempo...ovvero il fattore che sta diventando sempre più un lusso sia per colpa della finanziarizzazione che della globalizzazione selvaggia.
Oppure
Quando licenzi e la disoccupazione aumenta in modo drammatico...
ci vuole un lungo periodo di tempo PER RIASSORBIRE l'emorragia, i danni al tessuto sociale, i danni allo stop di formazione e di aggiornamento del disokkupato etc (non a caso la disoccupazione è un lagging indicator...)
Ma ci sono anche altri effetti DIFFICILMENTE REVERSIBILI
sulla fiducia e formazione dei Giovani, sulla delocalizzazione e fuga delle imprese, sulla Fuga di Cervelli etc etc

Dunque l'effetto INCERTEZZA
ed il suo annesso "me la faccio sotto e dunque stoppo tutto e rimando"
rischia di CRONICIZZARSI e di ANDARE IN CANCRENA...
con tutte le conseguenze del caso su un'Italia già GRAVEMENTE MALATA
e sottoposta ad una CURA DA CAVALLO che rischia di ammazzare il paziente....

Ed in questo post ho tralasciato l'EFFETTO DEPRESSIONE 
che un Robot come Monti&soci stanno trasmettendo al POPOLO ITALIANO
che si sente SENZA SPERANZA, SENZA VIA DI SCAMPO e senza possibilità di COMPRENSIONE ALCUNA da parte del Governo e dello Stato...visti come macchine programmate per spremere&uccidere.
E come ben sappiamo la DEPRESSIONE può avere spesso esiti violenti
su se stessi ed anche sugli altri....

Sostieni l'informazione indipendente e di qualità


5 commenti:

Er ha detto...

BT, devo complimentarmi, oltre tutto il resto, anche per le bellissime immagini che trovi per "illustrare" ogni post!

Beatotrader ha detto...

beh...grazie
in questo caso però il merito e del mitico Scrat dell'Era Glaciale...:-)

Mi raccomando però
E' IMPORTANTE IL SOSTEGNO ATTIVO
forza cari lettori
che ha un ritorno soprattutto per voi
e se siete in tanti a prendere l'abitudine
inneschiamo un bel volano virtuoso...sulla blogosfera...

efraim ha detto...

Ecco, quando parli di un di più necessario per spiegare, non so: ad altri di più ci penso eccome, ma non ho la competenza per valutarli. Quando parli di incertezza, sarà, ma mi pare inverosimile sulla base dell'esperienza che faccio: la stragrande maggior parte delle persone che vedo si muovono come se avessero ritirato i paraocchi a tapparli, affrontando spese suicide o comunque insensate in rapporto alla congiuntura, diventando statue di sale se si parla del futuro incombente, salvo sciogliersi sotto il bagno di consumi velleitari oggi ancor più assurdi ma nondimeno agognati e perseguiti proprio da quelli che più già se li vedono ridotti per forza. parlo in media, ovviamente, con tutte le debite eccezioni e variabili più ampie che nell'orientamento al voto, ma tant'è.
Comunque spero tu abbia ragione: sarebbe molto meno grave.

Zecchin ha detto...

B ah, penso che in pogni crisi ci sia una componente psicologica e una componente oggettiva.
Penso che in questa crisi la componente OGGETTIVa (ossia ad es. l'aver sottovslutsto una valuta vwrso le altre) sia il 90%.
La componente psicologica trascurabile e forse addirittura bene accetta, perchè evidenzia la necessità di riforme STRUTTURALI (liberalizzare i mercati)

Beatotrader ha detto...

caro zecchin
secondo me non ha colto bene
l'Incertezza, le informazioni contradditorie ed incomplete, il contesto normativo dubbio, incerto e mutevole
IN ECONOMIA
non sono loiquidabili come marginale componente psicologica
sono invece elementi BASILARI che influenzano decisioni concrete come investimenti di impresa, assunzioni o licenziamenti, mercato del credito, tassi di fallimenti, consumi, fatturari, flussi di cassa, afflusso capitali esteri etc etc
INSOMMA L'INCERTEZZA NORMATIVA, FISCALE, GOVERNATIVA
si configura come carenza di DATI PREVISIONALI
INCOMPLETEZZA DI INFORMAZIONI
e dunque porta a rimandare le decisioni
oppure a decisioni errate o preventive
NON MI SEMBRANO FATTORI MARGINALI....:-)
non è certo la psicologie della ragazzina adolescernte un po' in ansia che non si compra un vestitino nuovo....

Posta un commento