Ultimi Post

lunedì 21 maggio 2012

Il Casinò Globale dei Derivati: 1.200 trilioni di giocate...

Sono in partenza per il BLOGECONOMY FISCAL DAY
che abbiamo organizzato a Lugano per domani, 22 Maggio
(segui link)

Dunque vado un po' di fretta e sono concentrato soprattutto sull'implementazione di Soluzioni Concrete.
Io personalmente
ho quasi concluso l'acquisto di una "Casetta a Berlino"
ho implementato un'intelligente e legalissima "uscita di sicurezza Svizzera" per i miei sudati risparmi
ho attivato "l'Assicurazione" in Contanti, diversificandoli per tempo in un Basket di Valute (e dunque sfruttando livelli di cambio molto meno rischiosi di adesso)
ho accumulato il mio bel gruzzoletto di oro fisico (comprato ai bei tempi in cui l'oro stava a 1.000 $)
etc etc
Insomma, LTRO o non LTRO, Euro break-up o non Euro Break-up...io sono pronto a qualunque evenienza.

In ogni caso, per chi ama leggere la solita zuppa di Analisi sulla Grande Crisi per poi non muovere mai un dito....sono sempre in grado di offrirvi una bella minestra riscaldata, con qualche nuovo ingrediente...
Del resto molti lettori di questo Blog sono "nuovi"...
e non hanno ancora raggiunto la consapevolezza che invece ha raggiunto chi legge questo Blog da qualche anno.

Prima di tutto ecco la SLIDE con la quale inizio quasi tutte le mie conferenze:


N.B. Nella Cartina il "marrone" rappresenta gli Stati più immersi nella "m...." del Debito...

Per il resto ho solo aggiornato l'ultima riga visto che, fino a non molto tempo fa, il Casinò dei derivati stava intorno ai 700-900 trilioni di "giocate"....
mentre, secondo un recente studio, sarebbe quantificabile intorno ai 1.200 trilioni
circa 20 volte il PIL Mondiale....

 Top Derivatives Expert Estimates Size of the Global Derivatives Market at $1,200 Trillion Dollars … 20 Times Larger than the Global Economy
Everyone paying attention knows that the size of the derivatives market dwarfs the global economy.  But how big is it really?
For years, there have been rumors that there is over a quadrillion – one thousand trillion – dollars in notional value of outstanding derivatives. 
But no one really knew.

Even though the Bank of International Settlements regularly publishes tables showing the amounts of different types of derivatives, some of the categories are ambiguous, and so it has been hard to get a good handle on what’s really out there.
For example, one blogger wrote last year:
Estimates of the notional value of the worldwide derivatives market go from $600 trillion all the way up to $1.5 quadrillion.
Smart guys like bond trader Jeffrey Gundlach said last year that we’ve got a quadrillion dollar derivative overhang, the government hasn’t done anything to fix the basic problems in our economy, and so we’ll have another crash.
But I’ve now found an estimate from a top derivatives expert who  confirms the claim.
Specifically, Paul Wilmott – who has written numerous books on the subject – estimated the number last year at $1.2 quadrillion:
The… derivatives market … is 20 times the size of the world economy.

According to one of the world’s leading derivatives experts, Paul Wilmott, who holds a doctorate in applied mathematics from Oxford University.....$1.2 quadrillion is the so-called notional value of the worldwide derivatives market.
To put that in perspective, the world’s annual gross domestic product is between $50 trillion and $60 trillion.....
Insomma...non solo viviamo in UN MONDO DI DEBITI 
ma anche in un Mondo di Scommesse in leva sui Debiti...
Tranquillizzante vero?
Ecco perchè bastano 10 neri in Alabama che non pagano più il loro mutuo subprime e....PATATRACCCCC! ...S'innesca la più Grande Crisi dal 1929....
ed è una crisi STRUTTURALE 
e non un forte raffreddore come ci hanno banfato per anni 
mentre io predicavo al vento dalla nicchia del mio Blog...

Ed ecco perchè si crea un certo qual nervosismo globale 
quando la corazzata JP Morgan comunica a sorpresa 
di avere 2 miliardi di perdite straordinarie, cumulate giocando sui Derivati....
vedi nel mio Blog: I giochetti di JP Morgan: come prima...peggio di prima...Ma la sapete una cosa? CHISSENEFREGA!

Poi però sembra che siano 3 miliardi...poi però sembra che siano 5 miliardi...
Mmmm....provo una sensazione di déjà vu...
Insomma, nemmeno il Patron Jamie Dimon sa esattamente quanto cappero ha perso la sua JP Morgan....
anche perchè la tipica caratteristica delle armi finanziarie di distruzione di massa è che sono talmente complesse&strutturate 
che anche i loro creatori ne hanno perso il controllo e non ne vengono più a capo...
e la leva tiratissima fa in modo che le cose succedano moooolto velocemente.....;-) 
JPMorgan's Potential Trading Loss Just Keeps Spiraling Higher

When JPMorgan first announced that its CIO office had blundered into a huge trading loss, the number was pegged at $2 billion, though the company said it could go higher.
Then the loss was reported to be $3 billion.
And now....
$5 billion or more?
From WSJ:
The nation's largest bank has said publicly that its losses on the trades have surpassed $2 billion, and people familiar with the matter have said they could over time reach $5 billion.
But the losses could be even bigger if the company sells its positions into a market that has turned against its positions, some traders say. Improvements in the markets could slice the bank's losses.
.......

