Ultimi Post

martedì 1 giugno 2010

Entro qualche mese gli USA potrebbero tornare in RECESSIONE?


Durante tutta l'orgia tassi-a-zero-rialzista che da minimi di Marzo 2009 ad Aprile 2010 ha portato le Borse a recuperare il +80%...+100%,
l'Economic Cycle Research Institute (ECRI) ci ha sempre accompagnato con le sue ottimistiche previsioni espletate attraverso il suo mega LEADING INDEX
La Ripresa c'è, la Ripresa prende forza, la Ripresa accelera, la Ripresa non corre quasi rischi di ricadute in recessione (double-dip) etc etc

Ma ecco che tutto questo ottimismo si sta SMOSCIANDO.
Basti vedere l'ultimo aggiornamento settimanale del mega-indice ECRI che fornisce previsioni sulle dinamiche evolutive dell'economia made in US: ebbene si è ULTERIORMENTE smosciato rispetto ad una settimana fa...e pure di brutto.

Se il TREND discendente iniziato nel 3°/4° trimestre del 2009 continuerà (ripeto SE), tra Luglio ed Ottobre gli USA potrebbero tornare di nuovo in RECESSIONE (semprechè ne siano mai realmente usciti...).
Attualmente il "capoccia" della ECRI parla solo di "rallentamento nella crescita"....ma risulta sempre più evidente perchè si parlotti con sempre maggiore insistenza di una seconda dose di VIAGRA Stimulus Plan (da Larry Summers in poi...): il rischio di Recessione Double-Dip è infatti dietro l'angolo.
Ricordiamo che l'ECRI con i suo sofisticati indicatori aveva ciccato in pieno La Grande Crisi e che anche in questo caso è probabile che "prevederà" l'eventuale ritorno in Recessione solo quando sarà già avvenuto....invocando naturalmente errori nelle politiche economiche federali oppure imprevedibili Shocks Globali....
Ebbene a proposito degli Shocks Globali forse proprio NOI dell'Eurozona potremmo dare una mano....ahi ahi ahi.

The ECRI’s weekly leading index took a decisive turn for the worst this week as it now appears evident that the U.S. economy is slowing substantially more than many presume:

A measure of future U.S. economic growth fell to a 39-week low in the latest week, pointing to a slowdown in economic growth, a research group said on Friday.

The Economic Cycle Research Institute, a New York-based independent forecasting group, said its Weekly Leading Index fell to 125.6 in the week ended May 21, down from a revised 127.2 the previous week, originally reported as 127.3.

That was the lowest level since Aug. 21, 2009, when the index stood at 125.3.

The index’s annualized growth rate tumbled to a 47-week low of 5.1 percent from 9.0 percent a week ago. That’s the worst level since June 26, 2009, when it stood at 4.6 percent.

“The downturn in WLI growth evident since early 2010 has recently intensified, so it should be no surprise when U.S. economic growth slows noticeably in the months ahead,” said Lakshman Achuthan, managing director of ECRI.

ECRI3  ECRI GROWTH PLUNGES

Source: ECRI


Mentre una settimana fa l'ECRI LEADING INDEX era questo: fate voi i debiti confronti anche solo VISIVI.

ECRI2    ECRI: ECONOMY CONTINUES TO SLOW

4 commenti:

Massimo ha detto...

Inatnto il Dragone....

Cina: pmi scende a 53,9 punti a maggio dai 55,7 di aprile

Cina: La bolla immobiliare è più grande di quella 'made in usa' (ft)

Anonimo ha detto...

E' una bisca, ed e' pure truccata. Un giorno, molti anni fa, un croupier del casino' di Lindau (Grosse Deutschland...) che ebbi modo di conoscere, mi confermo' che REALMENTE un tavolo da roulette rende al banco 1/37 delle puntate. Alla fine dell'anno il comune di Lindau si intasca 1/37, cioe' il 2,7% circa delle puntate sui tavoli della roulette piu' le percentuali dei vari altri giochi. L'amico croupier concluse con un suo consiglio, tanto piu' prezioso in quanto dato da un professionista contro il suo interesse: "L'unico modo per vincere al casino' e' non andarci".
Questa nostra banda di predoni invece prende a prestito il concetto di mercato sano caro al Folletto e lo violenta trasformandolo da soggetto statistico a meretricio e incesto per pochi. Non si accontentano della percentuale sicura che viene dalla teoria dei giochi ma vogliono di più, SEMPRE DI PIU'. In cuor mio spero che finiscano come la rana che voleva diventare un bove.
Cosa possiamo farci?
Al mio figliolo piu' piccolo insegno sempre, ripetendomi talvolta, che la piu' brutta malattia, peggio dei tumori e della polmonite che sembrano impressionarlo molto, e' l'ingnoranza. Per nostra fortuna non e' incurabile: l'ignoranza si cura leggendo.

Pax et bonum
Suerte.

Anonimo ha detto...

Possibile che non ci sia modo di salvarsi da una patrimoniale?

Un amico (onesto) commercialista, mi ha detto che ormai non mi salvo più: avendo il deposito in banca italiana e “trasparente”, ormai ovunque li portassi potrebbero venire a chiedermene conto..
Possibile?
Scherzando mi diceva che pure mettendoli nel materasso (oltre ad avere altri problemi..) sarei stato rintracciabile in uscita!
Forse un’appartamento prima casa non sarebbe colpito, ma sono ancora molto cari e francamente il rendimento qui a Roma arriva a malapena al 2% lordo!
Allora aspettiamo la “botta”, tanto non c’è nulla da fare, e poi ci difenderemo cercando interessi per recuperare!
Qualcuno ha delle idee alternative?
Grazie

quilodicoequilonego ha detto...

si, anonimo, puoi emigrare...

Posta un commento