Ultimi Post

sabato 25 settembre 2010

In USA salvano dal DEFAULT anche le "COOP"...finanziarie

Aggiornamento di lunedì 27 Settembre 0re 9.25
Come spesso accade, il mio articolo è stato pubblicato su Yahoo Finanza (segui link).
Peccato che si siano mangiati un pezzo del titolo....:-)

------------------------------------------
Premessa: cos'è una Credit Union?
Una CU è un'istituzione finanziaria cooperativa, posseduta e controllata dai suoi membri, che opera per promuovere il risparmio, concedere credito a tassi ragionevoli ed offrire altri servizi finanziari a favore dei suoi membri.
La CU è diversa da una banca perchè le persone che hanno un CONTO presso la CU sono anche i proprietari ed hanno il potere di eleggere un comitato direzionale grazie ad una votazione una-persona-un-voto, senza distinzioni basate sull'entità del capitale investito.
La CU opera in un contesto "not-for-profit" che non deve essere confuso con le organizzazioni no-profit.
Memorizzate bene questo passaggio: le CU sono "not-for-profit" nel senso che operano soprattutto per servire i loro membri e non per massimizzare i profitti.
A differenza delle organizzazioni no-profit, le CU non si basano sulle donazioni ma sono istituzioni finanziarie che devono ottenere un profitto minimo, sufficiente a garantire la continuità del servizio ai propri membri.

Bene, fatta questa doverosa premessa, vediamo come il VIRUS della Grande Crisi è riuscito a contagiare anche delle sacrosante Entità come le Credit Unions....

Lo sappiamo che un Bailout(=salvataggio) ormai non si nega più a nessuno....
Ma mi sembra veramente il COLMO che lo Stato USA venerdì abbia salvato dal Default addirittura tre Credit Unions che si erano messe a giocare al casinò dei derivati sui subprime e sui prestiti, alla faccia della regola d'oro del not-for-profit sopra citata...
Le Credit Unions secondo le leggi federali potrebbero investire solo in asset liquidi ed a basso rischio, ma come resistere al fascino "indiscreto" dei subprime? Del resto lo facevano TUTTI...
Inoltre si narrava che, grazie a securizations pacchettizzate e grazie a sofisticate tecniche di "gestione del rischio", nessuno si sarebbe fatto del male....anche investendo in spazzatura tossica.
Sappiamo tutti come è andata a finire: PATATRAC!
Il crollo dei prezzi delle case e l'assenza di reali garanzie ha reso le obbligazioni "subprime" (ovvero la punta dell'Iceberg di un sistema finanziario totalmente MARCIO) inesigibili e non più negoziabili, alla faccia della pacchettizazione e dell'infallibile gestione del rischio....
Ma, come nei migliori film Western, all'ultimo momento è arrivato il 7° cavallaggeri impersonato questa volta dallo Stato USA che ha spalmato le perdite un po' sui cittadini americani ed un po' sull'economia mondiale, svalutando&stampando $ a go-go.

Ed anche in questo ultimo caso delle CU si è seguito lo stesso copione.
Venerdì sera la National Credit Union Administration (NCUA) ha messo in amministrazione controllata 3 Wholesales Credit Unions:
-Members United Corporate Federal Credit Union of Warrenville, Illinois
-Southwest Corporate Federal Credit Union of Plano, Texas.

-Constitution Corporate Federal Credit Union of Wallingford, Connecticut

La NCUA è l'ente federale USA che vigila sul corretto funzionamento delle Credit Unions ed interviene in caso di necessità, insomma è l'equivalente della FDIC per le banche USA.

Tra parentesi non stiamo parlando di noccioline ma di ben 50 miliardi di dollari di spazzatura tossica senza valore che, per salvare il culetto a queste "Santerelline di CU", verranno garantiti da 35 miliardi di obbligazioni statali....ovvero come sempre pagano i contribuenti.
Naturalmente si giura e si spergiura che il contribuente americano non perderà un centesimo...ma sappiamo già tutti come andrà a finire.