Del resto le stime sul casinò dei Derivati Strutturati con scappellamento a destra
NON sono particolarmente precise....
Si parla di una "forchettina" che oscilla tra 600 trilioni di $ ed i 1500 trilioni di $...
Tanto per avere un'idea della trasparenza cristallina di questa Bisca Finanziaria Globale...

Ma negli USA fanno i superiori...e guardano dall'alto e con compassione l'Europa
pontificando in Tavole Rotonde se la Crisi dell'Eurozona possa tradursi in un altro Lehman Moment (se ben ricordo Lehman era made in USA...ma forse ricordo male...)
Insomma...gli USA si comportano come se "loro" stessero su di un altro Pianeta...
mentre in realtà non solo sono strettamente INTERCONNESSI con l'Eurozona
ma stanno anche seduti sopra ad una miriade di Bombe pronte ad esplodere
come quella di JP Morgan...
Tranquilli loro.....
Could the Eurozone Crisis Cause Another Lehman Moment?
The Lehman Brothers bankruptcy is perceived of as the 9/11 of the financial crisis, the moment where liquidity problems that had been bubbling since late 2006 turned into a full-fledged panic and then economic collapse.The question American elites are pondering is, will a Eurozone break-up, or even Greece leaving the Euro, cause another such moment?
Ben Bernanke has argued that Greece leaving wouldn’t, since domestic banks have reduced their exposure to problem countries....
And Paul Krugman......I don’t think we’re looking at a Lehman style event, which means the impact on the US economy will be fairly limited. 
Famous last words, knock on wood.....



13 commenti:

Maury (TV) ha detto...

Bè finchè possono stampare all' infinito e i governi continueranno a indebitarsi per salvare la finanza a spese del popolo, continueranno a fare i loro giochetti finanziari. Ci vorrebbe veramente un super eroe che cambiasse veramente le cose, ma purtroppo non siamo in fumetto della marvel. Buona giornata beato e grazie per il tuo lavoro.

Franz ha detto...

Praticamente una quantita' di denaro equivalente all'economia di circa 20 pianeti...
Allora bastera' scoprire un altro sistema solare per risolvere il problema : )

Scherzi a parte e' Follia Pura, un intero sistema fondato sul nulla.

Se alla crisi del '29 e' seguita la WW2, non vorrei che qualcuno a questo giro decidesse di spolverare le atomiche per convincere i debitori insolventi.

In bocca al lupo per lugano, mi spiace un sacco non potere partecipare :'(

Beatotrader ha detto...

caro Franz
peccato veramente
ti perdi un bell'evento
molto utile, interessante e PRAGMATICO

ci saranno altre occasioni
un salutone

4realinf ha detto...

Faccio riferimento alla tua ultima frase <<ma stanno anche seduti sopra ad una miriade di Bombe pronte ad esplodere
come quella di JP Morgan...
>>
Si leggono alcune cose che lasciano basiti anche i più increduli.
- http://deathby1000papercuts.com/2012/04/russian-troops-headed-to-american-soil-joint-military-exercise-in-colorado/
- http://blogs.wsj.com/washwire/2012/05/09/fed-foe-ron-paul-breakfasts-with-bernanke-at-central-bank/tab/print/
- http://www.bloomberg.com/news/2012-04-29/u-s-perfecting-formula-for-budget-failure-says-bowles.html
- http://articles.businessinsider.com/2012-03-28/news/31247765_1_atk-rounds-bullet

rumenta ha detto...

se vuoi non pubblicare il commento, ma questo post mi ha lasciato interdetto:

http://phastidio.net/2012/05/21/occupy-boccias-mind/

qualche divergenza sulle cifre e sui metodi, e non si sa più cosa pensare.....

Beatotrader ha detto...

si dice
....la solita litania sul nozionale lordo anziché netto dei derivati esistenti, dove il secondo è una infima frazione del primo,....

ma il netto non è un'infima frazione
secondo ZH che di derivati se ne intende parecchio
But the big banks and their minions claim that the huge amounts of derivatives themselves is unimportant because these are only “notional” values, and – after netting – the notional values are deflated to much more modest numbers.

But as [Tyler] Durden – who has a solid background in derivatives – notes:

At this point the economist PhD readers will scream: “this is total BS – after all you have bilateral netting which eliminates net bank exposure almost entirely.” True: that is precisely what the OCC will say too. As the chart below shows, according to the chief regulator of the derivative space in Q2 netting benefits amounted to an almost record 90.8% of gross exposure, so while seemingly massive, those XXX trillion numbers are really quite, quite small… Right?
But the big banks and their minions claim that the huge amounts of derivatives themselves is unimportant because these are only “notional” values, and – after netting – the notional values are deflated to much more modest numbers.

