Ultimi Post

martedì 14 settembre 2010

Aggiornamento sulle Vendite al Dettaglio USA etc etc etc


Ad integrazione dell'articolo di stamattina Brevi aggiornamenti quotidiani

Molti dati macro negli ultimi giorni stanno uscendo meglio delle attese, alla faccia del Rallentamento e del rischio di Double-dip.
Come ho detto più volte, sarà importante monitorare con attenzione i prossimi due-tre mesi per interpretare correttamente le future tendenze ed eventuali miglioramenti nel quadro generale.

Il dato sulle vendite al Dettaglio USA è uscito un po' meglio delle stime: +0,4% contro le attese per +0,3%.
Ma ciò che va sottolineato è la componente ex-auto che è stata il doppio delle attese: +0,6% contro +0,3%. Senz'altro un buon segnale.
Anche se questo dato pimpante, come anticipavo, potrebbe essere stato sospinto dalle mega-promozioni ferragostane...
August retail sales up 0.4 pct., best in 5 months
Come sempre però sono stati rivisti al ribasso i dati dei mese precedente.
US Retail Sales Just Barely Beat Expectations, Come At 0.4%, On 0.3% Consensus, Previous Revised Lower

Ho già espresso più volte i miei dubbi su questa "incredibile tenuta" dei consumi USA che per me rimane un mistero (o quasi)
Retail sales are up 8.4% from the bottom, but still off 4.3% from the pre-recession peak.
Vedi la mia analisi del 9 Luglio dove cercavo di dipanare il bandolo della matassa: Consumi Inesauribili made in USA...

Va anche sottolineato come il recupero dei consumi dagli abissi del 2009-inizio 2009 abbia subito un'inversione di tendenza e da almeno 6 mesi stia lateralizzando.
Vedi come sempre l'ottimo Calculated Risk (clicca sul grafico per ingrandirlo)

Retail sales are still below the April level - and have mostly moved sideways for six months.
Retail sales ex-gasoline increased by 3.0% on a YoY basis (3.6% for all retail sales). The year-over-year comparisons were easier earlier this year since retail sales collapsed in late 2008.

Tanto più che altre fonti alternative assai credibili dipingono un'altra "picture" assai meno brillante...
And once again, government data disagrees with official polling: According to Gallup, consumer spending declined 5.9% on the 14 Day Rolling Average in August from July, and 7.2% on the 3 DRA.
Staremo a vedere i dati dei prossimi mesi, assai più indicativi di quelli di Agosto influenzati da fattori contingenti e da promozioni straordinarie.

Anche le scorte di magazzino USA sono uscite meglio del previsto, come se ci si attendesse nei prossimi mesi un'accelerazione nei consumi: altro che rallentamento....
USA: Le scorte delle imprese crescono più del previsto
Il Dipartimento del Commercio ha comunicato oggi che a luglio le scorte delle imprese (Business Inventories) sono cresciute negli USA dell'1%.
Si è trattato della più forte crescita da più di due anni.
Gli economisti avevano previsto una crescita dello 0,7%.
Il dato di giugno è stato rivisto al rialzo, da +0,3% a +0,5%.

Nel computo delle POSITIVITA' andrebbero messe anche le previsioni sulla crescita del PIL 2010 di Giappone ed Europa che sono state riviste "mostruosamente" al RIALZO (nella UE in primis grazie a Germania e Polonia)
Anche se di previsioni sempre si tratta...per di più da parte di fonti "istituzionali": la Grande Crisi forse ci ha insegnato qualche cosa in merito...:-)
Don't Look Now, But GDP Is Being Revised Sharply Higher Around The World
....For example, Japan revised its latest GDP data to show 200% higher growth than previously estimated last week.
The government is now in the
awkward position of trying to play down the extent of the growth, since it is trying to convince the world that the strengthening yen needs to be dealt with in order to keep Japan's export-heavy economy afloat.
Europe's 2010 GDP forecast has also doubled to 1.8% from the 1% rate forecast in May.
This has also put some European budget reformers in the awkward position of trying to play down growth.
In the U.S., while U.S. GDP data has faced some downgrades, GDP growth is still expected to exceed that of both Europe and Japan this year, even after their latest upgrades......

Nell'ORGIA Bullish esplosa improvvisamente e come d'incanto negli ultimi 10 giorni...
ormai viene addirittura RIDICOLIZZATO il grande Guru/Gufo della Grande Crisi ovvero Nouriel Roubini...
Incredibile a dirsi!
Ormai la Grande Crisi è senz'altro alle spalle se vengono addirittura screditati i pochi che l'avevano prevista...;-) (con sarcasmo)
Is Everyone Bored Of Nouriel Roubini This Time Around?
...........Here's Fabrice Taylor at The Globe & Mail responding to Roubini's latest call for a 40% chance of a double dip:
How does he know and why should we care? Because he predicted the financial crisis before it happened. If you ask him, he’ll probably tell you who’ll win the Stanley Cup and whether or not you can wear an orange sweater with argyle socks.
Is it just me or would anyone else rather hear what Lady Gaga thinks about the economy before being treated to more of Dr. Roubini’s predictable bleakness?
The argyle socks part might be a bit much, but... yeah.
If Roubini continues to be the guy who gets trotted out when the market tanks, warning of the latest bearish datapoint per day, interest in him will probably continue to attenuate......

Però PARADOSSALMENTE l'Oro sale a stecca e stabilisce il NUOVO RECORD mentre il dollaro s'indebolisce...
L'oro aggiorna i record: sopra quota $1270. Dollaro sotto pressione
Situazione di difficile interpretazione, nel breve periodo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho aspettato fino a che facesse mezzanotte... ma niente... questo articolo, secondo me di grande equilibrio (in altre parole né ottimista, né pessimista) non ha riscosso, per il momento, neanche un commento dai lettori di questo blog. A quanto pare ha ragione Beato a sottolineare maggiormente le notizie negative, visto e considerato che quei piccoli segnali positivi passano nell'indifferenza (se non nel fastidio) di taluni. Comunque Beato oggi mi hai dimostrato la tua imparzialità e di questo permettimi di esserne positivamente colpito! Crisi o Non Crisi questo blog è destinato a continuare anche quando le prospettive future ridiverranno rosee. ;)

Con stima e affetto Luigi (l'ottimista)

Beatotrader ha detto...

Luigi
magari sarà vero che sottolineo maggiormente le notizie negative
ma visto che siamo nella maggiore Crisi dal 1929...forse è anche normale, perchè prevalgono naturalmente le negatività.

In ogni caso io non credo di dover dimostrare nulla tantomeno la mia imparzialità.
Ho già detto mille volte che quando vedrò segnali positivi li analizzerò tanto quanto i negativi.
punto

In ogni caso non vedo perchè il mio BLOG non dovrebbe sopravvivere alla Crisi visto che parla di problematiche valide comunque e che il suo scopo principale è SCOPRIRE I BLUFF DELL'INFORMAZIONE UFFICIALE ED ISTITUZIONALE
ed i BLUFF ci sono sempre, SOPRATTUTTO QUANDO SEMBRA CHE VADA TUTTO BENE...
VEDI IL 2007 :-)

Posta un commento