Una leggenda metropolitana narrava che le Credit Unions fossero assai più sane e sicure delle Banche (5 Ways Credit Unions are Better than Your Bank), e mi sembra anche logico visti i sanissimi presupposti sulle quali si basano.
Invece anche questa supposta "verginità" è andata perduta nell'ORGIA e nella FOLLIA finanziaria che ha preparato il terreno alla Grande Crisi, senza risparmiare nessuno.
Se queste armi finanziarie di distruzione di massa fossero esististe già nel Medioevo, secondo me anche i Francescani duri e puri dell'ala "spiritualista" sarebbero stati tentati di giocare ai derivati sui subprime...ma li avrebbero definiti (ingenuamente) "tentazioni del demonio"....

In ogni caso stiamo parlando di STORIE VECCHIE (ma nello stesso tempo ATTUALI...) che ancora oggi continuano ad avere le loro pesanti ripercussioni.
Anche perchè la maggior parte della polvere tossica è stata solo NASCOSTA SOTTO AL TAPPETO grazie a nuove regole contabili mark-to-fantasy, grazie alla capace "aspirapolvere" della FED (e di altre Banche Centrali) e grazie a tempestive mega-iniezioni di soldi di stato.

Oggi però Toro Drogato ha fatto ormai il callo a questo tipo di TRAUMI e può continuare allegramente a sgaloppare per le sue piste....
E' comunque possibile che si apra una nuova emorragia nel Debito Pubblico Americano, perchè alcune CU saranno too-big-to-fail e dunque andranno tamponate, mentre altre saranno lasciate al loro destino.
Ma tanto...di fronte a 13.510.000.000.000 $ (13.510 miliardi di dollari) di Debito USA cosa volete che sia qualche centinaio di miliardi in più od in meno?....

CHIOSA:
lo SLOGAN stampato a chiare lettere sotto il LOGO delle Credit Unions sembra ormai una gustosa presa per il culo:
Where people are worth than money...
Dove le Persone hanno più Valore del Denaro....

A tanto è giunta la GREED totalizzante, finanziarizzata e tecnologizzata: al punto di contagiare anche le entità nate con le migliori intenzioni.

Per approfondire la VICENDA vedi
Government seizes three credit unionsThe government will order credit unions to pick up the tab on a $50 billion portfolio of toxic securities held by wholesale institutions.
Three Wholesale Credit Unions Nationalized As US Securitizes $50 Billion In Legacy Toxic Assets; Failure "Sweep Under The Rug" Friday Just Got Real
ZeroHedge

U.S. Bails Out Major Credit Unions
da Business on HuffingtonPost.com



STEFANO BASSI
IL GRANDE BLUFF

Semaforo Motivazionale ancora in GIALLO



Sostieni l'informazione indipendente e di qualità



13 commenti:

FunnyKing ha detto...

".. il crollo dei prezzi delle case e l'assenza di reali garanzie ha reso le obbligazioni sottoscritte inesigibili e non più negoziabili...."

Non posso fare a meno che avere il coraggio delle tue idee.
Ciao

Massimo ha detto...

Queste Credit Union avrebbero dovuto comprare azioni Lehman Brothers , quelle si avevano ' un buon rating :-(

Beatotrader ha detto...

E daiiii Funny...so' 4 parole su un ARTICOLO FIUME....

Hai deciso di giocare individualmente (purtroppo...e me ne dispiaccio assai)
e ti sei lasciato dietro (in un modo o nell'altro)terra bruciata
dunque sarai pronto a subirne le conseguenze.
Altrimenti le cose potrebbero essere molto diverse

Inoltre la bozza del mio articolo sull'argomento era già pronta dalle 4 di stamattina (non riuscivo a dormire...)
ma non ho avuto tempo di buttarla giù prima

FunnyKing ha detto...

subirne le conseguenze... ragazzi miei vi state prendendo davvero troppo sul serio.