But as [Tyler] Durden – who has a solid background in derivatives – notes:

At this point the economist PhD readers will scream: “this is total BS – after all you have bilateral netting which eliminates net bank exposure almost entirely.” True: that is precisely what the OCC will say too. As the chart below shows, according to the chief regulator of the derivative space in Q2 netting benefits amounted to an almost record 90.8% of gross exposure, so while seemingly massive, those XXX trillion numbers are really quite, quite small… Right?

Franz ha detto...

Come e' andata a Lugano?

Ci sara' modo di scaricare/leggere/ascoltare/acquisatre qualche estratto del convegno? :)

Beatotrader ha detto...

molto bene
più tardi faccio un post
successone da 350 persone e parcheggi di Lugano intasati per colpa nostra...:-)

Ci dovrebbe essere un mio video
vi farò sapere
grazie
ciao

Goose ha detto...

Ciao Stefano,
Leggere l'incipit di questo tuo post mi ha fatto sorridere.....
Ti leggo da molto tempo e devo dire con molto piacere, perchè si capisce che sei una persona competente.
Non so che lavoro fai o hai fatto, come hai tutti quei risparmi da difendere, ma questa te la sei proprio cercata :-)
Per la tua Anima fai qualcosa? 2000 anni fa uno di nome Gesù disse che non serve a niente guadagnare anche il mondo intero se poi si perde l'anima.
Senza rancore.......e sempre disponibile ad approfondire l'argomento
Maurizio

Beatotrader ha detto...

Caro Goose
hai avuto un Savonarola moment?...;-)

Per caso lavori all'agenzia delle entrate?
:-)

Io credo che in questo paese non sia ancora un REATO
avere da parte dei risparmi guadagnati lavorando duramente
+ dei risparmi di famiglia (come tutti gli italiani)

Comunque
visto che sono sempre trasparente...
ho fatto il ricercatore all'università
poi l'imprenditore nell'informatica e web
e poi il trader on-line
lavorando sempre da mane a sera
e spesso anche i week-end

se permetti non ti do le cifre esatte
i numeri dei conti correnti
ed altre informazioni sensibili
....:-)

e per la mia anima non ti preoccupare
che ci pensa il mio confessore...:-)

Goose ha detto...

ciao stefano
no, non ho avuto un Savonarola moment e nemmeno lavoro all'agenzia delle entrate.
Faccio l'artigiano e i miei investimenti li ho fatti mettendo al mondo 4 figli ed educandoli con valori diversi da quelli che ci propone il mondo di oggi e perchè riescano a far diventare il mondo migliore di quello che è adesso.
Inoltre ho investito i miei risparmi in 2 adozioni a distanza e credimi negli ultimi due anni ho fatto davvero fatica a pagarle.
Si, perchè mi hanno spiegato che quando saremo giudicati,e saremo giudicati,il giudizio si baserà su quanto abbiamo dato e non su quanto abbiamo risparmiato.....
ciao:-)
Goose

Beatotrader ha detto...

Goose
per favore...
questo è un Blog di economia e finanza
ed il fatto che io parli di come preservare i risparmi è assolvere ad una funzione basilare della società civile sancita dalla costituzione

questo è un Blog a tema

poi se vuoi io e te parliamo di teologia, filosofia, escatologia, mistica etc
ma QUI cosa c'entra?

che senso ha che tu venga a farmi la predica nei commenti di un blog di economia&finanza
dicendo che devo pensare anche al mio spirito...che non contano solo i risparmi etc etc?
che senso ha?

Vuoi che ti faccia anche io la lista pubblica di quanto sto "investendo" sul mondo dell'essere e non solo su quello dell'avere? (usando le parole di Giovanni Paolo II)
Vuoi una lista delle opere di bene che sto facendo oltre a parlare di risparmi, finanza ed economia?
Di quanto anche io stia "investendo" sui miei figli, sulla loro educazione, sulle amicizie, sulle relazioni, sul territorio locale etc etc?

Ma che senso avrebbe QUI
in questa sede?
Ci sono già abbastanza Blogger di Economia che pensano di essere dei Messia illuminati che e mescolano le cose in maniera confusa e fuorviante...

Mi sembra tutto talmente assurdo che inizio ad avere il sospetto che mi stai prendendo per il culo...

Goose ha detto...

Ciao Stefano, sei un grande
non ti sto prendendo per il culo e non voglio nemmeno innervosirti.Nel mio primo post ti ho già detto che sei il mio punto di riferimento in quanto a economia e finanza nel web
E da oggi ti stimerò molto di più dopo quello che hai scritto nella tua ultima risposta
L'unico appunto che mi sento di farti, è che dai l'impressione,oltre che nell'incipit dell'articolo anche nelle risposte che hai postato, di tenere separate la vita di tutti i giorni dalla vita spirituale mentre secondo il Vangelo noi non dovremmo preoccuparci di cosa mangeremo ne di come vestiremo perchè abbiamo un Padre che ci pensa. L'unica cosa di cui dobbiamo invece preoccuparci è di amare Dio e il prossimo e tutto il resto ci sarà dato in sovrappiu.
Buona vita:-)
spero di fare la tua conoscenza prima o poi
ciao Goose

Posta un commento