4realinf ha detto...

Complimenti Beato per questo articolo.
Adesso cosa dovremo aspettarci?

Per tutti, ricordiamo di Bernardino da Feltre il primo che fondò i primi monti di pietà nel lontano 1400 proprio contro l'usura imperante all'epoca...poi la storia, qualcuno la conosce ;)

Anonimo ha detto...

articolo interessante...
piccola rettifica ....il debito dovrebbe essere 13.000 miliardi...
occorre togliere un pò di zeri ??
saluti leotrader

Beatotrader ha detto...

ciao leotrader
a me sembra giusto...
1 miliardo ha 9 zeri
davanti ci metti 13.000
et voilà...
o no?

tra l'altro ormai sono 13.500....
vado a correggere....
ciao e grazie

Beatotrader ha detto...

azzo
ho capito adesso
sì sono 13.000 miliardi
ma io ho il vizietto di scrverlo con tutti gli zeri che fa scena e rende l'idea
ma poi ho paura che la gente non capisca e ci ficco miliardi al fondo...
mo' correggo :-)
ciao

Anonimo ha detto...

sempre sui numeri
allora 13510 miliardi di dollari
un dollaro misura 0,156 metri in lunghezza....quindi otteniamo qualcosa come 14,08 Unita'Astronomiche.(1 U.A.=149,6 miliardi di metri)
cioè messi in fila i dollari del debito americano misurano 14,08 la distanza media Terra Sole
Possibile?sbaglio?
LG

Anonimo ha detto...

E' esatto LG. Se questo genera in te turbamento puoi usare il taglio da 100 e la distanza si riduce di molto...
:-)

Suerte.

Anonimo ha detto...

.....l'Italia ha 1838 miliardi di euro di debito pubblico.....non so se sbaglio ma noi siamo infinitamente messi peggio degli USA come debito pubblico o no?


Se come si dice Tremonti ha "tenuto la barra a dritta" non ascoltando le sirene del "spendi per aiutare l'economia", mi sapete dire come ....azzo facciamo a ridurlo....che so di 100 (troppo??)....50....20 miliardi sto debito pubblico?

Argonauta.

Anonimo ha detto...

Per Beato e tutti i lettori del blog.

Estratto da ZeroHedge

http://www.zerohedge.com/article/why-qe2-qe-lite-may-mean-fed-will-purchase-almost-3-trillion-treasurys-and-set-stage-monetar?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+zerohedge/feed+(zero+hedge+-+on+a+long+enough+timeline,+the+survival+rat

Articolo fiume in cui in sostanza si dice che Bernanke ha già deciso per l'opzione QE2 (che verrà ratificata nell'incontro del 3 novembre).

Questo comporterà a stretto giro (nei 6 mesi successivi) un rally su tutto (bond, stock, commodities e, soprattutto, oro) con esito catastrofico, ovvero innesco iper-inflattivo e guerre monetarie.

Zerohedge consiglia un portafoglio distribuito con preferenza assoluta per l'oro (l'unica moneta di fatto una volta decedeute tutte le fiat currencies e l'unico asset non cartaceo)

Personalmente lo scenario iper-inflazionistico l'ho sempre visto molto in là nel tempo ma ultimamente sto cominciando a ricredermi

Cosa ne dite?

Hunter76Lima

Anonimo ha detto...

gentilissimi lettori del Sig Bassi,

il problema principale è l'aver voluto a tutti i costi imporre il riciclaggio della carta e del cartone.(!)
Ormai la materia prima è a questo punto quasi senza costo e si può seguitare a stampare denaro all'infinito.
Dobbiamo tornare a buttare la carta in discarica, impedire il riciclo di modo che questa possa costare qualcosa di più e frenare le rotative...

Pensate quale danno abbia fatto il Green Thinking!

Crazy Duck

ps: sentita la Thatcher su Usemlab, sezione video ?

Posta un commento